Presidente Fifa: "Mondiale per club a 32 squadre"

Gianni Infantino, presidente della Fifa, ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport. Nel corso della chiacchierata con la ‘rosea’, l’ex segretario dell’Uefa ha parlato sia del Mondiale per le nazionali, sia per club. In entrambi i casi, la Fifa sta vagliando alcune ipotesi di riforma. A Partire dall’8 dicembre prossimo, sette squadre si affronteranno in Giappone nel Mondiale per club, l’ex Coppa Intercontinentale. A tal proposito Infantino ha già qualche idea: "Mondiale per club? Quello di oggi ha una formula complicata, poco coinvolgente. Lo vogliamo organizzare d'estate, dal 10 al 30 giugno, con le 32 squadre migliori del mondo".

Alla riforma starebbero lavorando anche Boban e Van Basten: "Meglio tournée stancanti, aerei, fusi orari da smaltire, o - si chiede Infantino - un torneo unico con i club più forti? Tutto passa per la salute dei giocatori che poi dovranno riposare, ma riusciremo a trovare la formula giusta".

Il presidente Fifa poi conferma di aver chiesto a Maradona e Figo di lavorare per la Fifa e di avere in mente anche una riforma del Infantino conferma che ha chiesto a Maradona e Figo di lavorare alla Fifa e poi torna a parlare della sua idea di una Coppa del Mondo a 48 squadre: "16 qualificate direttamente, le altre 32 ai playoff la settimana prima del via, nella stessa sede. In una partita secca può succedere di tutto", sottolinea ancora.

Quanto alla moviola in campo, da poco è in fase di sperimentazione anche in Italia il cosiddetto Var. Il presidente Fifa ci va abbastanza cauto, ma ammette che si tratterà di un valido aiuto quando entrerà definitivamente in vigore.

"Non risolve tutto, molte situazioni sono da interpretare. Ma dà la sicurezza che non ci saranno più decisioni gravi, e sbagliate, che compromettono una partita. Il flusso di gioco non soffre: si decide in 3 secondi. Ora dobbiamo trovare il modo di comunicare al pubblico che la decisione è stata presa con la moviola. Credo che nei campionati nazionali la useranno dalla prossima stagione. E l'obiettivo è Russia 2018", conclude.

infantino fifa

  • shares
  • Mail