Zenga preoccupato per la sua Inter: "Troppi giovani in Suning"

Walter Zenga è preoccupato per il futuro della sua Inter. Dopo aver manifestato pubblicamente la sua delusione per essere stato escluso dal "casting" che ha portato Stefano Pioli sulla panchina nerazzurra, l'uomo ragno ha parlato nuovamente della proprietà cinese manifestando qualche perplessità circa il livello di competenza degli stessi: "Mi spaventano un po' questi ragazzi di 25-30 anni che prendono in mano società importanti e credo che purtroppo con proprietà del genere chi lavora nel quotidiano non ha il potere decisionale".

Zenga è anche preoccupato che questi nuovi proprietari venuti da lontano non riescano a calarsi appieno nella realtà italiana: "Come ha detto Paolo Maldini chi viene da fuori compra la storia del club ma dovrebbe garantirne anche il futuro. In questo caso, e lo dico con grande rammarico, mi sembra che il Milan sia avanti a noi come prospettiva futura. Poi nel calcio ci sta tutto. Ma le proprietà cinesi dovrebbero essere più attente a vivere la realtà locale".

L'ex allenatore della Sampdoria ha parlato infine anche del derby di ieri sera, proponendo anche una sua soluzione per far rendere al meglio Mauro Icardi: "Il pari è giusto, ma secondo me l'Inter meritava qualcosa di più per quello che ha fatto vedere nei 90 minuti. Quando c'è un cambio di allenatore la reazione c'è sempre, poi bisogna vedere il lungo termine. Icardi ha avuto due grandi occasioni, le ha sbagliate entrambe, però nelle partite precedenti non è che partecipasse molto alla manovra. Se avesse alle spalle un trequartista vero potrebbe essere sfruttato ancora di più".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail