"Higuain scortato dalla Digos". Questura e Juventus smentiscono

Aggiornamento - La smentita che ci eravamo augurati è fortunatamente arrivata, anche se solo in via informale. Quella di Novella 2000 era infatti una bufala: Gonzalo Higuain non ha ricevuto minacce concrete e non è sotto scorta da parte della Digos. A renderlo noto sono state le redazioni di Gazzetta dello Sport e Tuttosport che - dopo aver riportato la presunta notizia - hanno contattato la Juventus e la Questura di Torino per chiedere delucidazioni in merito, ricevendo una secca smentita. La società piemontese al momento non ha ritenuto opportuno pubblicare una nota ufficiale, probabilmente anche per evitare di regalare ulteriore notorietà ad una bufala di un giornale scandalistico.

"Higuain scortato dalla Digos dopo pesanti minacce anonime"

Secondo quanto riporta "Novella 2000", Gonzalo Higuain girerebbe scortato dalla Digos dopo aver ricevuto alcune pesanti minacce anonime che l'avrebbero molto preoccupato. La Digos, evidentemente allarmata allo stesso modo, avrebbe iniziato a scortare il centravanti della Juventus da circa 2 settimane a questa parte mettendogli a disposizione una sorveglianza 24 ore su 24.

Qualora questa storia fosse vera, si tratterebbe di un episodio molto grave perché la Digos fornisce questo tipo di tutela soltanto quando le minacce sono concrete e ci sono elementi tali da dover temere realmente per l'incolumità o per la vita di una persona. Per essere chiari: la polizia non avrebbe mai predisposto una sorveglianza per le minacce pubblicate sul web dai tanti tifosi napoletani incivili che quest'estate hanno augurato ogni male possibile al loro ex idolo.

In un caso come questo ci si può solo augurare che questa notizia venga presto smentita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail