Sousa, scoppia la polemica su Bernardeschi

Il 22enne Bernardeschi sembra aver definitivamente ingranato. Nonostante la stagione fra alti e bassi della Fiorentina il fantasista cresciuto nelle giovanili viola, una vita a Firenze se si eccettua la stagione (molto positiva) in prestito al Crotone, ha già segnato in appena 16 presenze lo stesso numero di gol (6) delle 41 partite giocate nella scorsa stagione. Inevitabile che i grandi club, in verità già attratte da Bernardeschi in passato, abbiano messo nel mirino il giocatore.

Tutto prevedibile, meno prevedibili sono state la parole di Paulo Sousa in conferenza stampa prima del match di Europa League contro il Paok di Salonicco:

Bernardeschi sarà importante per noi, per la Nazionale, e per le squadre dove andrà. Avete capito bene. Per come conosco io il calcio Federico ha un futuro che, grazie al suo talento ed alle sue qualità, lo porterà in squadre con ambizioni diverse rispetto a quelle della Fiorentina.

Una dichiarazione che ha scatenato furiose e sbigottite reazioni da parte dei tifosi viola, ma che non sarebbe stata gradita nemmeno dalla società, al punto da richiedere una "precisazione" a bocce ferme da parte del tecnico portoghese:

Voglio precisare che non è un invito a Bernardeschi a lasciare la Fiorentina o alla Fiorentina a cedere Bernardeschi. È solo il riconoscimento di un talento che sta crescendo e che ha tutto per diventare un top player.

Basterà a tranquillizzare tutti?

  • shares
  • Mail