Nuoto, Mondiali di Windsor 2016: solo 11 azzurri convocati. Anche capitan Magnini resta a casa

Ben 20 convocati in meno rispetto ai Mondiali di Doha del 2014.

La spedizione azzurra ai Mondiali di nuoto in vasca corta in programma a Windsor dal 6 all’11 dicembre 2016 sarà a ranghi ridotti. Soltanto undici atleti, infatti, andranno in Canada e lo staff tecnico è composto da sole sei persone.

Non mancano, ovviamente, le punte di diamante della nostra nazionale, ossia Federica Pellegrini, Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, e il campione d’Europa dei 100 sl Luca Dotto. Mancherà invece, per la prima volta dopo cinque anni, il capitano Filippo Magnini, che non è stato convocato nonostante al recente GP d’Italia a Massarosa abbia vinto i 200 sl e sarebbe stato preziosissimo per le staffette.

Ma il problema, evidentemente, è proprio questo: l’Italia a Windsor rinuncerà a molte staffette e ha rinunciato anche a portare i giovani talenti che si sono messi in mostra negli ultimi mesi. Tra loro solo Giacomo Carini ha ottenuto la promozione.

Gli altri convocati sono Marina Carraro, le compagne di staffetta di Federica Pellegrini, ossia Erika Ferraioli, Aglaia Pezzato e Silvia Di Pietro, poi Silvia Scalia e Fabio Scozzoli che, nonostante i problemi fisici e le prestazioni non esaltanti, è stato inserito nella lista del ct Cesare Butini. I “big” assenti sono davvero tanti, da Magnini a Marco Orsi, da Ilaria Bianchi a Simone Sabbioni. Insomma, basti pensare che ai Mondiali di Doha 2014 i convocati furono in tutto 31 (qui l’elenco).

Proprio il ct Butini ha spiegato così le sue scelte:

“La scelta nasce dall’esigenza di ripartire, in questo quadriennio, con calma, senza fare le cose con troppa frenesia per non commettere errori. C’è stata un’altra filosofia di convocazione, con atleti che danno una ragionevole certezza della prestazione. L’1’44” non garantisce a Magnini la finale, mi preoccupo piuttosto perché gli altri non battono Magnini che ha 34 anni. E poi vincere medaglie quando gli altri non vanno forte non è edificante”

Invece Filippo Magnini ha commentato le convocazioni via Instagram e ha scritto:

“Bye bye Mondiali in Canada. Il mio oro nei 200 stile con 1.44... non è bastato. È vero non avevo come obiettivo quello di partecipare ai Mondiali. Quest’anno sono partito in relax e inizierò ‘serio’ da gennaio, ma questo bellissimo tempo mi ha fatto sperare. Quest’anno la squadra sarà composta solo da 11 atleti e non ci sarà nessuna staffetta maschile che sono sempre state orgoglio per l’Italia. Lo sport nn è matematica. Ai ragazzi convocati... SPACCATE TUTTO! sono con voi…'Il Capitano'”

Insomma, è lecito pensare che i Mondiali di Windsor, fatta eccezione per Paltrinieri e Detti (e, si spera, magari anche per Pellegrini e Dotto), saranno avari di soddisfazioni per l’Italia, priva alcune delle sue migliori staffette.

Mondiali Nuoto Windsor 2016: azzurri convocati


Mondiali Nuoto Windsor 2016 vasca corta Convocati azzurri

Martina Carraro (NC Azzurra 91)
Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene)
Erika Ferraioli (Esercito/CC Aniene)
Federica Pellegrini (CC Aniene)
Aglaia Pezzato (Esercito/Team Veneto)
Silvia Scalia (CC Aniene)
Gabriele Detti (Esercito/MGM Team Lombardia)
Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto)
Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto)
Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto)
Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can. Vittorino)

Mondiali Nuoto Windsor 2016: staff azzurro


Roberto Del Bianco / Capo Delegazione
Cesare Butini / Direttore Tecnico
Stefano Morini / Tecnico Federale
Matteo Giunta / Tecnico
Lorenzo Marugo / Medico Federale
Stefano Amirante / Fisioterapista

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail