L'Argentina ha vinto la Coppa Davis 2016. Croazia ko 3-2

Gli argentini finora avevano disputato quattro finali, perdendole sempre.

Ore 21:48 - L’Argentina ha vinto la Coppa Davis per la prima volta nella sua storia compiendo una incredibile impresa a Zagabria, contro i padroni di casa della Croazia. Dopo la straordinaria rimonta di Del Potro su Cilic, è arrivata la bellissima vittoria di Federico Delbonis contro Ivo Karlovic in tre set.

Questi tutti i risultati della finale:
Cilic b. Delbonis 6-3, 7-5, 3-6, 1-6, 6-2
Del Potro b. Karlovic 6-4, 6-7, 6-3, 7-5
Cilic/Dodig b. Del Potro/Mayer 7-6, 7-6, 6-3
Del Potro b. Cilic 6-7, 2-6, 7-5, 6-4, 6-3
Delbonis b. Karlovic 6-3, 6-4, 6-2

Tornando al match di oggi decisivo tra Karlovic e Delbonis, nel primo set il primo a concedere una palla-break è stato Delbonis, nel quinto game, ma l’ha salvata e ha tenuto il servizio ai vantaggi. Il break è arrivato nel game successivo, quando l’argentino ha ottenuto tre palle-break e ha sfruttato subito la prima per strappare la battuta a Karlovic. A questo punto a Delbonis è bastato difendere il break di vantaggio per chiudere poi sul 6-3.

Nel secondo set c’è stat una palla-break per Karlovic nel sesto game, anche in questo caso salvata da Delbonis ai vantaggi, poi nel game successivo due palle-break per l’argentino, ma il croato questa volta è riuscito ad annullarle entrambe. L’appuntamento con il break però è stato solo rimandato di due game, perché nel nono Delbonis ha rubato il servizio a Karlovic e poi è andato a servire per il set chiudendo sul 6-4.

Nel terzo set, dopo che entrambi hanno difeso a 30 il loro primo turno in battuta, Delbonis ha strappato il servizio a Karlovic nel terzo game. Il croato ha avuto due palle per il contro-break nel quinto game, ma non è riuscito a sfruttarle. Delbonis ha tenuto il servizio a zero nel game successivo e poi ha brekkato Karlovic al termine di un lunghissimo game conclusosi ai vantaggi, con due palle-break. L’argentino è così andato a servire per il match e per il titolo, ha ottenuto ben tre palle-match e ha lasciato Karlovic a 15 per correre a festeggiare con i suoi connazionali.

Federico Delbonis b. Ivo Karlovic 6-3, 6-4, 6-2

Del Potro batte Cilic in 5 set


È successo praticamente di tutto oggi a Zagabria nel match tra Marin Cilic e Juan Martin Del Potro. Si sono giocate due partite in una, ma alla fine a trionfare è stato l’argentino, che ha così pareggiato i conti con la Croazia e sarà l’ultimo singolare a decidere chi alzerà la Coppa Davis 2016.
Cilic è andato avanti di due set e di un break, ma Del Potro, punto dopo punto, ha ripreso fiducia in se stesso ed è riuscito a rimontare tutto lo svantaggio costringendo il croato al quinto set per poi stenderlo 6-3 in quasi cinque ore di gioco.

Nel primo set Cilic, dopo aver tenuto il primo servizio a 15, già nel secondo game ha ottenuto un break lasciando Del Potro a zero e nel game successivo si è portato sul 3-0. L’argentino ha poi difeso il suo secondo turno in battuta e nel quinto game, ai vantaggi, ha avuto ben cinque possibilità per il contro-break, ma il croato le ha annullate tutte. Il contro-break è però arrivato nel settico game, ai vantaggi. Ognuno dei due ha poi conservato i turni in battuta successivi e dunque il primo parziale si è assegnato al tie-break. Del Potro ha perso entrambi i suoi primi due servizi, poi, dopo che Cilic ha guadagnato ben quattro palle-set, ne ha annullata una sul servizio del croato e un’altra conservando il proprio servizio, ma ha ceduto la battuta successiva permettendo a Cilic di vincere il tie-break 7-4 e dunque il set 7-6.

Nel secondo set Del Potro ha concesso una prima palla-break già nel primo game, ma ai vantaggi è riuscito a difendere la battuta. Da segnalare che sul 15-15 ha tirato fuori un tweener e pallonetto che ha deliziato il pubblico

Il break è poi arrivato nel quinto game, finito ai vantaggi, e dopo che Cilic ha conservato il suo servizio a zero portandosi sul 4-2, ha strappato un’altra volta la battuta a Del Potro breakkandolo a zero e volando sul 5-2 andando a servire per il set. Del Potro è riuscito a ottenere due palle-break, ma Ciclic le ha annullate entrambe e ai vantaggi ha chiuso il set sul 6-2.

Nel terzo set Cilic ha concesso due palle-break a Del Potrò nel secondo game, suo primo turno in battuta del parziale, ma ai vantaggi ha difeso il servizio. Nei sette game successivi si è giocato davvero poco perché entrambi hanno conservato la battuta a zero o al massimo a 15. Il decimo game, invece, è finito ai vantaggi, ma Cilic è riuscito a difendere il servizio senza concedere palle-break, pareggiando 5-5. Del Potro ha conservato il servizio successivo assicurandosi il tie-break, poi nel game successivo ha ottenuto tre palle-break (0-40), Cilic ha annullato le prime due, ma l’argentino ha sfruttato la terza conquistando il parziale 7-5 evitando anche il tie-break.

Nel quarto set, dopo che entrambi hanno tenuto il primo turno in battuta, Del Potro ha concesso una palla-break ai vantaggi, ma alla fine è riuscito a conservare il servizio. Nel game successivo è stato Cilic a concedere due palle-break con il suo primo doppio fallo, ma è riuscito a cancellarle entrambe e imporsi ai vantaggi per il 2-2. In seguito ognuno ha tenuto il proprio servizio fino al decimo game, quando Del Potro ha ottenuto tre palle-break per chiudere il set, Cilic ne ha annullate due, ma alla fine ha ceduto e così l’argentino si è imposto 6-4 e si è reso necessario il quinto set.

In apertura del quinto set ci sono stati subito un break a favore di Cilic a 15 e l’immediato contro-break di Del Potro ai vantaggi nel secondo game. In seguito entrambi hanno difeso il proprio servizio senza concedere palle-break fino all’ottavo game, quando è stato Del Potro a riuscire a ottenere due palle-break e ha sfruttato la prima andando a servire per il match. L’argentino ha lasciato Cilic a zero e ha vinto il set 6-3 e il match in rimonta per 3-2.

Juan Martin Del Potro b. Marin Cilic 6(4)-7, 2-6, 7-5, 6-4, 6-3

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail