Corsa campestre: ecco i motivi per cui fa bene

La corsa campestre può rappresentare un importante valore aggiunto per un runner legato alla strada. Ce lo spiega Fulvio Massini di ‘Runner’s Wolrd’, che sottolinea sia il fascino di una corsa nel fango, attraverso percorsi tortuosi, sotto la pioggia o addirittura la neve, ma anche i benefici a livello fisico. Correre in itinerari assai diversi della strada asfaltata, infatti, può migliorare diverse qualità di un atleta, ecco quali…

- Aumento dell’agonismo: rispetto alle corse su strada, quelle campestri richiedono una maggiore grinta e “aggressione” del percorso, oltre che degli avversari. Il cross non è una corsa contro il tempo, bisogna andare forte controllando gli avversari e sapendo di essere controllati e spiati dagli altri. È una corsa al limite della sopportazione della fatica.

- Muscoli sotto stress: le corse campestri non devono essere vicine alle gare importanti su strada o pista. L’organismo deve approfittare del lavoro svolto su cross per correre più forte sui fondi maggiormente scorrevoli. Come per tanti altri sport, la corsa campestre va effettuata con scarpe apposite, chiodate, che non vanno indossate per la prima volta in gara, ma indossate in allenamento in modo da abituare piedi e muscoli, soprattutto quelli dei polpacci.

- Sensibilità propriocettiva: i percorsi campestri, con appoggi instabili e condizioni ambientali avverse, aiutano molto muscoli e tendini, che si abituano così a movimenti meno regolari, più fini e articolati rispetto a quelli della corsa su strada o pista. Tutto l’arto inferiore, il piede in particolare, imparano a sfruttare al meglio le proprie potenzialità. Le articolazioni diventano più reattive e difficilmente si incappa in distorsioni.

- Forza specifica: discese, salite, fango, buche, erba etc, costringono ad un uso superiore di forza aiutando la tonificazione muscolare.

- Potenza aerobica: solitamente, le corse campestri non superano i 10 chilometri e costringono l’apparato cardiocircolatorio ad un lavoro simile a quello che si fa durante le ripetute.

corsa campestre

  • shares
  • Mail