Spalletti: "Stiamo cambiando, conta vincere"

La Roma è imbattuta in casa, ma il match con il Pescara non è piaciuto a Spalletti, soddisfatto per il risultato, ma meno per i rischi corsi sul 2-1 e soprattutto sul 3-2. Gli abruzzesi sono riusciti due volte a rientrare in partita e i brividi negli ultimi minuti hanno lasciato qualche perplessità soprattutto in vista del Derby di settimana prossima contro una Lazio che appare lanciatissima. Spalletti sottolinea la mentalità della squadra:

Abbiamo sofferto, è vero, ma siamo in una fase di cambiamento. Non ci garba essere belli, ma vincenti. Mi va bene così. E dico che la squadra ha fatto una bella vittoria, non era facile quando gli altri giocano in tranquillità e danno una partita per scontata. Loro sono stati bravi a fare delle giocate, che consente il momento quando non si ha pressione. Ma ci sono capitate 2-3 occasioni che non abbiamo sfruttato e abbiamo concesso qualcosa. Gli altri sono stati bravi a farci 2 gol e quasi a fare il terzo.

Meriti anche per Szczesny, protagonista di un paio di parate poi rivelatesi decisive ai fini del risultato:

Diventa difficile contro chiunque, se si concedono queste ripartenze. Se non c’era la parata di Szczesny, Pepe avrebbe segnato. Un paio di interventi importanti l’ha fatti anche il portiere avversario. Ma abbiamo concesso troppo, è vero, ma è un bene che si porti a casa una partita senza essere bellissimi, senza aver fatto un po’ di mestiere. Sennò si fa sempre tanti gol e siamo belli, ma bisogna vincere le partite, punto e basta. In classifica non c’è scritto come abbiamo vinto le partite, ma c’è scritto “vinte, pareggiate e perse".

  • shares
  • Mail