Berlusconi polemico: "Senza me e Montolivo il Milan vincerà tutto"

Nel corso della trasmissione Cartabianca di Rai 3, Silvio Berlusconi è tornato a parlare del Milan facendo un piccolo passo indietro rispetto alle dichiarazioni post derby che avevano anche un po' spaventato molti tifosi rossoneri. Berlusconi aveva infatti annunciato che, qualora fosse saltato 'il closing' con i cinesi, lui si sarebbe "ripreso" il Milan per continuare a puntare sull'attuale progetto tecnico. Berlusconi oggi ha invece scongiurato questa ipotesi: "Il Milan è già venduto, ci sono difficoltà per gli acquirenti, che sono persone serie, di avere le autorizzazioni previste in Cina per l'esportazione di capitali. Se per caso queste autorizzazioni non fossero arrivate per il 13 dicembre, giorno del closing, ma avremmo la certezza che questi capitali ci sono, non avremmo problemi a rinviare il closing di un mese, un mese e mezzo".

Il presidente rossonero ha anche approfittato della situazione per togliersi un sassolino dalla scarpa, rivolgendo una battuta ai molti detrattori che negli ultimi anni hanno individuato in lui e nel capitano Riccardo Montolivo i principali responsabili per il rendimento scarso del Milan: "Saranno presto accontentati. Dopo il 13 dicembre è un fatto che io non ci sarò, e Montolivo sarà infortunato per molti mesi, quindi il Milan vincerà tutto".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail