Fiorentina, non c'è l'accordo sul rinnovo con Gonzalo Rodriguez

Problemi in vista per la Fiorentina e soprattutto per Paulo Sousa. Oggi il procuratore di Gonzalo Rodriguez, Josè Raul Iglesias, ha dichiarato pubblicamente di non essere soddisfatto dalle condizioni poste dalla Fiorentina per il rinnovo del suo assistito. Il capitano viola vorrebbe restare a Firenze, ma vorrebbe farlo alle stesse condizioni contrattuali previste dal suo accordo in scadenza nel giugno 2017. Secondo quanto ha riferito Iglesias, la Fiorentina gli avrebbe invece proposto un rinnovo al ribasso: "Volevamo dare la precedenza ai viola, ma a questo punto il club ci obbliga a parlare anche con altri".

A queste condizioni l'agente del giocatore ha dichiarato che non ci sarà nessuna firma, anche perché la società sembra ferma sulle proprie posizioni: "Non c'è accordo, la Fiorentina non si è mossa di un centimetro dall’offerta della settimana scorsa non riconoscendo i meriti di Gonzalo per ciò ha fatto per questo club. A queste condizioni non rinnoveremo. Per me è stata una sorpresa Gonzalo preferirebbe restare alla Fiorentina, non chiede un euro in più, accetterebbe le condizioni del contratto in essere. La Fiorentina non lo considera economicamente importante".

Iglesias ha anche annunciato che a questo punto inizierà a prendere in considerazione offerte provenienti da altre squadre anche perché sarà difficile organizzare nuovi incontri con la dirigenza viola: "È difficile perché ora sto tornando in Argentina e con il passare del tempo potrebbero farsi avanti altri club".

Se non arriverà un rinnovo il giocatore sarà libero di firmare con un'altra squadra a partire dal primo febbraio, a meno di una cessione nel mercato di gennaio che indebolirebbe sensibilmente la difesa di Sousa.

  • shares
  • Mail