Sci, SuperG Val d’Isere 2016: Paris terzo, vittoria a Jansrud

Doppietta norvegese Jansrud-Svindal davanti all’italiano.

Subito un podio per l’Italia nel primo SuperG della stagione: lo ha conquistato Dominik Paris con una splendida prova che lo ha portato sul terzo gradino in Val d'Isere. Davanti a lui ci sono due norvegesi: Kjetil Jansrud, che ha chiuso la prova in 1:21.66, e Aksel Lund Svindal, che ha tardato solo 0.17 e, lo ricordiamo, rientra da un brutto infortunio al ginocchio destro (rottura del crociato), che lo ha tenuto fermo dieci mesi (si è fatto male a Kitzbuehel, a gennaio 2016).

Per Paris il tempo finale è stato di 1:22.07 (+0.41 rispetto a Jansrud). L'azzurro è stato molto bravo soprattutto nella parte iniziale del tracciato, ma ha commesso qualche piccolo errore in quella centrale, è comunque riuscito a chiudere bene guadagnandosi il podio. Subito dopo la gara Paris ha commentato:

“Non sapevo dov'ero, ma la sciata è abbastanza a posto, sono partito bene. In SuperG sono più sicuro, anche se era difficile interpretare la pista. I norvegesi sono sempre molto forti, ma io ci proverò a batterli, già da domani nella discesa. Le mie prove non sono andate molto bene, ma bisognerà vedere cosa riesco a mettere insieme sulla pista, domani. In ogni caso, l'Italia ha una squadra molto forte e penso che anche Peter Fill e Christof Innerhofer potranno fare buoni risultati nella discesa di domani”

E a proposito di Peter Fill, che da domani è chiamato a difendere la Coppa del Mondo di discesa libera che ha conquistato l’anno scorso, oggi ha chiuso in top-ten, all'ottavo posto in 1:22.42 (+0.76) e ha detto:

“Speravo meglio, ma sono contento così. Non ho sciato benissimo, non ho trovato il coraggio di attaccare a tutta ma la pista era difficile, c'erano un sacco di dossi. Alla fine non sono lontano dal podio”

Per trovare un altro azzurro bisogna scorrere fino alla 30esima posizione, dove si è piazzato Emanuele Buzzi con un ritardo di +1.94. Guglielmo Bosca ha chiuso al 42° posto (+2.27), Mattia Casse al 44° (+2.34), Werner Heel al 56° (+3.62) e Henri Battilani al 59° (+3.86), mentre Christof Innerhofer è partito male e poi non è riuscito a concludere la prova: cercherà di riscattarsi domani nella discesa libera.

Queste le prime posizioni della classifica finale:

Classifica SuperG

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail