Australian Open 2017: Nadal raggiunge Federer in finale. Dimitrov battuto in 5 ore di gioco!

Una lunga maratona tra il numero 9 e il numero 15 del ranking ATP.

È Rafael Nadal il secondo finalista degli Australian Open 2017. Lo spagnolo ha vinto un match incredibile contro Grigor Dimitrov che esce sì sconfitto da questa semifinale, ma assolutamente a testa alta. Sono servite ben cinque ore di gioco per decidere chi domenica sfiderà in finale Roger Federer.

Fin dalle prime battute si è capito che sarebbe stato un match lungo e complicato. Nel primissimo game, con Nadal al servizio, Dimitrov ha avuto subito due palle-break, ma lo spagnolo ha rimontato dal 15-40 e ai vantaggi ha difeso il servizio. Dimitrov ha tenuto il suo primo turno in battuta a zero, ma ha perso il successivo concedendo due palle-break a Nadal, la seconda delle quali ben sfruttata dal mancino di Manacor che si è così portato sul 3-1 e ha difeso il break fino alla fine imponendosi 6-3.

Nel secondo set il primo break è arrivato nel quarto game, a favore di Dimitrov, poi Nadal ha piazzato il contro-break nel settimo gioco, ha di nuovo perso la battuta nel game successivo e ha trovato immediatamente il contro-break. Nel decimo game, con Nadal a servire, Dimitrov ha avuto ben quattro set-point, il primo sul 30-40, gli altri ai vantaggi, ma lo spagnolo li ha annullati tutti. Il bulgaro è riuscito a tenere il proprio servizio a 30 e poi a brekkare Nadal sfruttando la prima di due palle-set, chiudendo dunque sul 7-5.

Nel terzo set Nadal ha avuto due palle-break già nel terzo game, ma Dimitrov le ha annullate, poi ne ha concessa un’altra sul suo turno in battuta successivo e lo spagnolo questa volta l’ha sfruttata e si è portato sul 3-2. Il bulgaro, però, ha recuperato subito, ha ottenuto le prime due palle-break sul 15-40, poi altre due ai vantaggi e alla fine è riuscito a contro-breakkare Nadal. Nessuno dei due ha più ceduto il servizio né concesso palle-break e così si è deciso tutto al tie-break, vinto da Nadal 7-5.

Per tutto il quarto set non c’è stato né un break né una palla-break per nessuno dei due e soltanto un game, su servizio di Dimitrov, è finito ai vantaggi. Inevitabile, dunque, il tie-break, questa volta vinto dal bulgaro 7-4.

La partita si è dunque decisa al quinto set, che è stato a dir poco scoppiettante. Interminabile il primo game con Dimitrov al servizio: Nadal ha ottenuto subito due palle-break, entrambe annullate, poi ai vantaggi, dopo che il bulgaro ha avuto tre possibilità per chiudere difendendo il servizio, Nadal ha ottenuto un’altra palla per strapparglielo, ma Dimitrov ha annullato anche questa, è andato in vantaggio e finalmente ha chiuso il lunghissimo game portandosi sull’1-0. Nel game successivo Nadal ha concesso una palla-break, ma poi gli è bastato un vantaggio per l’1-1. Nei due game successivi entrambi hanno conservato la battuta senza troppi patemi, poi, nel quinto game, altra palla-break per Nadal, annullata da Dimitrov che andando in vantaggio ha difeso il servizio. Due palle-break per il bulgaro sono arrivate nell’ottavo game, sul 15-40, ma Nadal le ha cancellate e ai vantaggi ha difeso il servizio portandosi sul 4-4. Nel game successivo lo spagnolo si è guadagnato un’occasione per strappare la battuta a Dimitrov e l’ha subito sfruttata, andando così a servire per il match. Portatosi sul 30-0, Nadal si è fatto recuperare due punti, ha avuto una prima palla-match, ma Dimitrov l’ha annullata e si è così andati ai vantaggi dove il bulgaro ha annullato un altro match-point, ma nulla ha potuto sul terzo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail