Mondiali Sci di fondo Lahti 2017, staffetta maschile: vince la Norvegia, Italia ottava

Sul podio anche Russia e Svezia.

Aggiornamento ore 14:15 - La Norvegia riesce a fare la doppietta e a vincere entrambe le staffette dei Mondiali di Lahti 2017, quella femminile e quella maschile. Oggi i ragazzi hanno imitato le loro colleghe che ieri hanno dominato la gara in rosa e hanno chiuso in 1:37:20.1 davanti alla Russia (1:37:24.7) e alla Svezia (1:39:51.9). La Finlandia ha perso il bronzo proprio nel finale a causa di una caduta, un po’ come nella Team Sprint, invece, grazie a una caduta degli avversari era riuscita a salire sul podio. Alla fine i padroni di casa hanno chiuso al quinto posto, superati anche dalla Svizzera. Solo ottava l’Italia con un tempo di 1:42:49.9, dunque con un ritardo di 5:29.8. Gli azzurri purtroppo non hanno potuto rimediare alle non buone condizioni fisiche di Francesco De Fabiani, debilitato dall’influenza.

Queste le prime dieci posizioni della classifica finale
1) Norvegia 1.37:20.1
2) Russia +4.6
3) Svezia +2:31.8
4) Svizzera +2:32.0
5) Finlandia +2:42.4
6) Germania +2:42.8
7) Francia +3:52.0
8) Italia +5:29.8
9) Kazakistan +5:30.6
10) Stati Uniti +5:31.3

Mondiali Lahti 2017: la staffetta maschile


Ai Mondiali di Sci Nordico 2017 a Lahti oggi tornano in pista i ragazzi che ci hanno regalato le due medaglie conquistate finora dall’Italia: Federico Pellegrino, campione del mondo nella Sprint, che ha conquistato anche l’argento nella Team Sprint con Dietmar Noeckler. E con loro due ci saranno anche Francesco De Fabiani e Giandomenico Salvadori.

La gara in questione è la staffetta maschile che si disputa a partire dalle ore 12:30 e sarà trasmessa in diretta tv su RaiSport+HD e su Eurosport e in streaming sul sito web ufficiale di RaiSport e su Eurosport Player, quest’ultimo a pagamento.

I favoriti sono i norvegesi Didrik Toenseth, Niklas Dyrhaug, Martin Johnsrud Sundby e Finn Haagen Krogh, ma occhio anche ai russi che hanno vinto la Team Sprint e schierano Andrey Larkov, Alexander Bessmertnykh, Alexey Chervotkin e Sergey Ustiugov.

Tra le squadre che possono ambire al podio sono da tenere in considerazione anche la Francia, la Germania, il Canada e i padroni di casa della Finlandia, che già nella Team Sprint hanno conquistato il podio a sorpresa proprio davanti alla favoritissima Norvegia, a causa di un piccolo scontro con gli sci.

L’Italia è certamente tra le squadre outsider, comincerà con De Fabiani, che è l’azzurro un po’ meno in forma a causa di un virus influenzale che lo ha debilitato negli ultimi giorni, poi continuerà Noeckler seguire da Salvadori e infine Pellegrino.

Proprio Pellegrino ha parlato alla vigilia della gara e l’ha presentata con queste parole:

“Sarà una gara molto dura, però pur sapendo di essere degli outsider, abbiamo delle buone carte da giocare Sono molto fiducioso per quanto riguarda le prove dei miei compagni, daranno il massimo anche se per alcuni di loro la stagione non è stata molto soddisfacente, nelle gare a squadre riusciamo a tirare fuori il meglio. Toccherà a me in ultima frazione non deluderli, le gambe stanno girando al meglio, aspetto con ansia di ricevere il cambio. La situazione ideale sarebbe quella di trovarmi in compagnia di qualcuna delle nazioni favorite, che farebbe il mio gioco in vista dello sprint finale”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail