Indian Wells 2017: Murray subito eliminato dal numero 129 Pospisil, Fognini fa fuori Tsonga

Wawrinka ha battuto Lorenzi in due set.

Indian Wells è proprio un tabù per Andy Murray. Lo scozzese non è mai riuscito ad arrivare in finale in questo torneo e non ci riuscirà neanche quest’anno che è numero 1 del ranking ATP: è infatti uscito subito, ai trentaduesimi di finale, battuto in due set dal canadese Vasek Pospisil, numero 129 del mondo, proveniente dalle qualificazioni e che al primo turno aveva battuto il numero 65 Yen-Hsun Lu.

Murray, dopo aver concesso tre palle-break nel suo primo turno al servizio, che era anche il primissimo game del primo set, e averle salvate ai vantaggi, si è portato sul 3-1 strappando il servizio al canadese nel quarto game, ma è arrivato subito il contro-break. Lo scozzese ha di nuovo breakkato Pospisil nel sesto game, ma anche in questo caso il contro-break è stato immediato, poi, sul risultato di 4-4, ecco un altro break a favore di Pospisil che è così potuto andare a servire per il set e ha chiuso sul 6-4 sfruttando l’unica palla-set guadagnata.

Nel secondo set c’è stato subito un break per il canadese, che ha poi guadagnato, ma sprecato, altre palle-break nel terzo game, quando si sarebbe potuto portare sul 3-0, invece è stato lui a farsi strappare il servizio da Murray che ha così potuto pareggiare sul 2-2. Ne è seguita una lunga serie di game in cui nessuno dei due ha concesso palle-break e così il set si è deciso al tie-break che ha visto Pospisil volare sul 6-2, Murray ha annullato ben quattro match-point, ma alla fine il canadese ha avuto la meglio 7-5 e ha così chiuso la partita in due set, in un’ora e 52 minuti di gioco.

Per l’Italia il secondo turno è stato agrodolce: da una parte la vittoria di Fabio Fognini contro il numero 7 del mondo Jo-Wilfried Tsonga, dall’altra l’eliminazione di Paolo Lorenzi per mano di Stan Wawrinka, testa di serie numero 3.

Fognini ha impiegato due ore e mezza per avere la meglio sul francese in tre set. L’azzurro si è aggiudicato il primo durissimo set al tie-break, dopo che per tutto il parziale c’erano state solo tre palle-break: due per l’italiano, una nel terzo e l’altra nel quinto game, sempre annullate ai vantaggi, una per il francese nel dodicesimo game, che è valsa anche come set-point sul 6-5, ma annullata da Fognini ai vantaggi. Si è così andati al tie-break dove grazie a un mini-break sul 5-4 l’azzurro ha poi chiuso sul 7-4.

Nel secondo set è arrivata la risposta di Tsonga che con un break nel terzo e un altro nel nono game ha chiuso sul 6-3, anche se Fognini nel corso del parziale ha collezionato cinque palle-break, ma tutte annullate, e ha poi cancellato due set-point prima che il francese riuscisse a chiudere ai vantaggi.

Nel movimentato terzo set Tsonga ha perso il servizio nel primo, nel settimo e nel nono game, Fognini ha ceduto il suo nel quarto e nell’ottavo gioco e alla fine è andato a servire per il match chiudendo sul 6-4 dopo aver sfruttato la prima di due palle-match. Per l’azzurro ora c’è l’uruguaiano Pablo Cuevas, numero 30 del mondo, e anche con lui se la può giocare.

Stan Wawrinka invece ci ha messo solo un’ora e 18 minuti a liberarsi di Paolo Lorenzi. Lo svizzero si è aggiudicato il primo set 6-3 grazie a un break nel quarto game, poi ha concesso due palle-break nel settimo gioco, ma le ha entrambe annullate ai vantaggi. Lorenzi è riuscito ad annullargli un set-point sul 40-30, ma ai vantaggi Wawrinka è riuscito a chiudere. Nel secondo set Lorenzi ha concesso quattro palle-break nel primo, due nel quinto e altre due nel settimo game, ma le ha annullate tutte, poi nel nono ha ceduto il servizio e così Wawrinka ha rotto l’equilibrio, si è portato sul 5-4 ed è andato a servire per il match lasciando l’italiano a zero e sfruttando la prima di tre palle-match.

Questi i risultati dei 32esimi di finale fino ad ora:
Pospisil b. Murray 6-4, 7-6(5)
Lajovic b. Lopez 6-2, 4-6, 7-6(2)
Carreno-Busta b. Gojowczyk 7-5, 6-2
Bautista b. Mannarino 7-5, 6-2
Goffin b. Khachanov 6-4, 3-6, 6-3
Ramos b. Dzumhur 6-4, 5-7, 7-5
Cuevas b. Klizan 7-6(3), 7-6(5)
Fognini b. Tsonga 7-6(4), 3-6, 6-4
Wawrinka b. Lorenzi 6-3, 6-4
Kohlschreiber b. Dolgopolov 6(3)-7, 1-1 ritiro
Nishioka b. Karlovic 6-4, 6-3
Berdych b. Fratangelo 7-6(4), 6-4
Monfils b. King 3-6, 6-0, 6-1
Isner b. Kukushkin 7-6(0), 7-6(6)
M. Zverev b. Sousa 6-4, 6-3
Thiem b. Chardy 6-3, 6-4

Oggi in tarda serata ci saranno gli esordi di Novak Djokovic contro il britannico Kyle Edmund (numero 46) e di Rafa Nadal contro l’argentino Guido Pella.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail