Diving: Il relitto Valfiorita

valfioritaIl Valfiorita è uno dei più bei relitti della zona dello stretto di Messina. La motonave, di 6200 tonnellate di stazza lorda, venne affondata l'8 luglio del 1943 poche miglia a largo di Punta del Faro davanti le coste messinesi. Il punto di immersione è raggiungibile in circa 20 minuti semplicemente con un gommone.

Il relitto è diviso in due tronconi situati ad una profondità che varia dai -65 ai -71 metri, purtroppo tali quote fanno si che questa immersione non sia adatta a tutti i sub ma solo a quelli in possesso di brevetti specifici visto che è consigliato l'uso del trimix che garantisce tempi di fondo intorno ai 25 minuti. Si consiglia inoltre di suddividere la visita al relitto in due immersioni in modo tale da avere più tempo a disposizione avendo così la possibilità di visitare anche l'interno delle stive.

L'immersione inizia dopo una discesa di circa 48 metri per arrivare sulla coperta della nave e da li si procede poi all'interno delle stive per arrivare ad una profondità di -59 metri. Le stive sono la parte più interessante di tutta l'immersione perchè è possibile ammirare diversi mezzi militari dell'epoca tra cui jeep, piccoli camion e alcune moto il tutto ancora in buono stato di conservazione anche se la ruggine sta ormai segnando inevitabilmente il loro destino. All'interno della nave ci sono anche grosse quantità di munizioni e alcune sono ancora riposte nelle scatole in cui erano state confezionate.

Se volete poi ritornare sul relitto con una seconda immersione potete arrivare sul ponte di coperta e pinneggiare verso prora ammirando le varie strutture della nave.

Sul sito del gruppo DSA Shark, potete ammirare la demo di un video riguardo l'immersione sul Valfiorita.

  • shares
  • Mail