Come si calcola la percentuale di pendenza di una salita

Un dato fondamentale per chi programma la scalata di una salita

Nairo Quintana Maglia Bianca Tour de France 2015

Nel mondo del ciclismo si fa spesso riferimento alle pendenze delle salite: quella media (che prende in considerazione il segmento compreso fra l’attacco e il culmine dell’ascesa) e quella massima (che calcola il picco di pendenza su tratti di poche decine di metri).

Di percentuali delle salite si sente parlare nei tapponi dei Grandi Giri, ma anche quando si affrontano i muri e le côte dell classiche di primavera. Sopra un gradiente del 10% molti corridori scompaiono ed emergono gli scattisti e gli scalatori che dispongono di un ottimo rapporto peso-potenza.

Ma come si calcola la pendenza?

Va chiarito un aspetto che crea spesso molti equivoci: la percentuale non ha nulla a che vedere con i gradi ma è un calcolo ottenuto dal rapporto fra il dislivello superato in un determinato sviluppo lineare.

La formula è la seguente:

(dislivello in metri / lunghezza in metri) x 100 = pendenza

Facciamo un esempio: una salita che parte da 300 metri slm e arriva a 1100 metri slm in 10 chilometri supera un dislivello di 800 metri. Quindi:
(800 m / 10000 m) x 100 = 8%

Una salita che parte da 0 metri slm e arriva a 705 metri slm in 8 chilometri supera un dislivello di 705 metri. Quindi:
(705 m / 8000 m) x 100 = 8,81%

Ovviamente la regola vale su qualsiasi segmento lineare e quando si calcolano i picchi massimi della salite solitamente lo si fa su tratti molto brevi, di poche decine di metri.

Se volete conoscere le pendenze medie e massime delle principali salite del mondo, potete consultare il sito Salite.ch.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO