Come sorpassare un ciclista: presto la nuova legge

In via di approvazione in Parlamento un provvedimento che disciplina questo tipo di manovra

cyclists-1750975_640.jpg

Fino a oggi il Codice della Strada non prevede una norma sul sorpasso dei ciclisti a opera degli automobilisti, ma il Parlamento italiano sta per approvare un provvedimento che obbligherà gli automobilisti a mantenere un metro e mezzo di distanza fra la propria autovettura e la bicicletta che si sta superando.

Finora il Codice della Strada disciplina il sorpasso (di un altro autoveicolo, di una bicicletta, di un animale o di un pedone) parlando solamente di “adeguata distanza laterale”. Insomma non viene fornito un riferimento spaziale che la nuova norma, invece, darà.

Attualmente il mancato rispetto della distanza laterale comporta una sanzione da 80 a 646 euro e il possibile ritiro della patente fino a tre mesi.

In caso di approvazione entrerà in vigore la seguente norma:

“È vietato il sorpasso di un velocipede a una distanza laterale minima inferiore a un metro e mezzo”.

La sanzione prevista per chi non rispetterà questa nuova norma sarà compresa fra gli 80 e i 380 euro con la possibile sospensione della patente da uno a tre mesi.

Pr i ciclisti continueranno comunque a valere le norme di sempre: fra le norme dell’art. 182 del Codice della Strada c’è quella che spiega come i ciclisti “devono procedere in un’unica fila (cioè in fila indiana) in tutti i casi in cui le condizioni della circolazione lo richiedano e, comunque, mai affiancati in numero superiore a due; quando circolano fuori dai centri abitati devono sempre procedere su unica fila, salvo che uno di essi sia minore di 10 anni e proceda sulla destra dell’altro”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO