Tennis, ATP Marrakech 2017: Lorenzi vince la battaglia con Quinzi in quasi tre ore

Successo in tre set del veterano nel derby azzurro.

È stata una lunga battaglia e alla fine ha prevalso il più esperto, anche se il ragazzo ha confermato quanto già aveva fatto vedere nei precedenti match e cioè che è duro a morire. Stiamo parlando di Paolo Lorenzi e Gianluigi Quinzi che oggi si sono scontrati negli ottavi di finale del torneo ATP di Marrakech. Il match è stato molto avvincente dall’inizio alla fine e se da una parte forse è un bene che vada avanti Lorenzi, perché magari ha più possibilità di arrivare lontano, dall’altra è certamente bello vedere che Quinzi riesca a lottare in molti tratti alla pari con giocatori dal ranking molto diverso dal suo.

Lorenzi, infatti, è il numero 37 del mondo, mentre Quinzi è il numero 304 (ma scalerà molte posizioni dopo questo torneo) ed è la prima volta che riesce ad accedere al tabellone principale di un torneo ATP ed è riuscito a superare il primo turno contro il francese numero 115 Paul-Henri Mathieu in due set. Anche Lorenzi ha superato i sedicesimi in due set contro lo spagnolo Guillermo Garcia-Lopez, numero 94 del ranking ATP.

Nel match di oggi era cominciato tutto alla grande per Lorenzi che, strappando il servizio a Quinzi nel quarto game si era portato sul 3-1, sfruttando la quarta palla-break ottenuta ai vantaggi dopo che il giovane connazionale aveva rimontato dallo 0-40 al 40-40. Un’altra palla-break è stata concessa da Qunzi nel suo turno in battuta successiva, ma ha salvato anche questa e poi ha lottato duramente per difendere il servizio ai vantaggi, dopo che Lorenzi gli aveva impedito per quattro volte di chiudere il game. Nel gioco successivo, il settimo, è arrivato il contro-break per Quinzi, che poi ha concesso altre due palle-break, che erano anche palle-set nel dodicesimo gioco, ma le ha annullate e ha tenuto la battuta ai vantaggi portandosi sul 6-6 e rendendo necessario il tie-break. Lorenzi è riuscito a vincere il tie-break 7-5 concedendo solo due mini-break a fronte dei tre guadagnati.

Nel secondo set, invece, dopo che Quinzi ha concesso e annullato una palla-break nel primissimo game, Lorenzi ha perso tutti i suoi turni in battuta, mentre Quinzi ne ha persi due e così si è potuto imporre 6-2. Piuttosto movimentato anche il terzo set: Lorenzi è riuscito a portarsi sul 3-0 grazie a due break immediati, ha avuto le prime due palle-match nel settimo game, cancellate da Quinzi, poi ha concesso un contro-break nel gioco successivo, ha avuto un’altra palla-match nel nono gioco e finire nel decimo ha guadagnato altre due palle-match e questa volta Quinzi ne ha annullata solo una, permettendo a Lorenzi di chiudere sul 6-4.

Questo dunque il risultato finale in 2 ore e 52 minuti di gioco:
Lorenzi b. Quinzi 7-6(5), 2-6, 6-4

Nei quarti di finale Lorenzi sfiderà il ceco Jiri Vesely che è il numero 53 del mondo, ma ha battuto al primo turno l’azzurro Luca Vanni 6-3, 6-3, poi agli ottavi ha fatto fuori la testa di serie numero 4, il tedesco Mischa Zverev (numero 33 del ranking ATP) con un doppio 6-4 in un’ora e 38 minuti di gioco.

  • shares
  • Mail