Football Leaks: Cristiano Ronaldo coinvolto in un caso di violenza sessuale a Las Vegas?

Avrebbe stuprato una ragazza, poi pagata per tacere.

Il nome di Cristiano Ronaldo, l’asso portoghese del Real Madrid quattro volte Pallone d’Oro, compare nell’inchiesta Football Leaks, che mira a smascherare tutto il marcio che c’è nel mondo del calcio.

CR7 sarebbe coinvolto in un caso di violenza sessuale risalente al 3 giugno 2009, quando avrebbe avuto rapporti con una donna non consenziente alla quale avrebbe poi versato una somma di 375mila dollari (corrispondenti a circa 260mila euro) per chiudere la vicenda in via extragiudiziale. Il settimanale tedesco Der Spiegel sostiene di conoscere il nome della vittima, di cui ha rivelato solo il nome di battesimo e l’iniziale del cognome, Susan K.

Secondo la ricostruzione fatta da Football Leaks, riportata da Der Siegel, i fatti sarebbero questi: il 12 giugno 2009 Cristiano Ronaldo si trovava a Las Vegas con un cugino e un cognato. A un party avrebbe incontrato la ragazza, una ventenne americana e avrebbe trascorso la notte con lei nella suite 57306 del Palms Place Hotel and Spa, lungo la Flamingo Road.

Subito dopo la donna si sarebbe rivolta alla polizia, sostenendo di aver subito violenza da un personaggio pubblico, un atleta, ma senza fare il nome di Cristiano Ronaldo. La ragazza avrebbe poi scritto una lettera al portoghese di ben sei pagine accusandolo davanti a Dio.

Secondo Der Spiegel, alla lettera sarebbe seguito un accordo extragiudiziale in cui sarebbero stati coinvolti nove avvocati. La donna avrebbe firmato un documento in cui ci si riferiva a lei come Ms. P e a Cristiano Ronaldo come Mr. D. In tale documento sarebbe stato scritto:

“Ms. P è concorde nel fornire a Mr. D i nomi di tutte le persone a cui ha raccontato dell’accusa di stupro e a cui ha raccontato dell’identità di Mr. D e assicura di non aver raccontato ad altri gli eventi”

e poi ancora:

“Ms. P assicura di aver irrevocabilmente distrutto tutte le registrazioni elettroniche e scritte risultanti dall’atto in oggetto”

Lo staff Ronaldo, intanto, nega tutto, ma molto probabilmente nei prossimi giorni sarà costretto a tornare sulla vicenda, soprattutto se la stampa chiamerà direttamente in causa la ragazza. La transazione di 375mila dollari sarebbe avvenuta nel 2010 e se ne sarebbe occupato un avvocato portoghese, Osório de Castro.

Ricordiamo che Cristiano Ronaldo è stato coinvolto in un caso simile anche nel 2005, quando due ragazze accusarono lui e un suo amico di aver approfittato di loro, contro la loro volontà, nella suite di un albergo. All’epoca il fuoriclasse portoghese giocava con il Manchester United e la polizia lo interrogò a lungo e lo rilasciò dopo ore solo su cauzione.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO