ATP Montecarlo 2017: avanza Lorenzi. Djokovic perquisito dalla testa ai piedi… (Video)

L’azzurro ai sedicesimi del singolare. Eliminato invece nel doppio.

A Montecarlo resta ancora in gara un azzurro dopo l’eliminazione di ieri di Andreas Seppi e Fabio Fognini. Oggi Paolo Lorenzi ha fatto gli straordinari, perché in mattinata ha giocato il singolare contro lo spagnolo Marcel Granollers-Pujol, numero 65 del ranking ATP, poi nel pomeriggio è tornato in campo al fianco di un altro spagnolo, Albert Ramos-Vinolas, per disputare il doppio contro i fratelli tedeschi Alexander e Mischa Zverev.

Nel singolare Lorenzi si è imposto nettamente, in un’ora e 36 minuti, battendo Marcel Granollers-Pujol 6-2, 6-4. Nel primo set l’azzurro ha ha guadagnato le prime due palle-break già nel primo turno in battuta del suo avversario, anche se non è riuscito a brekkarlo subito, ma lo ha fatto nel quarto gioco e poi nell’ottavo, dopo aver avuto altre due palle-break nel sesto. Alla fine si è ritrovato ad avere due palle per il 6-2, non le ha sfruttate, ma ne ha guadagnata un’altra ai vantaggi e ha strappato di nuovo il servizio allo spagnolo.

Nel secondo set, invece, è stato Lorenzi a concedere per primo due palle-break nel suo secondo turno in battuta, ma le ha salvate, poi ha brekkato Granollers-Pujol a zero, ma ha immediatamente concesso il contro-break. Il break decisivo è così arrivato nel gioco in cui, ai vantaggi, Lorenzi ha chiuso sul 6-4. Ai sedicesimi troverà il francese Lucas Pouille, testa di serie numero 11 e numero 17 del ranking ATP.

Nel doppio, invece, Lorenzi e Ramos non hanno avuto scampo contro la collaudata coppia di fratelli Zverev, che si sono imposti 6-4, 6-2 in soli 54 minuti di gioco. Ricordiamo che Alexander Zverev ieri è stato il “giustiziere” di Seppi, mentre Mischa oggi ha giocato e perso il singolare contro il ceco Jiri Vesely 7-6(3), 6-3.

Oggi è stata anche la giornata dell’esordio di Novak Djokovic. Il serbo è arrivato in bici e si è dovuto sottoporre ai controlli sia all’esterno, sia all’interno del Monte Carlo Country Club, la struttura che ospita i campi a Montecarlo (che tra l’altro è il suo luogo di residenza). Gli uomini della sicurezza si sono accertati del contenuto della borraccia che aveva con sé e lo hanno perquisito dalla testa ai piedi, come si vede nel video in alto.

Sul campo, poi, non è andato tutto liscio per Nole, che ci ha messo due ore e 33 minuti per avere la meglio sul francese Gilles Simon, numero 32 del ranking ATP. Il serbo, infatti, nel primo set ha perso subito il servizio a 15, poi però ha immediatamente recuperato il break e si è portato in vantaggio 5-3 strappando la battuta al transalpino nell’ottavo game, infine ha chiuso con un game a zero sul 6-3. Nel secondo set, però, dopo aver brekkato Simon, ha subito concesso il contro-break, poi ha sprecato quattro palle-break nel quinto game e nel sesto è stato lui a cedere il servizio, senza recuperarlo più, permettendo al francese di chiudere sul 6-3 con un game a zero. Infine, nel terzo set, Nole si è ritrovato a inseguire 4-5, ma ha subito trovato il contro-break e poi ha chiuso strappando di nuovo la battuta a Simon senza andare al tie-break, 7-5. Domani esordirà Andy Murray contro il lussemburghese Gilles Müller.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO