Tour of the Alps 2017, quarta tappa: Montaguti batte Pinot al fotofinish | Video

Geraint Thomas resta leader della classifica generale.

Matteo Montaguti dell’AG2R La Mondiale ha vinto la quarta tappa del Tour of The Alps 2017 con una incredibile volata che gli ha permesso di battere Thibaut Pinot della FDJ al fotofinish, al termine di una corsa avvincente e piuttosto divertente. Terzo è arrivato Rohan Dennis della BMC.
Queste le dichiarazioni di Montaguti:

“Di vincerla così in volata non ci avrei mai creduta. Non è stata una giornata faticosa, perché Sky ha tenuto un buon passo, ma non credevo che avremmo ripreso la fuga all’ultimo chilometro. I miei compagni hanno fatto di tutto per tirarmi bene la volata, siamo arrivati tutti disorganizzati, perché non c’erano più velocisti in gruppo. Ho battezzato la ruota giusta, Pinot è stato un grande, chapeau, perché io ero vicino alle transenne e lui avrebbe potuto chiudermi, invece non lo ha fatto e sono riuscito a superarlo”

Montaguti, infatti, subito dopo l’arrivo, è andato a complimentarsi con Pinot, tanto che in molti avevano interpretato questo gesto come il riconoscimento della vittoria del francese, invece il replay ha rivelato che era stato proprio l’italiano a passare per primo. Pinot merita un plauso sia per essere riuscito a giocarsi una volata così, sia perché in quattro tappe è finito ben tre volte sul podio!

La frazione di oggi, lunga in totale 165 km, ha visto i corridori partire da Bolzano per arrivare a Cles dopo due gran premi della montagna e uno sprint intermedio. La corsa è cominciata subito con un ritmo forsennato, Filippo Fortin della Tirol Cycling Team è stato il primo a tentare la fuga, ma il gruppo non lo ha lasciato andare, poi sono partiti Simone Andreeta e Stefano Pirazzi della Bardiani-CSF, Davide Villella della Cannondale-Drapac, Jérémy Roy della FDJ e Kilian Frankiny della BMC.

Il Team Sky si è messo in testa al gruppo a controllare l’andatura, mentre i battistrada hanno guadagnato un vantaggio massimo di 3’ 55” intorno al km 40, poi dopo il primo Gpm a Passo della Mendola, vinto da Roy davanti a Pirazzi e Andreetta, il gap ha cominciato a scendere, per risalire in zona rifornimento (km 67).

Al traguardo volante di Sardonico, al km 78, è stato Frankiny a transitare per primo davanti a Roy e Villella. Sul gpm di Forcella di Brez Pirazzi ha attaccato e Frankiny e Villella sono riusciti a raggiungerlo, intanto Dario Cataldo dell’Astana si è staccato dal gruppo e ha superato il primo fuggitivo rimasto indietro, cioè Andreetta.

In vista dello scollinamento Pirazzi ha accelerato ancora ed è rimasto da solo al comando, mentre il gruppo, stuzzicato dagli attacchi di Davide Formolo della Cannondale-Drapac, Danilo Celano della selezione italiana e Thibaut Pinot della FDJ, ha recuperato terreno rispetto alla testa della corsa.

All’inseguimento di Pirazzi si è formato un terzetto con Cataldo, Villella e Celano, poi raggiunti anche da Alexander Foliforov della Gazprom RusVelo e da Pinot, ma Frankiny, che era ancora tra Pirazzi e gli inseguitori, in discesa ha superato il corridore della Bardiani. Intanto, sempre in discesa, Michele Scarponi è stato vittima di una brutta caduta, anche se si è rialzato subito.

Finita la discesa, Pirazzi ha raggiunto Frankiny e i due hanno proceduto mentre dal gruppo, è partito Hubert Dupont dell’AG2R La Mondiale. A -7 km dal traguardo il vantaggio della coppia di testa era di 14” sul primo inseguitore e di 1’ 27” rispetto al gruppo, composto da una ventina di corridori. Ai -5,3 km Dupont è riuscito a completare l’inseguimento e a raggiungere Pirazzi e Frankiny, mentre il gruppo aveva ancora un minuto di ritardo.

Ai -3,9 km Danilo Celano ha attaccato ancora provando a staccarsi dal gruppo, mentre in testa Frankiny ha accelerato, Dupont gli è rimasto a ruota, ma Pirazzi ha perso qualche metro. Celano è stato ripreso grazie al lavoro di Dario Cataldo e ai -2,6 km Pirazzi si è di nuovo rimesso a ruota degli altri due battistrada, ma il loro vantaggio, a questo punto, era solo di 14” e proprio all’inizio dell’ultimo chilometro sono stati ripresi.

La FDJ ha provato a prendere il comando delle operazioni negli ultimi 800 m, ma si è fatta vedere anche l’AG2R, alla fine è stato Montaguti ad avere la meglio per una questione di centimetri (mezza ruota).

Matteo Montaguti vince la quarta tappa del Tours of the Alps 2017

Questi i primi dieci al traguardo della quarta tappa Bolzano-Cles, tutti con lo stesso tempo:
1) Matteo Montaguti (AG2R La Mondiale)
2) Thibaut Pinot (FDJ)
3) Rohan Dennis (BMC)
4) Luis Leon Sanchez (Astana)
5) José Mendes (Bora-Hansgrohe)
6) Damiano Caruso (BMC)
7) Larry Warbasse (Aqua Blue Sport)
8) Iuri Filosi (Nippo-Vini Fantini)
9) Matteo Busato (Wilier Triestina)
10) Davide Villella (Cannondale-Drapac)

E queste sono le prime dieci posizioni della classifica generale dopo quattro tappe:
1) Geraint Thomas (Team Sky) 15h 36’ 40”
2) Thibaut Pinot (FDJ) +13”
3) Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) +16”
4) Michele Scarponi (Astana) +21”
5) Davide Formolo (Cannondale-Drapac) +31”
6) Mikel Landa (Team Sky) +36”
7) Hugh Carthy (Cannondale Drapac) +39”
8) Damiano Caruso (BMC) +42”
9) Pierre Rolland (Cannondale-Drapac) +46”
10) Danilo Celano (Italia) +48”

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO