Liegi-Bastogne-Liegi 2017: poker di Valverde e dedica a Scarponi | Video

Alejandro Valverde ha vinto l’edizione numero 103 della Decana.

Commovente la dedica di Alejandro Valverde a Michele Scarponi. Non solo ha alzato le braccia al cielo sul traguardo, ma, appena è stato avvicinato dai giornalisti, con la voce rotta e le lacrime agli occhi ha voluto subito rivolgere le prime parole all'amico morto ieri. E prima ancora di cominciare la gara, stamane, aveva avvertito che se avesse vinto il premio sarebbe andato alla famiglia di Scarponi.
Valverde, dunque, si conferma un grande uomo, oltre che un grande campione, come sappiamo da sempre e come oggi ha dimostrato ancora una volta, visto che ha vinto la sua quarta Liegi-Bastogne-Liegi con una facilità imbarazzante, staccando nel finale Daniel Martin che aveva provato a sorprenderlo negli ultimi 800 metri, ma senza riuscirci.

Valverde commosso per Michele Scarponi

La giornata era già cominciata nel ricordo di Michele Scarponi, ecco il momento in cui è stato osservato un minuto di silenzio (e applausi) per l'Aquila di Filottrano:

L'ensemble du peloton rend hommage à Michele Scarponi / the peloton paying tribute to Michele Scarponi before the start #LBL pic.twitter.com/Qpd1tFF37Q

— Liège-Bastogne-Liège (@LiegeBastogneL) 23 aprile 2017

Questi sono i primi dieci uomini all'arrivo della Liegi-Bastogne-Liegi 2017:
1) Alejandro Valverde (Movistar) 6h 24' 27"
2) Daniel Martin (Quick-Step Floors) s.t.
3) Michal Kwiatkowski (Team Sky) +3"
4) Michael Matthews (Team Sunweb) +3"
5) Ion Izagirre (Bahrain Merida) +3"
6) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +3"
7) Michael Albasini (Orica-Scott) +3"
8) Adam Yates (Orica-Scott) +7"
9) Michael Woods (Cannondale Drapac) +7"
10) Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) +7"

Podio della Liegi-Bastogne-Liegi 2017

La nota più positiva per l'Italia è stata senza dubbio Davide Formolo della Cannondale-Drapac, protagonista di un bellissimo attacco nel finale. Un giorno, chissà, questa corsa potrebbe essere suo.

Il racconto della Liegi-Bastogne-Liegi 2017


Alejandro Valverde ha vino la Liegi-Bastogne-Liegi 2017

  • 16:50

    Il podio dunque vede Valverde davanti a tutti, Daniel Martin secondo e Michal Kwiatkowski terzo. Lo spagnolo ha superato l'irlandese con una semplicità imbarazzante, confermando quanto fatto vedere alla Freccia Vallone qualche giorno fa.

  • 16:48

    Non c'è storia, vince ancora Alejandro Valverde, è poker per lui, mani al cielo, è una dedica per Scarponi.

  • 16:48

    Ultima curva per Martin, Valverde sta per riprenderlo. Formolo purtroppo si è piantato.

  • 16:48

    Daniel Martin riprende Formolo, ora parte anche Valverde.

  • 16:47

    Attacca Daniel Martin! Siamo a circa 800 metri dal traguardo.

  • 16:46

    Formolo ha ancora alcuni metri di vantaggio.

  • 16:46

    Fraile è stato ripreso subito da Theuns della BMC che ha chiuso il buco.

  • 16:45

    Attacca Fraile della Dimension Data che guadagna circa 30 metri sul gruppo.

  • 16:45

    Prima del traguardo di Ans c'è una salitella, non segnalata come Côte.

  • 16:44

    Siamo agli ultimi 2,3 km per Formolino.

  • 16:44

    Nel gruppo dei migliori che insegue Formolo ci sono i vari Van Avermaet, Valverde, ma anche Fabio Felline.

  • 16:42

    Si lancia Dani Moreno per provare a chiudere il buco creato da Formolo che ha 8" di vantaggio quando mancano 3,8 km.

  • 16:42

    E adesso attacca Davide Formolo della Cannondale-Drapac!

  • 16:41

    Ion Izagirre della Bahrain Merida chiude il buco creato da Henao. Il gruppo ora è esploso e in testa abbiamo un drappello di meno di una decina di uomini.

  • 16:40

    Contrattacco di Sergio Henao del Team Sky che riprende e supera Villella, alla sua ruota c'è Michael Albasini dell'Orica-Scott.

  • 16:40

    Adesso abbiamo Villella al comando con qualche metro di vantaggio sul gruppo dei migliori, in cui ci sono tutti big.

  • 16:39

    Davide Villella della Cannondale-Drapac sulla Côte degli italiani raggiunge e supera Rossetto e Wellens.

  • 16:39

    Ora si fa vedere Gianluca Brambilla della Quick-Step Floors nelle prime posizioni del gruppo per il suo capitano Daniel Martin.

  • 16:39

    Per Rossetto e Wellens comincia, la Côte de Saint-Nicolas, ribattezzata anche come la Côte degli italiani.

  • 16:36

    Gianni Moscon del Team Sky è alla guida del gruppo.

  • 16:35

    Tim Wellens della Lotto-Soudal, uno dei contrattaccanti, è riuscito a non farsi riprendere e a riportarsi su Rossetto.

  • 16:35

    Il plotone guidato dagli uomini Sky sta per riprendere il gruppetto di contrattaccanti, intanto il vantaggio di Rossetto è di soli 10".

  • 16:31

    Il gruppo principale, con dentro anche Valverde, Van Avermaet & Co. è a 11" dal gruppetto di contrattaccanti ed è guidato dal Team Sky.

  • 16:30

    Siamo a 14,7 km dal termine e Rossetto ha 21" di vantaggio sul gruppo al suo inseguimento.

  • 16:26

    Sono otto i corridori che stanno riprendendo man mano gli ex battistrada.

  • 16:26

    Ripreso Perez, ora davanti c'è solo Rossetto.

  • 16:26

    Perez evidentemente non ce la fa più, è veramente affaticato e ha comunicato qualcosa alla sua squadra via radio.

  • 16:21

    Intanto Roman Kreuziger dell'Orica-Scott impone un alto ritmo al gruppo e riprende gli ex fuggitivi che sono stati staccati da Perez, Rossetto e Thiago Machado.

  • 16:21

    Perez sta per scollinare e tra pochissimo dovrebbe raggiungerlo il suo compagno Rossetto.

  • 16:19

    Intanto si danno battaglia i big sulla Côte de La Roche-aux-Faucons.

  • 16:19

    Tiago Machado (Katusha – Alpecin) contrattacca per riportarsi sui due uomini Cofidis all'attacco.

  • 16:18

    In testa al gruppo ora c'è la BMC di Van Avermaet.

  • 16:18

    Stephane Rossetto, compagno di Perez, prova a staccarsi dal gruppetto dei contrattaccanti.

  • 16:16

    Questa salita è lunga 1,3 km con una pendenza media dell’11%.

  • 16:16

    Per Perez comincia la Côte de La Roche-aux-Faucons.

  • 16:13

    Scende a 2' 19" il vantaggio di Perez.

  • 16:09

    Perez ha mezzo minuto di vantaggio su cinque dei suoi ex compagni di fuga, Aaron Gate è un po' più arretrato, poi a 2' 55" c'è il gruppo.

  • 16:00

    I fuggitivi hanno ancora 3' 53" di vantaggio.

  • 16:00

    I contrattaccanti sono stati ripresi dal gruppo in questo momento.

  • 15:55

    Anthony Perez si stacca rispetto agli altri battistrada e se ne va in solitaria.

  • 15:49

    Il vantaggio dei battistrada è sceso a cinque minuti, intanto un gruppetto di contrattaccanti si è staccato dal gruppo sul Col du Maquisard sono: Alessandro De Marchi (BMC), Pierre Latour (AG2R), Cesare Benedetti (Bora-Hansgohe ), Carlos Betancur (Movistar), Omar Fraile e Nathan Haas (Dimension Data).

  • 15:23

    A 56 km dal termine il distacco è di 6' 38". In testa al gruppo c'è la Movistar di Valverde.

  • 15:19

    Intanto Debesay è stato ripreso dal gruppo.

  • 15:13

    Quando siamo a 63 km dal termine, il distacco è di 7' 39". I battistrada si apprestano ad affrontare il Col du Rosier.

  • 14:58

    Il distacco tra il gruppo e i sette uomini al comando ora è di 8' 22".

  • 14:58

    La Quick Step Floors prova a incrementare il ritmo. Il suo obiettivo è quello di mettere in difficoltà Alejandro Valverde della Movistar per favorire il proprio capitano Daniel Martin.

  • 14:52

    Simon Gerrans dell’Orica-Scott e Mickaël Chérel dell’AG2R La Mondiale hanno qualche metro di vantaggio sul gruppo all’imbocco della Côte de la Ferme Libert.

  • 14:49

    Debesay procede da solo, ormai staccato dagli altri battistrada. Ricordiamo che una volta si perse ad Harelbeke e fu ritrovato alle 9 di sera, quando lo riaccompagnò all'albergo un cittadino di quella zona che lo aveva accolto in casa sua per qualche ora, dopo che la sua squadra aveva già allertato la polizia.

  • 14:47

    Ricordiamo i nomi dei battistrada: Aaron Gate (Aqua Blue Sport), Fabien Grellier (Direct Energie), Nicky Van der Lijke (Roompot – Nederlandse Loterij), Bart De Clerq (Lotto Soudal), Anthony Perez e Stephane Rossetto (Cofidis) e Tiago Machado (Katusha – Alpecin). Intanto anche il gruppo ha superato la quarta côte, quella di de Bellevaux, mentre i fuggitivi sono già alle prese con quella de la Ferme Libert.

  • 14:46

    Il Team Sky perde Peter Kennaugh, che si è ritirato, ma ha lavorato parecchio nella prima parte del percorso.

  • 14:43

    Debesay stava rischiando di sbagliare strada ancora una volta, intanto ha perso molto terreno rispetto alla fuga.

  • 14:38

    Tra i battistrada Mekseb Debesay della Dimension Data ha sbagliato strada e ora è rimasto indietro rispetto agli altri fuggitivi di oltre un minuto.

  • 14:37

    Axel Dumont dell'AG2R La Mondiale è stato coinvolto in una caduta. Intanto è stato ripreso Pardini, che pedalava da solo da un bel po'.

  • 14:30

    Superate le prime tre côtes, la Côte de La Roche en Ardenne, la Côte de Saint-Roch e la Côte de Pont. Il gruppo sta per arrivare ora a quest'ultima.

  • 14:15

    Cominciano gli ultimi 100 km e il distacco è sempre di 11 minuti.

  • 13:56

    Intanto Anna van der Breggen ha vinto la prima Liegi-Bastogne-Liegi femminile e per lei è un incredibile tris con Amstel Gold Race e Freccia Vallone.

  • 13:53

    Il gap si mantiene sugli 11 minuti.

  • 13:39

    L'Orica-Scott perde un uomo, Daryl Impey, ne è stato annunciato il ritiro.

  • 13:35

    Ora sta calando il distacco, è di poco più di 11 minuti.

  • 12:55

    La fuga raggiunge un vantaggio di ben 13 minuti.

  • 12:30

    La fuga sta per avvicinarsi alla zona rifornimento.

  • 11:22

    Pardini si arrende e si fa riprendere dal gruppo.

  • 11:10

    Dal gruppo si è staccato anche Oliver Pardini della WB Veranclassic Aqua Protect che ha un minuto di ritardo dai battistrada.

  • 10:55

    I fuggitivi sono Aaron Gate (Aqua Blue Sport), Fabien Grellier (Direct Energie), Nicky Van der Lijke (Roompot – Nederlandse Loterij), Bart De Clerq (Lotto Soudal), Mekseb Debesay (Dimension Data), Anthony Perez e Stephane Rossetto (Cofidis) e Tiago Machado (Katusha – Alpechín).

  • 10:49

    De Gendt viene ripreso, in contropiede partono altri otto uomini.

  • 10:47

    Attacca Thomas De Gendt (Lotto Soudal).

  • 10:30

    I partecipanti alla Liegi-Bastogne-Liegi hanno deciso che tutti i premi in denaro di oggi saranno destinati alla famiglia Scarponi.

  • 10:30

    Benvenuti alla diretta della Liegi-Bastogne-Liegi 2017. Prima della partenza il gruppo ha reso omaggio a Michele Scarponi. L’Astana si è schierata in prima fila con il lutto al braccio e oggi proverà a vincere per lui. Tante lacrime, ma anche un lunghissimo applauso.

Liegi-Bastogne-Liegi 2017: il percorso


Con la Liegi-Bastogne-Liegi si chiude la prima parte di stagione dedicata alle classiche. La Doyenne, infatti, è l’ultima delle classiche monumento, per la prossima, la quinta e ultima, dovremo aspettare ottobre (Il Lombardia). Da domani l’attenzione si sposterà sui grandi giri, a cominciare dal Giro d’Italia che comincia il 5 maggio. Oggi, intanto, ci gusteremo in diretta l’edizione numero 103 dell’ultima classica delle Ardenne.

Rispetto al recente passato, nel percorso odierno mancano la Côte de la Haute-Levée, la Côte de Stockeu e la Côte de Wanne per lavori in corso, ma il percorso di 258 km è molto duro e costellato da dieci côtes. Si parte alle ore 10:25 da Liegi e si arriva ad Ans dopo oltre sei ore di corsa.

La prima difficoltà si trova al km 70 ed è la Côte de La Roche en Ardenne, lunga 2,8 km con una pendenza media del 6,2%, poi, dopo il primo rifornimento fisso a Bastogne (km 97,5), c’è la Côte de Saint-Roch, lunga un chilometro con una pendenza media dell’11,2%. Si prosegue con la Côte de Pont al km 168, anch’essa di un chilometro al 10,5%, a seguire la Côte de Bellevaux al km 172 di 1,1 km al 6,8%.

I corridori troveranno la Côte de la Ferme Libert al km 180, ossia ai -78 km dal termine, lunga 1,2 km con una pendenza media del 12,1%, poi il Col du Rosier, al km 198 (-60 km), la salita più lunga con i suoi 4,4 km, ma pendenza del 12,1%. Il Col du Maquisard si trova al km 211, a -47 km dal traguardo, ascesa di 2,5 km con pendenza del 5% in media, poco dopo c’è la celebre Côte de La Redoute, a, km 222,5 (-35,5) di 2 km all’8,9%.

Se la Redoute non sarà stata decisiva, ci saranno ancora la Côte de La Roche-aux-Faucons al km 239 (-19 km) di 1,3 km all’11% e infine la Côte de Saint-Nicolas al km 252,5, a 5,5 km dal termine, con una pendenza media dell’8,6%.

Dopo i belgi padroni di casa, sono gli italiani ad aver avuto il maggior numero di successi, con ben 12 trionfi e oggi le speranze sono affidate soprattutto a Enrico Gasparotto della Bahrain Merida, anche se è ancora alle prese con l’infortunio a un braccio rimediato alla Freccia del Brabante. Il super-favorito, però, è sempre lui, Alejandro Valverde, che proverà a farsi l’ennesimo regalo per il suo 37° compleanno (lo festeggerà martedì 25 aprile) andando a caccia del poker a Liegi. Ha già vinto, infatti, nel 2006, 2008 e 2015.

Manca invece il vincitore dell’anno scorso, Wout Poels, alle prese con un problema a un ginocchio che gli sta facendo saltare tutta la prima parte della stagione. Il numero 1, dunque, sarà sulle spalle del suo compagno di squadra del Team Sky Michal Kwiatkowski, che pure figura tra i favoriti.

Tra gli uomini che punteranno alla vittoria ci sono anche Daniel Martin della Quick-Step Floors, che qui si impose nel 2013, Simon Gerrans dell’Orica-Scott, vincitore nel 2013, e i suoi compagni di squadra, i gemelli Yates, Alberto Rui Costa dell’UAE Team Emirates, il campione olimpico Greg Van Avermaet della BMC, che quest’anno ha vinto la sua prima monumento, la Parigi-Roubaix, e punta al bis, poi abbiamo anche Tom Dumoulin del Team Sunweb, Jarlinson Pantano e Fabio Felline della Trek-Segafredo, Jakob Fuglsang dell’Astana, Romain Bardet dell’AG2R La Mondaile, Rafal Majka della Bora-Hansgrohe, Rigoberto Uran della Cannondale-Drapac, Tim Wellens della Lotto-Soudal e attenzione anche Lilian Calmejane della Direct Energie. Tuttavia non è escluso che anche qualche velocista possa arrivare fino alla fine e imporsi a uno sprint. L’anno scorso sul podio con Poels salirono Michael Albasini dell’Orica-Scott e Rui Costa, mentre il migliore italiano fu Diego Rosa, decimo, presente anche oggi con la sua nuova squadra, il Team Sky, in cui c’è anche Gianni Moscon.

La corsa si può vedere in diretta tv su RaiSport+HD dalle ore 13:30. su Eurosport 1 dalle ore 14:15 4 poi su Raitre dalle ore 15:05. In streaming si può guardare gratuitamente sul sito web ufficiale di RaiSport o, su abbonamento, tramite Eurosport Player.

Ovviamente anche oggi, prima della partenza, sarà ricordato Michele Scarponi, scomparso ieri mattina a causa di un incidente stradale.

Liegi-Bastogne-Liegi 2017: altimetria e planimetria


Qui di seguito tutte le côtes:
1) Al km 70 (-188 km) Côte de La Roche en Ardenne, 2,8 km al 6.2%
2) Al km 116 (-142 km) Côte de Saint-Roch, 1 km all’11,2%
3) Al km 168 (-90 km) Côte de Pont, 1 km al 10,5%
4) Al km 172 (-86 km) Côte de Bellevaux, 1,1 km al 6,8%
5) Al km 180 (-78 km) Côte de la Ferme Libert, 1,2 km al 12,1%
6) Al km 198 (-60 km) Col du Rosier, 4,4 km al 5,9%
7) Al km 211 (-47 km) Col du Maquisard, 2,5 km al 5%
8) Al km 222,5 (-35,5 km) Côte de La Redoute, 2 km all’8,9%
9) Al km 239 (-19 km) Côte de La Roche-aux-Faucons, 1,3 km all’11%
10) Al km 252,5 (-5,5 km) Côte de Saint-Nicolas, 1,2 km all’8,6%

Liegi-Bastogne-Liegi 2017: startlist ufficiale


Team Sky
1 Kwiatkowski Michal
2 Geoghegan Hart Tao
3 Golas Michal
4 Henao Sebastián
5 Henao Sergio Luis
6 Kennaugh Peter
7 Moscon Gianni
8 Rosa Diego

Orica-Scott
11 Gerrans Simon
12 Albasini Michael
13 Howson Damien
14 Impey Daryl
15 Juul-Jensen Christopher
16 Kreuziger Roman
17 Yates Adam
18 Yates Simon

UAE Team Emirates
21 Costa Rui
22 Bono Matteo
23 Meintjes Louis
24 Mohoric Matej
25 Mori Manuele
26 Petilli Simone
27 Troia Oliviero
28 Ulissi Diego

BMC
31 Van Avermaet Greg
32 Caruso Damiano
33 De Marchi Alessandro
35 Moinard Amaël
36 Sánchez Samuel
37 Schar Michael
38 Teuns Dylan
39 Gerts Floris

Team Katusha - Alpecin
41 Lammertink Maurits
42 Gonçalves José
44 Kochetkov Pavel
45 Losada Alberto
46 Mamykin Matvey
47 Taaramäe Rein
48 Vicioso Ángel
49 Machado Tiago

Team Sunweb
51 Barguil Warren
52 Dumoulin Tom
54 Hofstede Lennard
55 Matthews Michael
56 Oomen Sam
57 Lunke Sindre Skjøstad
58 Timmer Albert
59 Andersen Søren Kragh

Trek - Segafredo
61 Pantano Jarlinson
62 Beppu Fumiyuki
63 Cardoso André
64 Daniel Gregory
65 Felline Fabio
66 Gogl Michael
67 Guerreiro Ruben
68 Hernández Jesús

Astana
71 Fuglsang Jakob
72 Bilbao Pello
73 Grivko Andrei
74 Kangert Tanel
75 Lutsenko Alexey
76 Sanchez Luis Leon
77 Stalnov Nikita
80 Cataldo Dario

Wanty - Groupe Gobert
81 Baugnies Jerome
82 Degand Thomas
83 Doubey Fabien
84 Martin Guillaume
85 Meurisse Xandro
86 Minnaard Marco
87 Pasqualon Andrea
88 Smith Dion

AG2R La Mondiale
91 Bardet Romain
92 Chérel Mickaël
93 Domont Axel
94 Gautier Cyril
95 Jauregui Quentin
96 Latour Pierre
97 Pozzovivo Domenico
98 Vuillermoz Alexis

Bora - Hansgrohe
101 Majka Rafa
102 Benedetti Cesare
103 Konrad Patrick
104 Mccarthy Jay
105 Mendes José
106 Mühlberger Gregor
107 Pöstlberger Lukas
108 Poljanski Pawel

Movistar Team
111 Valverde Alejandro
112 Betancur Carlos
113 Erviti Imanol
114 Herrada Jesús
115 Moreno Daniel
116 Rojas José Joaquín
117 Soler Marc
118 Sutherland Rory

Cofidis, Solutions Crédits
121 Maté Luis Ángel
122 Bagot Yoann
123 Bonnafond Guillaume
124 Cousin Jérôme
125 Edet Nicolas
126 Perez Anthony
127 Rossetto Stephane
128 Simon Julien

Dimension Data
131 Pauwels Serge
132 Anton Igor
133 Debesay Mekseb
134 Fraile Omar
135 Haas Nathan
136 Janse Van Rensburg Jacques
137 O'connor Ben
138 Venter Jaco

Cannondale-Drapac
141 Uran Rigoberto
142 Clarke Simon
143 Formolo Davide
144 Howes Alex
145 Skujins Toms
146 Slagter Tom-Jelte
147 Villella Davide
148 Woods Michael

Team Lotto-Soudal
151 Wellens Tim
152 De Bie Sean
153 De Clercq Bart
154 De Gendt Thomas
155 Marczynski Tomasz
156 Mertz Remy
157 Van Der Sande Tosh
158 Vanendert Jelle

Quick-Step Floors
161 Martin Daniel
162 Brambilla Gianluca
163 Capecchi Eros
164 De La Cruz David
165 De Plus Laurens
166 Devenyns Dries
167 Mas Enric
168 Vakoc Petr

Bahrain Merida
171 Gasparotto Enrico
172 Arashiro Yukiya
173 Bole Grega
174 Grmay Tsgabu
175 Izagirre Ion
176 Pibernik Luka
177 Visconti Giovanni
178 Wang Meiyin

Roompot - Nederlandse Loterij
181 Weening Pieter
182 Budding Martijn
183 Meijers Jeroen
184 Riesebeek Oscar
186 Van Der Lijke Nick
187 Van Empel Etienne
188 Van Ginneken Sjoerd
189 Ariesen Tim

Team LottoNL-Jumbo
191 Tankink Bram
192 Battaglin Enrico
193 De Tier Floris
194 Lammertink Steven
195 Lindeman Bert-Jan
196 Martens Paul
197 Tolhoek Antwan
198 Vermeulen Alexey

FDJ
201 Vichot Arthur
202 Courteille Arnaud
203 Eiking Odd Christian
204 Molard Rudy
205 Pineau Cédric
206 Réza Kévin
207 Roux Anthony
208 Vaugrenard Benoit

WB Veranclassic Aqua Protect
211 Delfosse Sebastien
212 Deruette Thomas
213 Habeaux Gregory
214 Masson Christophe
215 Pardini Olivier
216 Peyskens Dimitri
217 Robeet Ludovic
218 Warnier Antoine

Direct Energie
221 Calmejane Lilian
222 Grellier Fabien
223 Guillemois Romain
224 Hivert Jonathan
225 Nauleau Bryan
226 Quemeneur Perrig
227 Sicard Romain
228 Voeckler Thomas

Sport Vlaanderen - Baloise
231 Van Hecke Preben
232 De Gendt Aime
233 Declercq Benjamin
234 Deltombe Kevin
235 Lietaer Eliot
236 Sprengers Thomas
237 Van Gestel Dries
238 Van Rooy Kenneth

Aqua Blue Sport
241 Nordhaug Lars Petter
242 Christian Mark
243 Denifl Stefan
244 Dunne Conor
245 Gate Aaron
246 Kreder Michel
247 Pearson Daniel
248 Warbasse Larry

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail