Giro d’Italia 2017: come sono assegnati i punti della Maglia Ciclamino tappa per tappa

Il numero di punti dipende dal tipo di tappa.

Il regolamento della classifica a punti, il cui leader indossa la Maglia Ciclamino, è un po’ più complesso di quello della classifica generale. Infatti, per la Maglia Rosa si tiene conto del tempo totale su cui incidono gli abbuoni che però sono sempre uguali per tutte le tappe, ossia 10” per il vincitore, 6” per il secondo classificato e 4” per il terzo. Solo le cronometro non danno abbuoni, mentre tutte le tappe danno punti.

Il punteggio assegnato per ogni tappa, dipende dalla categoria a cui essa appartiene. Le frazioni del Giro d’Italia sono divise, infatti, in cinque diverse categorie:

- Categoria A: tappe senza difficoltà
- Categoria B: tappe di bassa difficoltà
- Categoria C: tappe di media difficoltà
- Categoria D: tappe di alta difficoltà
- Categoria E: cronometro

La difficoltà e quella altimetrica, ma le tappe che danno più punti per la Maglia Ciclamino sono quelle senza o a bassa difficoltà, in poche parole le tappe per velocisti, proprio perché l’intento è di riservare la classifica a punti alle ruote veloci.

Qui sotto c’è l’indicazione dei punti che verranno assegnati al traguardo di ogni tappa e nel paragrafo successivo i punti assegnati agli sprint intermedi.

Giro d’Italia 2017: punti al traguardo di ogni tappa


Maglia Ciclamino Giro d'Italia 2017

Venerdì 5 maggio 2017, tappa 1 Alghero – Olbia, 203 km: punti per i primi 15 classificati, 50 al primo, 35 al secondo, 25 al terzo, poi 18, 14, 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1

Sabato 6 maggio 2017, tappa 2 Olbia – Tortolì, 208 km: punti per i primi 15 classificati, 50 al primo, 35 al secondo, 25 al terzo, poi 18, 14, 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1

Domenica 7 maggio 2017, tappa 3 Tortolì – Cagliari, 148 km: punti per i primi 15 classificati, 50 al primo, 35 al secondo, 25 al terzo, poi 18, 14, 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1

Martedì 9 maggio 2017, tappa 4 Cefalù – Etna, 180 km: punti per i primi 10 classificati, 15 al primo, 12 al secondo, 9 al terzo, poi 7, 6, 5, 4, 3, 2 e 1

Mercoledì 10 maggio 2017, tappa 5 Pedara – Messina, 157 km: punti per i primi 15 classificati, 50 al primo, 35 al secondo, 25 al terzo, poi 18, 14, 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1

Giovedì 11 maggio 2017, tappa 6 Reggio Calabria – Terme Luigiane, 207 km: punti per i primi 15 classificati, 50 al primo, 35 al secondo, 25 al terzo, poi 18, 14, 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1

Venerdì 12 maggio 2017, tappa 7 Castrovillari – Alberobello, 220 km: punti per i primi 15 classificati, 50 al primo, 35 al secondo, 25 al terzo, poi 18, 14, 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1

Sabato 13 maggio 2017, tappa 8 Molfetta – Peschici, 189 km: punti per i primi 10 classificati, 25 al primo, 18 al secondo, 8 al terzo, poi 5, 4, 3, 2 e 1

Domenica 14 maggio 2017, tappa 9 Montenero di Bisaccia – Blockhaus, 139 km: punti per i primi 10 classificati, 15 al primo, 12 al secondo, 9 al terzo, poi 7, 6, 5, 4, 3, 2 e 1

Martedì 16 maggio 2017, tappa 10 Foligno – Montefalco, 39 km (cronometro): punti per i primi 10 classificati, 15 al primo, 12 al secondo, 9 al terzo, poi 7, 6, 5, 4, 3, 2 e 1

Mercoledì 17 maggio 2017, tappa 11 Firenze – Bagno di Romagna, 161 km: punti per i primi 10 classificati, 15 al primo, 12 al secondo, 9 al terzo, poi 7, 6, 5, 4, 3, 2 e 1

Giovedì 18 maggio 2017, tappa 12 Forlì – Reggio Emilia, 237 km: punti per i primi 15 classificati, 50 al primo, 35 al secondo, 25 al terzo, poi 18, 14, 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1

Venerdì 19 maggio 2017, tappa 13 Reggio Emilia – Tortona, 162 km: punti per i primi 15 classificati, 50 al primo, 35 al secondo, 25 al terzo, poi 18, 14, 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1

Sabato 20 maggio 2017, tappa 14 Castellania – Oropa, 131 km: punti per i primi 10 classificati, 25 al primo, 18 al secondo, 8 al terzo, poi 5, 4, 3, 2 e 1

Domenica 21 maggio 2017, tappa 15 Valdengo – Bergamo, 199 km: punti per i primi 10 classificati, 25 al primo, 18 al secondo, 8 al terzo, poi 5, 4, 3, 2 e 1

Martedì 23 maggio 2017, tappa 16 Rovetta – Bormio, 227 km (cima Coppi sullo Stelvio): punti per i primi 10 classificati, 15 al primo, 12 al secondo, 9 al terzo, poi 7, 6, 5, 4, 3, 2 e 1

Mercoledì 24 maggio 2017, tappa 17 Tirano – Canazei, 219 km: punti per i primi 10 classificati, 25 al primo, 18 al secondo, 8 al terzo, poi 5, 4, 3, 2 e 1

Giovedì 25 maggio 2017, tappa 18 Moena – Ortisei/St. Urlich, 137 km: punti per i primi 10 classificati, 15 al primo, 12 al secondo, 9 al terzo, poi 7, 6, 5, 4, 3, 2 e 1

Venerdì 26 maggio 2017, tappa 19 San Candido/Innichen – Piancavallo, 191 km: punti per i primi 10 classificati, 15 al primo, 12 al secondo, 9 al terzo, poi 7, 6, 5, 4, 3, 2 e 1

Sabato 27 maggio 2017, tappa 20 Pordenone – Asiago, 190 km: punti per i primi 10 classificati, 15 al primo, 12 al secondo, 9 al terzo, poi 7, 6, 5, 4, 3, 2 e 1

Domenica 28 maggio 2017, tappa 21 Monza – Milano, 28 km (cronometro): punti per i primi 10 classificati, 15 al primo, 12 al secondo, 9 al terzo, poi 7, 6, 5, 4, 3, 2 e 1

Giro d’Italia 2017: punti ai traguardi volanti


Ci sono due sprint intermedi per ogni tappa e anche in questo caso i punti vengono assegnati a seconda della categoria della tappa. Vediamo come funziona:

Nelle tappe 1,2,3,5,6,7,12 e 13 saranno assegnati punti ai primi otto che transiteranno dal traguardo intermedio in questo modo: 20 punti al primo, 12 al secondo, 8 al terzo, poi 6, 4, 3, 2, 1.

Nelle tappe 8, 14, 15 e 17 i punti andranno ai primi cinque: 10 al primo, 6 al secondo, 3 al terzo, 2 al quarto e 1 al quinto.

Nelle tappe 4, 9, 11, 16, 18, 19 e 20 i punti saranno solo per i primi tre: 8 al primo, 4 al secondo e 1 al terzo.

Nelle crono, ovviamente, non ci sono traguardi intermedi.

Gli sprint intermedi danno anche degli abbuoni valevoli ai fini della classifica generale, uguali per ogni tappa: 3” per chi transita per primo, 2” per chi transita per secondo e 1” per il terzo.

  • shares
  • Mail