Volley, Modena ufficializza il nuovo allenatore: è Radostin Stoytchev | Video

Le prime parole del tecnico bulgaro da allenatore di Modena.

Modena Volley ha ufficializzato oggi con una conferenza stampa ad hoc la presentazione del suo nuovo allenatore, che, come si diceva ormai da settimane, è Radostin Stoytchev, il tecnico bulgaro, ex coach di Trento. Insomma nel giro di due anni si è completato lo scambio di panchine tra lui e Angelo Lorenzetti, che l’ultima volta si sono scontrati nella semifinale scudetto 2016.

Proprio per la rivalità tra Trento e Modena e il carattere non facile di Stoytchev, tra il bulgaro e il pubblico di Modena c’è sempre stato un rapporto molto particolare che ora dovrà necessariamente cambiare, infatti c’è già stato un incontro tra lui e i tifosi, si sono stretti la mano e si sono fatti una promessa:

“È stato bello perché abbiamo scherzato assieme a loro, abbiamo un accordo che la prima volta che entrerò nel palazzetto di Modena devono farmi il loro solito coro, altrimenti mi sento in imbarazzo”

Il presidente di Modena Catia Pedrini ha spiegato che la condivisione della progettualità è stato l’elemento fondamentale per convincere Stoytchev ad accasarsi a Modena. Il tecnico ha aggiunto:

“Il progetto è di più di un anno e più di una vittoria. Sono cosciente che non sarà facile partire con un nuovo ciclo e soprattutto dopo le vittorie di un anno fa con la tripletta di Modena. Nello stesso momento so molto bene che il pubblico di Modena è diverso, perché forse è quello più competente in Italia e anche più esigente. So che sarà soddisfatto solo delle vittorie. Cercheremo di ristrutturare sia la società sia la squadra, nel senso di avere più continuità nel lavoro e di non essere dipendenti in futuro dall’arrivo o la partenza di un solo giocatore o due. Quindi ci sarà un lavoro sia sui giovani, italiani e stranieri, sia sui giocatori esperti”

In questi giorni si è molto parlato del rapporto che Stoytchev avrà con Bruno, il palleggiatore brasiliano che dopo un anno di assenza torna a Modena. I due non si sono mai sopportati da avversari, Bruno aveva detto che non sarebbe tornato se in panchina ci fosse stato Rado, ma poi ha affermato che sarebbe tornato per cambiare idea. Su di lui Stoytchev ha detto:

“Io Bruno l’ho avuto sempre da avversario e non l’ho mai conosciuto. È stato sempre stimolante giocarci contro. Mi piace perché è uno che gioca per vincere. Di persona non ho mai avuto alcun tipo di problema per lui e non vedo l’ora di conoscerlo. Dal punto di vista sportivo non ho dubbi”

E come potrebbe averne? Parliamo del miglior palleggiatore del mondo…

  • shares
  • Mail