ATP Madrid 2017: Fognini esce a testa alta, Nadal lo batte in tre set

L’azzurro per due set ha giocato alla pari con lo spagnolo.

Fabio Fognini esce di scena al torneo ATP di Madrid, ma lo fa a testa alta, dopo aver lottato alla pari per quasi due set e mezzo contro Rafael Nadal, testa di serie numero 4. Allo spagnolo sono serviti tre set, di cui uno vinto al tie-break, e tre ore di gioco per avere la meglio sul ligure, che ora tornerà a casa perché entro pochi giorni nascerà il suo primo figlio con la moglie Flavia Pennetta.

Il primo set è stata una lotta assolutamente alla pari. Nadal è stato il primo a perdere il servizio, già nel suo primo turno in battuta, ha messo a segno il contro-break nel sesto game, ma nel successivo Fognini si è di nuovo riportato avanti e poi è andato sul 5-3 tenendo la propria battuta. Il contro-break è arrivato nel decimo gioco, 5-5, poi nel game successivo Fognini ha avuto altre tre palle-break (0-40), tutte annullate dallo spagnolo. Nel dodicesimo gioco è stato Fabio ad annullare una palla-break valevole anche come palla-set, costringendo così l’avversario a giocarsi il set al tie-break. E qui l’abitudine di Nadal ai momenti di gioco ad alta tensione ha prevalso e così ha conquistato il tie-break per 7-3.

Nel secondo set Fabio ha subito concesso una palla-break, ma l’ha annullata e ai vantaggi ha tenuto il servizio, poi ha difeso un altro turno di battuta ai vantaggi, ma nel game successivo ha brekkato Nadal, portandosi sul 3-1 e poi sul 4-1. Lo spagnolo non è riuscito a piazzare il contro-break e così l’azzurro ha conquistato il set per 6-3.

Nel terzo parziale Fognini ha ceduto il servizio nel sesto game, quando Nadal ha ottenuto le prime due palle-set, mettendo a segno la seconda, poi, dopo due giochi in cui entrambi hanno tenuto la battuta a zero, Fabio ha trovato il contro-break, ma nel gioco successivo Nadal è riuscito a brekkarlo di nuovo e ha sfruttare la seconda di due palle-match ai vantaggi, chiudendo sul 6-4.

Agli ottavi Nadal troverà Nick Kyrgios, che oggi ha battuto senza troppi problemi l’americano Ryan Harrison con un doppio 6-3. Chi invece ha sofferto non poco per vincere, è stato Novak Djokovic, che si è imposto sullo spagnolo numero 76 al mondo Nicolas Almagro 6-1, 4-6, 7-5. Difficoltà anche per Kei Nishikori, che ha battuto 1-6, 6-0, 6-4 il numero 40 Diego Sebastian Schwartzman, argentino.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail