Internazionali d’Italia 2017: uno strepitoso Fognini stende Murray 6-2, 6-4 e vola agli ottavi

Grande successo dell'azzurro contro il numero 1 del mondo e campione uscente.

Fabio Fognini sarà pure l’unico azzurro rimasto in gara agli Internazionali BNL d’Italia 2017, ma vale almeno per tre. Nell’ultimo match della serata, finito alle 23:32, il ligure ha battuto nettamente, 6-2, 6-4, il numero uno al mondo Andy Murray, che è anche il campione uscente. Agli ottavi Fognini affronterà il vincente della sfida tra Alexander Zverev e Viktor Troicki.

La partenza di Fognini è stata ottima, ha subito strappato il servizio a Murray mettendo a segno la terza palla-break ottenuta ai vantaggi, poi ha tenuto il proprio servizio a 30 e ha brekkato un’altra volta Murray, di nuovo ai vantaggi, al secondo tentativo. Con uno stupendo turno in battuta in cui non ha lasciato neanche un punto all’avversario, Fognini si è portato sul 4-0, poi lo scozzese è finalmente riuscito a tenersi un servizio e nel sesto gioco ha anche avuto una palla-break, ma l’azzurro ai vantaggi l’ha annullata. Dopo che il britannico ha tenuto il suo successivo turno in battuta, Fognini ha chiuso con un altro game al servizio vinto lasciando Murray a zero e così ha conquistato il primo set per 6-2.

Nel secondo set Murray non si è fatto sorprendere nel primo gioco e ha tenuto il servizio a zero, mentre Fognini ha faticato un po’ tenendo proprio a 30. Nel terzo game, però, ecco il break a favore del ligure, che, ai vantaggi, ha sfruttato l’unica palla-break ottenuta, poi conservando il proprio servizio a 30, è andato sul 3-1. Nel game successivo, Fabio ha colpito ancora e ha ottenuto due palle-break (15-40), ha sfruttato la seconda ed è volato sul 4-1. Nel sesto game Murray ha avuto la sua prima palla-break del parziale, proprio come era successo nel primo set, ma Fabio l’ha annullata ai vantaggi. Murray ha sofferto nel suo turno in battuta seguente, ma ai vantaggi è riuscito a difenderlo. A questo punto Fognini è andato a servire per il match, ma Murray ha guadagnato due palle-break, entrambe cancellate, poi ai vantaggi lo scozzese ne ha avuto un’altra e l’ha messa a segno, accorciando 3-5.

Nel nono gioco del secondo set con Murray al servizio, nonostante Fognini sia riuscito a rimontare dal 40-0 a favore dello scozzese al 40-40, il numero uno al mondo è riuscito a evitare palle-break e a chiudere ai vantaggi per il 4-5. Finalmente nel decimo gioco Fabio ha chiuso tenendo il servizio a 15 e strappando il pass per gli ottavi di finale.

Per quanto riguarda gli altri match, la terza giornata si è aperta con la brutta notizia del ritiro di Nick Kyrgios per i soliti problemi all’anca, gli stessi che gli hanno impedito di terminare il torneo di doppio di Madrid, dove era arrivato in semifinale in coppia con l’americano Jack Sock. Al suo posto è stato ripescato il lucky loser Alexandr Dolgopolov, che nelle qualificazioni era uscito a causa della sconfitta per mano di Nicolas Almagro. Ebbene è stato un altro spagnolo oggi a battere l’ucraino, Roberto Bautista Agut che lo ha eliminato in due set. Kyrgios avrebbe dovuto disputare anche il torneo di doppio in coppia proprio con il nostro Fognini.

Procedono senza intoppi il croato Marin Cilic, il ceco Tomas Berdych, il francese Benoit Paire, lo spagnolo Pablo Carreno-Busta, che hanno vinto le proprie partite abbastanza agevolmente, in due set e senza tie-break. Sono arrivati invece in tre set i successi dell’americano Jack Sock, i tedeschi Alexander Zverev e Tommy Haas, lo spagnolo David Ferrer e il belga David Goffin.

Hanno vinto in due set, ma concludendo almeno un set al tie-break l’uruguaiano Pablo Cuevas, l’americano John Isner, e il serbo numero 2 del mondo Novak Djokovic, che ha affrontato il britannico Aljaz Bedene, numero 55 del ranking ATP, e nel primo set ha dovuto lottare fino al tie-break, vincendolo per 7-2, per poi conquistare un po’ più agevolmente (ma comunque in 50 minuti di gioco) il secondo parziale per 6-2. La partita di Nole è durata in tutto un’ora e 47 minuti.

Nel torneo di doppio sono uscite entrambe le coppie azzurre impegnate oggi: Simone Bolelli e Andreas Seppi hanno perso in due set contro l’indiano Rohan Bopanna e l’uruguaiano Pablo Cuevas, mentre Federico Gaio e Stefano Napolitano hanno perso contro il croato Nikola Mektic e lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas, sempre in due set, ma arrivando al tie-break nel primo parziale.

Internazionali di tennis 2017: singolare maschile


P. Cuevas b A. Mannarino 6-4, 7-6(2)
J. Sock b D. Schwartzman 6-4, 1-6, 7-5
A. Zverev b K. Anderson 6-4, 4-6, 6-4
B. Paire b N. Mahut6-3, 6-4
D. Goffin b F. Verdasco 3-6, 6-3, 6-2
F. Carreno-Busta b G. Simon 6-3, 6-3
T. Haas b E. Escobedo 6-0, 4-6, 7-6(1)
D. Ferrer b F. Lopez 4-6, 6-3, 6-1
N. Djokovic b A. Bedene 7-6(2) 6-2
T. Berdych b C. Berlocq 6-3, 6-4
R. Bautista b A. Dolgopolov 6-4, 6-2
J. Isner b F. Mayer 7-6M. Cilic b R. Harrison 6-3, 6-2
F. Fognini b A. Murray 6-2, 6-4

Internazionali di tennis 2017: doppio maschile


R. Bopanna/P. Cuevas b S. Bolelli/A. Seppi 6-4, 6-2
B. Baker/N. Monroe b J. Del Potro/M. Matkowski 3-6, 7-5, 10-5
N. Mektic/A. Ramos b F. Gaio/S. Napolitano 7-6(3), 6-3

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail