Giro d’Italia 2017, Mortirolo: il compagno Luís Leon Sanchez ha vinto la Cima Scarponi

Il gruppo ha voluto omaggiare Scarponi.

Non poteva che essere un uomo Astana ad aggiudicarsi la Cima Scarponi, ossia il gran premio della montagna del Mortirolo, prima ascesa della sedicesima tappa del Giro d’Italia 2017 che si sta disputando oggi e che prevede anche la Cima Coppi, ossia il Passo dello Stelvio.

È stato Luís Leon Sanchez a scollinare per primo sul gpm dedicato a Michele Scarponi e anche se il gruppo era d’accordo, si è comunque sudato questo successo, perché è stato in testa praticamente per tutta la salita.

Omar Fraile della Dimension Data, che indossa la Maglia Azzurra anche se ha due punti in meno di Tom Dumoulin che, ovviamente, deve indossare la Maglia Rosa, è passato accanto a Sanchez e gli ha dato una pacca sulle spalle subito dopo il gpm. Proprio Fraile, prima dello scollinamento, aveva parlato con Mikel Landa del Team Sky per assicurarsi che nessuno infastidisse lo spagnolo dell’Astana che ha così guadagnato 70 punti nella classifica scalatori.

Proprio Sanchez è stato compagno di stanza di Scarponi nell’ultima corsa a cui ha partecipato l’Aquila di Filottrano, ossia il Tour of the Alps. I due erano molto amici, abbiamo visto spesso lo spagnolo in lacrime dopo la morte del suo compagno e oggi si è vista la commozione sul suo volto anche mentre oltrepassava il traguardo del gpm. A lui sarà consegnato un premio speciale domenica prossima, durante la cerimonia di premiazione.

Oggi l’Astana ha dato ai suoi corridori una borraccia speciale proprio per ricordare Michele Scarponi: la vedete nella foto qui sotto, la squadra kazaka l’ha postata su Twitter. Come è evidente, sulla borraccia è raffigurato Frankie, l’amico pappagallo di Scarponi, di proprietà del suo vicino di casa. L’animale accompagnava spesso il ciclista durante i suoi allenamenti e il video di loro due insieme è stato visto centinaia di migliaia di volte su YouTube.

Luis Leon Sanchez ha vinto la Cima Scarponi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail