Giro d'Italia 2017, Nibali risponde a Dumoulin: "dovrebbe imparare a tenere i piedi per terra"

La 18esima tappa del Giro d'Italia ha lasciato il segno. Nairo Quintana e Vincenzo Nibali non sono riusciti ad accorciare il ritardo da Tom Dumoulin, ma oggi l'olandese ha regalato loro nuove motivazioni per tentare il tutto per tutto. A fine tappa Dumoulin ha criticato apertamente i suoi rivali principali per il loro atteggiamento in corsa, augurandosi addirittura che possano perdere il podio dopo non aver risposto oggi agli attacchi di Pinot, Pozzovivo e Zakarin. Parole forti che non sono piaciute per nulla a Vincenzo Nibali.

Durante il Processo alla Tappa il siciliano ha rilasciato una dura intervista, nella quale si è concesso una bella tirata d'orecchi per il suo giovane e decisamente meno esperto rivale: "Sarebbe contento se io e Quintana perdessimo il podio? Me ne frego di quanto possa pensare, è meglio che stia attento perché potrebbe perdere anche lui il podio... Io non sono mai stato così spavaldo, dovrebbe imparare a tenere i piedi per terra e sarebbe meglio parlasse in rosa a Milano, non certo oggi. È bravo, ma con il karma tutto può tornare. Oggi è stato anche leggermente fortunato, perché la tattica nostra e della Movistar era quella ideale. Avevamo dei compagni di squadra davanti e ci siamo mossi sul Valgardena. Purtroppo però la discesa non è iniziata subito e quindi ha chiuso il buco. Altrimenti poteva avere qualche difficoltà a chiudere e si creava una corsa diversa".

È ancora più evidente adesso che Nibali non cercherà di difendere il podio. Il siciliano, come anche Quintana, è concentrato solo sul leader della classifica generale e piuttosto che accontentarsi di un piazzamento è pronto anche a naufragare. D'altra parte Nibali è già forte delle quattro vittorie nei Grandi Giri e non partecipa di certo per collezionare una posizione d'onore.

Nibali ha infine promesso battaglia nei prossimi giorni: "È una partita a scacchi in un Giro molto duro. Vediamo cosa succederà. Bisognerà provare anche se per ora lui è il più forte di tutti. Domani ci attende una tappa dura, ma non sarà semplice. Ci sono giorni in cui Quintana va più forte di tutti e altri in cui Dumoulin. L’olandese è cresciuto molto e sarà difficile spostarlo da quella posizione in classifica".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail