Finale Cardiff, Bonucci smentisce liti nell'intervallo: "È tutto falso"

Leonardo Bonucci ha deciso di pubblicare un messaggio su Facebook per rispondere alle ricostruzioni fornite dai giornali su quello che sarebbe successo durante l'intervallo della finale tra Juve e Real Madrid. I giornali hanno raccontato di una lite tra Bonucci e Barzagli, figlia della richiesta da parte dello stesso Bonucci di sostituire il compagno di squadra per far posto a Cuadrado. A questo episodio è stato aggiunto anche un presunto schiaffo in faccia a Dybala, rimproverato per la sua prestazione.

Bonucci ha smentito tutto quello che è stato raccontato:

"In merito a quanto scritto negli ultimi giorni da alcune testate giornalistiche riguardo presunti litigi e scontri verbali che avrebbero visto come protagonisti il sottoscritto ed altri miei compagni credo sia arrivato il momento di fare una sola precisazione:

Nulla di quanto è stato scritto, raccontato o ricostruito ha del vero.

Non c'è stato nessun diverbio, né tanto meno atti fisici che riguardino me o qualcun altro.
L'intervallo tra il primo e il secondo tempo della finale UCL è stato un intervallo come tanti altri dove, lo ripeto, nulla è accaduto.

Queste sono le uniche parole che ho da dire al riguardo di questa vicenda e spero siano le ultime.
Nel caso in cui non fossero sufficienti a chiarire la situazione e a ristabilire la verità, sarò pronto a rivolgermi ai miei avvocati per tutelare il mio nome e la mia onorabilità".

Questo fantomatico racconto non è stato confermato da nessun elemento concreto, pur essendo suggestivo. Per chi cercasse ancora una risposta alla presunta crisi psicologica della Juventus nel secondo tempo, non c'è bisogno di andare a ritrovarla in questo tipo di racconti. Nella prima frazione i bianconeri hanno corso tantissimo e al tempo stesso malissimo, sprecando gran parte delle energie a loro disposizione. Probabilmente c'era l'intenzione di chiudere il primo tempo in vantaggio, magari con due gol di scarto, per poi cercare di gestire il match e giocare in contropiede. La Juventus ha cercato di sorprendere il Real, ma non ce l'ha fatta.

Il risultato di 1-1 di fine primo tempo ha evidenziato a tutti, anche ai giocatori della Juve, il fallimento di questa strategia. Nella ripresa la squadra di Allegri ne ha pagato le conseguenze facendosi travolgere da un Real più in palla e, soprattutto, molto più lucido e pronto a giocare questo tipo di partite. Il Real Madrid ha trattato la Juventus come i bianconeri trattano una provinciale in Italia; l'ha fatta stancare ed ha affondato i suoi colpi al momento giusto, chiudendo anzitempo l'incontro.

  • shares
  • Mail