Paolo Maldini esordisce da tennista: perde, ma è il beniamino del pubblico | Foto

Gli organizzatori di altri Challenger pronti a offrirgli una wild card, ma lui rifiuta.

Paolo Maldini ieri ha compiuto 49 anni e oggi si è fatto un regalo molto speciale: ha partecipato a un torneo di tennis professionistico in coppia con il suo maestro Stefano Landonio. Per l’ex capitano del Milan è arrivata subito una sconfitta netta, con un doppio 6-1 in 42 minuti di gioco, 18 per il primo set e 24 per il secondo. Maldini-Landonio hanno tenuto il servizio solo due volte, una per parziale, contro la coppia formata dal polacco Tomasz Bednarek e l’olandese David Pel (quest’ultimo numero 971 del ranking).

Maldini ha fatto vedere alcuni colpi da campione anche con la racchetta, ma questo non è bastato per far almeno durare un po’ di più il match, ma un successo di pubblico così non si era mai visto prima in un ATP Challenger. A Milano, infatti, molti curiosi sono arrivati proprio per vedere l’ex calciatore all’opera sul campo da tennis, visto che la sua presenza era stata annunciata nei giorni scorsi dai mezzi di informazione. E c’erano anche molti media generalisti, che solitamente non si interessano a questo tipo di tornei. Ad assistere al match dell'Aspria Tennis Cup c’era anche l’ex compagno di squadra di Maldini ed ex allenatore del Milan Clarence Seedorf.

Ovviamente adesso tutti vorrebbero che Maldini continuasse a giocare, ma lui ha spiegato a chiare lettere che non se ne parla:

“La cosa più curiosa che mi è accaduta in questi giorni? Di essere contattato da qualche altro torneo Challenger che si gioca in Italia, che mi offriva una wild card... Invece questo resterà un evento isolato. Una bella esperienza, che mi ha divertito parecchio, ma che non si ripeterà”

Il suo allenatore-maestro-compagno di doppio Stefano Landonio ha spiegato:

“Peccato che Paolo abbia avvertito un problema fisico che l'ha un po' condizionato. Lui ha bisogno di carburare lentamente, invece il primo punto del match è stato particolarmente duro e lo ha pagato. In ogni caso è andata bene, anche se avremmo potuto fare qualche game in più, avendone persi diversi al punto decisivo”

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO