Tour de France 2017, doping: André Cardoso non negativo all’EPO

Brutta grana per la Trek-Segafredo di Alberto Contador.

Il Tour de France 2017 comincia sabato 1 luglio, ma si deve già registrare un cambio nella startlist a causa di un caso di doping. Il corridore portoghese della Trek-Segafredo André Cardoso è stato infatti trovato “non negativo” all’EPO, l’eritropoietina che per anni ha devastato il ciclismo mondiale.

La non negatività è risultata ad un controllo antidoping cui Cardoso è stato sottoposto a sorpresa lo scorso 18 giugno, lontano dalle competizioni. L’ultima gara a cui aveva preso parte prima di quel test era stato il Giro del Delfinato, al quale si è classificato diciannovesimo in classifica generale.

Il 33enne Cardoso è uno dei gregari di Alberto Contador e ora è costretto a saltare il Tour perché è sospeso dall’attività agonistica in attesa delle controanalisi che avrà la possibilità di chiedere.

La Trek-Segafredo ha diffuso subito un comunicato in cui ha annunciato di aver sospeso il corridore, poi ha annunciato il nome dell’atleta che prenderà il suo posto, che è il basco Haimar Zubeldia, quarantenne, che disputerà così il suo sedicesimo Tour de France.

Lo scorso 23 giugno, quando la Trek-Segafredo aveva comunicato i nove uomini che avrebbero partecipato alla Grande Boucle, proprio Zubeldia aveva pubblicato un tweet con nove cuori spezzati, perché era rimasto dispiaciuto per non poter essere al via del Tour. Per ora non ha ancora commentato la notizia, anche perché la sua posizione è delicata, visto che il fatto di poter ora partecipare alla corsa è una conseguenza di un avvenimento spiacevole come la positività di Cardoso.

Gli altri sette uomini che aiuteranno Alberto Contador ad andare a caccia della Maglia Gialla sono:: il colombiano Jarlinson Pantano, il tedesco John Degenkolb (che punterà anche a vittorie di tappa e Maglia Verde), l’italiano Fabio Felline, l’austriaco Michael Gogl, lo spagnolo Markel Irizar e gli olandesi Koen De Kort e Bauke Mollema.

  • shares
  • +1
  • Mail