World Grand Prix Volley 2017: Super-Italia, battuti anche gli Stati Uniti 3-2

Finora nessuno era ancora riuscito a battere le campionesse del mondo.

Se ieri ci hanno dimostrato di essere in forte crescita, oggi ci hanno dato la conferma che sognavamo: le ragazze di Davide Mazzanti, dopo aver steso 3-0 le campionesse olimpiche della Cina, oggi hanno battuto anche le campionesse del mondo degli Stati Uniti, vendicando il 3-0 subito una settimana fa. Questo secondo weekend del World Grand Prix 2017 a Macao sta dimostrando che le azzurre, nonostante l’età media bassa (o forse proprio grazie a quello), sono capaci di imparare in fretta dai loro errori e così stanno disputando partite completamente diverse rispetto alla scorsa settimana, e la “mano” di Mazzanti comincia a vedersi sempre di più.

Oggi contro gli Stati Uniti è stata una partita lunga e combattuta e il fatto che le azzurre l’abbiano spuntata al tie-break dimostra la loro grande forza di carattere, perché sarebbe stato facile scoraggiarsi di fronte alle ragazze di Karch Kiraly che finora non avevano mai perso.

Mazzanti oggi ha mandato in campo la stessa formazione titolare di ieri con felia Malinov in regia, Paola Egonu opposto, Raphaela Folie e Cristina Chirichella al centro, Miryam Sylla e Lucia Bosetti in banda più Monica De Gennaro libero. Durante il match ha anche fatto esordire in questo World Grand Prix Valentina Tirozzi e Anastasia Guerra che la settimana scorsa non erano state inserite nella lista delle 14.

Nel primo set l’Italia ha cominciato aggredendo le avversarie, tanto che Egonu ha messo a segno ben 13 punti solo nel primo parziale. Le americane hanno provato a recuperare, ma nel finale, trascinate da Sylla, le azzurre hanno chiuso sul 25-22. La reazione delle americane si è però fatta sentire nel secondo set, quando hanno provato subito ad allungare. Tuttavia, grazie a un ottimo turno al servizio della capitana Chirichella, l’Italia è riuscita a riportare la situazione in parità. Qualche errore di troppo delle azzurre ha permesso alle americane di tornare in vantaggio. Mazzanti ha sostituito Sylla con Caterina Bosetti e le sue ragazze sono riuscite ad accorciare, ma nel finale gli Usa l’hanno spuntata 22-25.

Il terzo set è stato molto equilibrato, sostanzialmente una lotta punto a punto fino a quando Paola Egonu ha deciso che era il momento di fare la differenza e ha portato l’Italia in vantaggio, poi Chirichella ha fatto faville nel finale del set e l’Italia se l’è aggiudicato per 25-21. Molto diverso, invece, il quarto parziale, in cui la voglia di riscatto ha permesso alle americane di imporsi agevolmente 13-25 e neanche il cambio della diagonale con l’ingresso di Orro e Sorokaite ha permesso alle azzurre di reagire. Ma nel tie-break l’Italia ha mandato gli Usa in crisi con il suo muro, si è portata sul 13-11, poi nel finale ha chiuso 15-13 resistendo al tentativo di rimonta delle avversarie e infliggendo loro la prima sconfitta stagionale.

Questo dunque il risultato finale: Italia-Usa 3-2 (25-22, 22-25, 25-21, 13-25, 15-13)

Per chi vuole rivedere la partita il link è questo. Domani mattina, alle ore 7, l’Italia affronta l’ultimo match di questo weekend a Macao, quello contro la Turchia guidata da Giovanni Guidetti.

Foto © FIVB

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO