Mondiali di Nuoto Budapest 2017: Arianna Bridi bronzo nella 10 km di fondo

Quinta Rachele Bruni.

Seconda giornata di gare in acque libere ai Mondiali di Nuoto 2017 a Budapest e seconda medaglia per l’Italia in questa specialità: è il bronzo di Arianna Bridi nella 10 km femminile, che va ad aggiungersi all’argento conquistato ieri da Mario Sanzullo nella 5 km maschile.

La 22enne di Trento, allenata a Roma dal tecnico federale Fabrizio Antonelli, quella di oggi è la prima medaglia ai mondiali. A Kazan, nel 2015, si era classificata al nono posto in questa stessa gara. Su questa distanza una medaglia al femminile mancava all’Italia dall’argento di Martina Grimaldi nel 2011 a Shanghai.

Oggi Arianna Bridi ha nuotato in 2h 00' 17'' 2 e si è piazzata dietro alla francese Aurelie Muller, oro in 2h 00' 13'' 17, e l’ecuadoriana Samanta Arenalo, argento in 2h 00' 17'' 0, a pari merito con la brasiliana Ana Marcela Cunha. La transalpina, allenata da Philippe Lucas, ex coach di Federica Pellegrini, è stata al comando per tutta la gara, lasciando spazio all’azzurra solo tra il settimo e l’ottavo chilometro. Questo il commento di Arianna Bridi dopo la fine della gara:

“Sono rimasta nascosta all'inizio per poi risalire bracciata dopo bracciata. Alla fine non ne avevo più: gli ultimi cinquecento metri sono stati durissimi, ho provato a tenere la scia della francese ma ero in riserva”

La compagna di squadra Rachele Bruni, argento alle Olimpiadi di Rio 2016, si è piazzata al quinto posto in 2h 00' 21'' 4, ma Bridi ha rivelato che nel finale aveva paura proprio della vicecampionessa olimpica:

“Allo sprint temevo proprio Rachele perché una grinta e un cambio di ritmo sul finale che nessun'altra fondista al mondo possiede: quando pensi che sia stanca morta lei tira fuori sempre energie inaspettate, per me è uno stimolo e un esempio costante"

Quella di Arianna Bridi è la ventiduesima medaglia iridata dell’italfondo. In totale l’Italia ha conquistato in acque libere otto ori, quattro argenti e dieci bronzi dal 1991 a Perth fino a oggi a Budapest.

Esordio vincente del Setterosa contro il Canada


Stamattina si è disputata la prima gara della nazionale italiana di pallanuoto femminile ai Mondiali di Budapest. Il Setterosa ha vinto 10-4 contro il Canada nel match inaugurale del torneo. Il prossimo appuntamento per le azzurre nella Pool A è contro il Brasile il 18 luglio alle ore 21:30.

Questo il commento del ct Fabio Conti dopo la partita di oggi:

“Una vittoria importante e una partita difficile, come lo saranno tutte. Il Canada, fresco di argento in World League, ha giocato con la stessa difesa con la quale ha messo in difficoltà tutti a Shanghai, compresi gli Stati Uniti. Avevamo preparato la partita nel modo giusto e ce la aspettavamo così. All’inizio bene la costruzione, un po’ meno la fase conclusive. Bene il ritmo e l’intensità e mi è piaciuto molto l’atteggiamento da squadra matura che sa quando chiudere la partita e quando gestire il cronometro e certe situazioni. Non voglio essere ripetitivo ma dobbiamo giocare ogni partita come fosse una finale per arrivare concentrati e pronti al quarto di finale”

E questo è il tabellino del match:
Italia-Canada 10-4

Italia: Gorlero, Tabani, Garibotti 1, Queirolo 1, Radicchi, Aiello, Picozzi 1, Bianconi 4, Emmolo 1, Palmieri, Cotti 2, Dario, Lavi. Coach. Conti

Canada: Gaudreault, Alogbo, Crevier, Wright 1, Eggens 2, Christmas, Bekhazi, Lemay-lavoie, Mckelvey, Robinson, Mckee 1, Fournier, Hage. Coach. Pavlidis

Arbitri: Naumov (Rus), Mercier (Fra)
Note: parziali 1-2, 2-0, 3-0, 4-2. Superiorità numeriche: Italia 1/6 + un rigore e Canada 1/3 + un rigore. Uscita per limite di falli Robinson nel quarto tempo. Alogbo espulsa per gioco violento nel quarto tempo.
Spettatori 1000 circa

Sincronizzato: Cerruti-Ferro seste nel tecnico


Nella finale del duo tecnico di nuoto sincronizzato Linda Cerruti e Costanza Ferro hanno confermato il sesto posto che avevano guadagnato nei preliminari. Le azzurre si sono esibite sulle note dell’Estate di Antonio Vivaldi e hanno ottenuto 89.2463 punti, di cui 26.9000 per l’esecuzione, 27.0000 per l’impressione artistica e 35.3463 per gli elementi.

Questo è il podio del duo tecnico:
Oro: Svetlana Kolesnichenko e Alexandra Patskevich (Russia) 95.0515
Argento: Jiang Tingting e Jiang Wenwen (Cina) 94.4775
Bronzo: Anna Voloshyna e Yelyzaveta Yakhno (Ucraina) 92.6482

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO