Tour de France 2017, tappa 17: Roglic trionfa sul Galibier, Aru scivola al quarto posto | Video

Rigoberto Uran e Romain Bardet hanno entrambi 27" di ritardo da Froome.

Lo sloveno Primoz Roglic scrive una pagina importante nella storia del ciclismo del suo Paese andando a conquistare la diciassettesima tappa del Tour de France 2017 da La Mure a Serre-Chevalier, che ha previsto le scalate del Col d'Ornon, del Col de la Croix de Fer, del Col du Télégraphe e del Col du Galibier, su cui il corridore della LottoNL-Jumbo ha scollinato per primo assicurandosi il premio Souvenir Desgrange.

Roglic ha tagliato il traguardo con 1' 13" di vantaggio sul gruppetto dei migliori e sono stati Rigoberto Uran della Cannondale-Drapac e Chris Froome, la Maglia Gialla del Team Sky, a ottenere gli abbuoni. Fabio Aru ha tardato 31" rispetto ai rivali della classifica generale e ora è scivolato dalla seconda alla quarta posizione e ha 53" di ritardo dalla Maglia Gialla. Il sardo ha risposto a tre attacchi consecutivi di Bardet sul Galibier, ma il quarto gli è stato fatale.

Oggi è stato anche il giorno di ritiri eccellenti come quello di Thibaut Pinot della FPJ e della Maglia Verde Marcel Kittel della Quick-Step Floors, quest'ultimo coinvolto in una brutta caduta.

La nuova Maglia Verde è Michael Matthews del Team Sunweb, che già durante la tappa, andando in fuga e vincendo il traguardo volante, si era portato a -9 punti da Kittel. Tra i protagonisti di giornata c'è stato anche Alberto Contador, che ha fatto parte del folto gruppo di battistrada che ha animato la prima parte della tappa.

Questi i primi dieci oggi al traguardo:
Classifica tappa 17 del Tour de France 2017

E queste le prime posizioni della classifica generale:
Classifica generale Tour de France 2017 dopo 17 tappe

Il racconto della vittoria di Roglic


  • 17:28

    Oggi sarà il Presidente della Francia Emmanuel Macron a premiare il vincitore Primoz Roglic.

  • 17:26

    Aru ha perso 31" da Froome, Uran e Bardet, questi ultimi due lo superano in classifica generale.

  • 17:26

    Arriva ora il gruppetto di Fabio Aru, dovrebbe aver perso circa 27-28".

  • 17:25

    Landa traina il gruppetto. Parte lo sprint e lo spagnolo ovviamente si fa da parte. È Uran a imporsi e dunque a chiudere al secondo posto, ma Froome è terzo.

  • 17:24

    Sarà volata per gli abbuoni tra Froome, Uran, Bardet e Barguil.

  • 17:24

    PRIMOZ ROGLIC È IL PRIM SLOVENO A TRIONFARE IN UNA TAPPA DEL TOUR DE FRANCE!

  • 17:22

    Roglic si invola verso la vittoria di tappa.

  • 17:16

    A Roglic mancano 6,6 km al traguardo, ha sempre circa 1' 20" di vantaggio sul gruppo Maglia Gialla in cui ci sono Froome, Landa, Bardet, Uran e Barguil.

  • 17:12

    Aumenta il ritardo di Aru rispetto agli altri uomini di classifica, rischia di finire fuori dal podio.

  • 17:11

    Siamo a 12 km dal termine e Roglic ha un vantaggio di 1' 20" sul gruppetto Maglia Gialla.

  • 17:10

    Aru ha una ventina di secondi di ritardo dal gruppetto Froome, purtroppo nessuno dei corridori del suo gruppetto collabora per ridurre il gap.

  • 17:07

    Aru ha ripreso il gruppo di Contador, D. Martin, Atapuma, che è un po' più indietro da quello di Froome, Landa, Uran, Barguil e Bardet.

  • 17:06

    Aru non è ancora riuscito a rientrare nel gruppo dei migliori.

  • 17:06

    Siamo a 17,5 km dal termine e Roglic ha 1' 27" di vantaggio sul gruppo Maglia Gialla.

  • 17:01

    Atapuma è stato ripreso dal gruppetto Maglia Gialla.

  • 16:59

    Abbiamo ora in discesa: Roglic al comando da solo, Atapuma primo contrattaccante, poi il gruppetto Maglia Gialla e un po' più indietro prima Landa, poi Aru e Meintjes .

  • 16:57

    Il gruppo Maglia Gialla, a causa dell'accelerata di Bardet, riprende anche Contador.

  • 16:57

    Intanto Aru ache questa volta ha perso qualche metro e sta cercando di recuperare.

  • 16:56

    Roglic scollina in questo momento e si aggiudica il gpm del Col du Galibier, che gli vale il premio Souvenir Henri Desgrange.

  • 16:56

    Atacca Bardet! Viene ripreso Pauwels.

  • 16:55

    Il pubblico è davvero molto invadente sul Galibier.

  • 16:55

    Contador sta cercando di raggiungere Atapuma prima dello scollinamento.

  • 16:52

    Il gruppo Maglia Gialla ha un ritardo di 2' 23" da Roglic.

  • 16:52

    Simon Yates sta rientrando nel gruppo degli uomini di classifica.

  • 16:51

    Intanto a Roglic mancano solo 1,2 km per scollinare.

  • 16:51

    Ora Landa guida il gruppo Maglia Gialla con un ritmo regolare, Barguil attacca di nuovo, ma nessuno lo insegue, tanto il francese è lontano in classifica e si muove per i punti del gpm.

  • 16:50

    Aru ha chiuso il buco per la terza volta e ora sta cercando di portarsi nelle prime posizioni del gruppetto Maglia Gialla.

  • 16:48

    Aru è rientrato nel gruppo dei migliori, ma daavanti prova ad allungare Daniel Martin, provocando una nuova frattura.

  • 16:47

    Aru sta ricucendo il distacco dal gruppetto di Froome. Perde contatto Simon Yates.

  • 16:47

    Il gruppetto di Froome sta per raggiungere Barguil.

  • 16:46

    Attacca di nuovo Bardet! Froome e Uran sono sempe pronti a rispondere.

  • 16:46

    Sul gruppo Froome sono rientrati prima Caruso e Daniel Martin, poi anche Aru.

  • 16:45

    Aru ha perso una cinquantina di metri rispetto a Bardet, Froome e Uran.

  • 16:45

    Attacca Romain Bardet, Froome reagisce subito con Uran a ruota.

  • 16:43

    Atapuma si lancia da solo all'inseguimento di Roglic.

  • 16:43

    Barguil attacca e guadagna qualche metro. Il suo obiettivo è ottenere punti per difendere la Maglia a Pois che indossa.

  • 16:42

    Warren Barguil va al comando del gruppo Maglia Gialla.

  • 16:42

    Daniel Martin sta per essere ripreso dal gruppo Maglia Gialla nel quale nel frattempo sono rientrati anche Damiano Caruso e Warren Barguil che erano rimasti un po' arretrati.

  • 16:41

    Contador, Pauwels, Frank e Atapuma sono gli inseguitori di Roglic. Siamo a 4,6 km dallo scollinamento e a 32,4 km dal termine della tappa. Il gruppo Maglia Gialla è sempre a 2' 36".

  • 16:38

    Roglic se ne va via da solo. Dietro c'è il gruppetto con Contador. Il gruppo Maglia Gialla è a 2' 36".

  • 16:35

    Intanto in testa, dopo aver raggiunto Pauwels, Roglic attacca da solo.

  • 16:35

    Nel gruppo Maglia Gialla attacca Daniel Martin.

  • 16:32

    Siamo a 7,3 km dallo scollinamento e a 35 km dal traguardo finale. Il distacco tra gli uomini in testa alla corsa e il gruppo Maglia Gialla è di 2' 46".

  • 16:31

    Pauwels accelera, Contador non chiude il buco e il belga si avvantaggia di una ventina di metri.

  • 16:30

    Nel gruppetto di testa ora abbiamo Dani Navarro, Contador, Pauwels, Roglic, Atapuma e Frank.

  • 16:29

    Il gruppo Maglia Gialla sta recuperando terreno, ora il distacco è di tre minuti.

  • 16:23

    A 10,5 km dallo scollinamento Roglic attacca ancora, alla sua ruota si mette Darwin Atapuma.

  • 16:13

    Nel gruppo Maglia Gialla resta attardato Nairo Quintana, che stamane aveva anche tentato di andare in fuga con Contador, ma non ha retto il ritmo dello spagnolo.

  • 16:11

    Mancano 15,2 km allo scollinamento sul Galibier.

  • 16:09

    Roglic attacca, Contador gli va a ruota, arriva anche Pauwels.

  • 16:08

    Per il gruppo di testa comincia la scalata del Col du Galibier, che è la cima Souvenir Henri Desgrange, come la Cima Coppi del Giro d'Italia. C'è anche un premio in denaro per chi scollina per primo.

  • 16:01

    Primoz Roglic del Team LottoNL-Jumbo si aggiudica il gpm del Col du Télégraphe davanti a Bauke Mollema della Trek-Segafredo e Serge Pauwels della Dimension Data. Il vantaggio sul gruppo Maglia Gialla è di 3' 40".

  • 15:55

    Il gruppetto rimasto in testa è di una dozzina di uomini, guidati da Bauke Mollema della Trek-Segafredo, il suo compagno Jarlinson Pantano, invece, ha finito il proprio lavoro da qualche chilometro ed è tornato nel gruppo Maglia Gialla. Il gap è ora di 4' 22".

  • 15:45

    A un terzo della salita del Col du Télégraphe perde contatto dagli altri attaccanti l'unico italiano che era nel gruppo di testa, Alberto Bettiol della Cannondale-Drapac, che potrà però tornare utile più avanti al suo capitano Rigoberto Uran.

  • 15:41

    La situazione sul Col du Télégraphe è in evoluzione nel gruppo di testa. Il distacco del gruppo Maglia Gialla è di 3' 42". Mancano 6,8 km per lo scollinamento.

  • 15:31

    Finora, oltre al Col d'Ornon, è stato affrontato anche il Col de La Croix de Fer su cui ha transitato per primo De Gendt. Adesso il gruppo di testa sta affrontando il Col du Télégraphe e già alcuni si stanno staccando, mentre Contador ha cambiato la bici, prendendone una più leggera e adatta alla salita.

  • 15:31

    Vediamo qual è l'attuale situazione: siamo a 63 km dal traguardo e abbiamo int testa un gruppo di 24 uomini guidato da Jarlinson Pantano e Bauke Mollema della Trek-Segafredo che stanno lavorando per Alberto Contador, che ha attaccato subito oggi, andando a caccia degli uomini che si erano inizialmente inseriti in una fuga. Protagonisti della fuga nei primi chilometri sono stati soprattutto Michael Matthews del Team Sunweb, già vincitore di due tappe, e Thomas De Gendt della Lotto-Soudal. Matthews si è aggiudicato sia il traguardo volante di Allemont, sia il primo gpm sul Col d'Ornon, per ottenere altri punti per la Maglia Verde (è a -9 da Kittel che però si è ritirato e dunque ora la Maglia è dell'australiano) e per togliere punti a De Gendt per la Maglia a Pois che è del suo compagno Warren Barguil. Quest'ultimo ha tentato di andare in fuga, ma è stato coinvolto nella stessa caduta di Kittel.

  • 15:30

    Benvenuti alla diretta della fase cruciale della diciassettesima tappa del Tour de France 2017. Ci sono subito due notizie molto importanti e riguardano dei ritiri eccellenti: la Maglia Verde Marcel Kittel della Quick-Step Floors si è ritirata qualche chilometro dopo essere stata coinvolta in una brutta caduta. Il secondo ritiro riguarda invece il francese Thibaut Pinot della FDJ.

Tappa 17: La Mure a Serre-Chevalier


Al Tour de France 2017 oggi si torna a salire, e che salite. La tappa odierna è una di quelle decisive, se non rivela chi vincerà la Grande Boucle, di sicuro dà indicazione su chi proprio non potrà vincere, perché chi resta indietro è perduto.

Si parte da La Mure e il primo gran premio della montagna si trova al km 30, è il Col d’Ornon di seconda categoria, una salita di 5,1 km con una pendenza media del 6,7%. Ma il bello viene al km 78,5, quando c’è il Col de la Croix de Fer, hors catégorie, ascesa di ben 24 km con una pendenza media del 5,2%.

Dopo la lunga discesa si torna a salire: prima c’è il Col du Télégraphe, di prima categoria, 11,9 km a una pendenza media del 7,1%, poi da qui la discesa è breve perché dopo poco si sale di nuovo sul Col du Galibier, per arrivare fino a un’altitudine di 2642 metri. La salita del Galibier è hors catégorie, lunga 17,7 km con una pendenza media del 6,9%. I tratti più duri da affrontare oggi sono dell’11% sul Col de la Croix de Fer e fino al 10% sul Galibier.

Oggi c’è anche uno sprint intermedio, al km 47,5, ad Allemont, dopo la discesa dal Col d’Ornon. È probabile che ci sia una fuga in cui si possano infilare anche gli uomini che lottano per la Maglia Verde e che arrivino giusto fino al traguardo volante.

La tappa si può vedere in diretta tv su Eurosport fin dall’inizio della tappa, poi anche su RaiSport dalle 14 e su Raitre dalle ore 15. In streaming si può seguire tramite Eurosport Player, il sito web di RaiSport e RaiPlay.

La tappa di oggi è, ovviamente, per gli scalatori puri. Potrebbe crearsi la classifica situazione in cui uomini lontani dalle prime posizioni della classifica vadano in fuga e lottino per la vittoria di tappa e gli uomini di classifica lottino tra loro per i secondi di distacco.

Potrebbe essere la giornata del riscatto per corridori di primo livello che sono attardati in classifica, come Nairo Quintana della Movistar, Alberto Contador della Trek-Segafredo, Thibaut Pinot della FDJ. Ma potrebbe anche verificarsi la situazione in cui gli stessi uomini di classifica lottino per la vittoria di giornata.

Altimetria e planimetria tappa 17: La Mure a Serre-Chevalier


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail