Mondiali di Nuoto Budapest 2017: Paltrinieri si conferma Re dei 1500 sl

Gregorio Paltrinieri ha confermato anche nei Mondiali di Budapest 2017 di essere lui il 'Re' dei 1500 metri stile libero. L'emiliano ha conquistato il terzo oro consecutivo in carriera nella specialità dopo quello di Kazan 2015 e, ovviamente, quello olimpico di Rio 2016. L'azzurro ha chiuso con il tempo di 14'35"85, arrivando davanti all'ucraino Mykhaylo Romanchuk (14'37"14) e all'australiano Mack Horton (14'47"70). Al quarto posto ha chiuso l'altro italiano Gabriele Detti (14'52"07) - che a Rio vinse il bronzo su questa distanza - già comunque appagato dalla vittoria negli 800 metri di 4 giorni fa.

Paltrinieri ha dovuto sudare in questa gara, perché ha dovuto resistere al testa a testa di Romanchuk mentre solitamente il suo ritmo è troppo alto per i rivali: "Me la sono guadagnata. Sono contento, perché è stata una gara difficile. Più del previsto. Ho quasi vinto allo sprint, sembra una barzelletta ma non è così. Ci sono tanti avversari che mi stimolano e che mi spingono a fare sempre meglio. Nello sport a volte vinci e a volte perdi". Per Greg è la seconda medaglia in questi Mondiali dopo il bronzo negli 800 m, dove sperava di fare meglio: "Certo non ero contento per come ho gestito gli 800. Ho cercato di nuotare bene dall'inizio, non ce l'ho fatta a scrollarmi di dosso l'avversario ma alla fine ho vinto. Avevo solo voglia di gridare".

Italy's gold medallist Gregorio Paltrinieri poses during the podium ceremony of the Men's swimming 1500m Freestyle Final at the Rio 2016 Olympic Games at the Olympic Aquatics Stadium in Rio de Janeiro on August 13, 2016.   / AFP / Odd Andersen        (Photo credit should read ODD ANDERSEN/AFP/Getty Images)

  • shares
  • +1
  • Mail