La cronoscalata di Punta Veleno apre alle e-bike

Domenica 3 settembre va in scena la cronoscalata di Punta Veleno che quest’anno ha deciso di aprire alle e-bike per consentire a un bacino più ampio di ciclisti di affrontare una delle salite più dure d’Italia e d’Europa.

I numeri parlano da soli: da Castello (140 m) a Punta Veleno (1156 m) vengono superati 1016 metri in 8 km esatti con una pendenza media del 12,7%, il che, tradotto in pendenza media, equivale a un 12,7%. Il tratto centrale della salita prevede 4 km al 16,5% con passaggi che superano il 20%.

I professionisti hanno affrontato questa salita durante la terza tappa del Giro del Trentino del 2012 e l’hanno paragonata allo Zoncolan. In quell’occasione vinse Domenico Pozzovivo, un vero “peso piuma” e questo dato è indicativo di quanto la salita sia adatta agli scalatori puri.

punta-veleno.png

Proprio per venire incontro al desiderio dei ciclisti più pesanti e meno dotati, quest’anno la competizione è aperta anche alle biciclette elettriche.

Tutte le informazioni su regolamento, iscrizioni, ritrovo e percorso sono sul sito di Punta Veleno.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO