Vuelta 2017, tappa 13: tris di Trentin davanti a Moscon | Video

Sesto Vincenzo Nibali.

Aggiornamento ore 17:22 - Ed è tris per Matteo Trentin alla Vuelta 2017! Il trentino della Quick-step Floors era il favorito per la tredicesima tappa e non ha deluso le attese, premiando ancora una volta il lavoro della sua squadra. E dietro di lui oggi si è piazzato il suo conterraneo del Team Sky Gianni Moscon.

La fuga di giornata è stata animata da Alexis Gougeard (AG2R La Mondiale), Davide Villella (Cannondale-Drapac), Thomas De Gendt (Lotto-Soudal), Arnaud Courteille (FDJ) e Alessandro De Marchi (BMC), che hanno avuto un vantaggio massimo intorno ai cinque minuti. Sull’unico gpm di giornata Villella ha transitato per primo per consolidare la sua maglia a pois, poi si è rialzato, visto che per lui non era più importante restare in fuga.

Come era prevedibile la Quick-Step Floors si è occupata di dettare il ritmo al gruppo e di riprendere la fuga. L’ultimo battistrada a cedere è stato De Marchi, che è rimasto in testa prima con De Gendt a una ventina di chilometri dall’arrivo e poi completamente da solo fino ai -7 km quando è stato ripreso dopo aver viaggiato a lungo a una media di 50 km/h. Lutsenko dell’Astana ha provato ad anticipare il gruppo nell’ultimo chilometro, ma poi si è piantato e c’è stata così l’inevitabile volata vinta da Trentin.

Matteo Trentin tris alla Vuelta 2017 in Maglia Verde
Chris Froome resta ovviamente in Maglia Rossa perché nel finale è arrivato con il gruppetto che ha disputato la volata in cui c’era anche Vincenzo Nibali. Il britannico è arrivato settimo dietro allo Squalo che è sesto, mentre un altro gruppo con David De La Cruz della Quick-Step e Tejay Van Garderen della BMC è arrivato con 7” di ritardo.

Questi i primi oggi al traguardo:
Classifica tappa 13 della Vuelta di Spagna 2017

E queste le prime posizioni in classifica generale dopo 13 tappe:
Classifica Vuelta dopo tredici tappe

Vuelta 2017: presentazione tappa 13


La Vuelta 2017 giunge alla sua tredicesima tappa e oggi tocca alle squadre dei velocisti lavorare per poter cogliere una vittoria. Sì perché il percorso della frazione odierna lungo 198,4 km da Coín a Tomares è particolarmente adatto alle ruote veloci e ci si attende soprattutto una Quick-Step Floors molto attiva per difendere la Maglia Verde di Matteo Trentin.

La prima metà del percorso è abbastanza frastagliata e presenta l’unico gran premio della montagna di giornata, l’Alto de Ardales, al km 27,2, di terza categoria, una salita di 7,2 km con una pendenza media del 4,3%. Potrebbe essere il punto in cui la fuga si stacca o prende vantaggio, ma dal km 75 in poi è tutto discesa e pianura con solo un piccolo dislivello finale che tuttavia non dovrebbe impensierire troppo Trentin, che è sì veloce, ma se la cava anche abbastanza bene con le saltella.

Tra gli altri italiani che potrebbero aspirare alla vittoria di tappa ci sono Sacha Modolo dell’UAE Team Emirates e Daniel Oss della BMC. C’è anche uno sprint intermedio proprio a pochi chilometri dall’arrivo che potrebbe già accendere gli animi e soprattutto far lavorare gli uomini di Trentin per permettergli di ottenere altri punti per la Maglia Verde.

Il Team Sky e le altre squadre degli scalatori impegnati a lottare per la classifica generale oggi possono “riposarsi”, ma stando comunque attenti a evitare cadute e a tenere i loro capitano nelle prime posizioni.

La tappa si può seguire in diretta tv su Eurosport e in streaming tramite Eurosport Player o SkyGo, ma occorre avere l’apposito abbonamento. Qui su questa pagina di Blogo troverete il video e la classifica finale.

Vuelta 2017, tappa 13: altimetria e planimetria


  • shares
  • Mail