Vuelta 2017, diretta tappa 19: vittoria per De Gendt, Contador sempre all'attacco, Froome controlla | Video

De Gendt ora ha almeno una vittoria in tutti e tre i grandi giri.

Anche la diciannovesima tappa della Vuelta 2017 è stata ricca di emozioni, anche se il Team Sky, oggettivamente, fa di tutto per frenarle e ci riesce spesso. Il trionfatore di giornata è Thomas De Gendt della Lotto Soudal, che ha fatto parte della fuga di giornata e nel finale ha bruciato gli ex compagni di fuga che sono arrivati a contendersi la vittoria di tappa con lui fino al traguardo. Al secondo posto si è piazzato Jarlinson Pantano della Trek-Segafredo, mentre terzo è il giovane Ivan Garcia Cortina della Bahrain-Merida che è proprio di Gijón, la città di arrivo di oggi, ed è stato per un lungo tratto protagonista da solo in testa alla corsa.
Nel gruppo della Maglia Rossa, che oggi ha accumulato un ritardo di quasi 18 minuti, a dare spettacolo ci ha pensato come sempre Alberto Contador. Il capitano della Trek-Segafredo ha attaccato sull’ultima salita ed è stato a lungo in vantaggio, fino a circa un minuto, a due chilometri e mezzo dalla fine è stato ripreso, perché Chris Froome aveva ancora con sé gran parte della quadra ed è stato un gioco da ragazzi per il Team Sky ridurre e poi annullare il gap. Froome ha dunque difeso senza problemi la Maglia Rossa, probabilmente già con la testa alla tappa di domani con l’arrivo sull’Angliru.

Questi i primi dieci oggi al traguardo:
1) Thomas De Gendt (Bel) Lotto Soudal 3h 35' 46"
2) Jarlinson Pantano (Col) Trek-Segafredo s.t.
3) Ivan Garcia Cortina (Spa) Bahrain-Merida s.t.
4) Rui Alberto Faria da Costa (Por) UAE Team Emirates s.t.
5) Floris De Tier (Bel) Team LottoNL-Jumbo s.t.
6) Bob Jungels (Lux) Quick-Step Floors s.t.
7) Romain Bardet (Fra) AG2R La Mondiale s.t.
8) Nicolas Roche (Irl) BMC Racing Team s.t.
9) Daniel Navarro Garcia (Spa) Cofidis, Solutions Credits s.t.
10) Koen Bouwman (Ned) Team LottoNL-Jumbo +45"

Queste le prime posizioni della classifica generale:
1) Christopher Froome (GBr) Team Sky 75h 51’ 51”
2) Vincenzo Nibali (Ita) Bahrain-Merida +1’ 37”
3) Wilco Kelderman (Ned) Team Sunweb +2’ 17”
4) Ilnur Zakarin (Rus) Katusha-Alpecin +2’ 29”
5) Alberto Contador Velasco (Spa) Trek-Segafredo +3’ 34”
6) Miguel Angel Lopez (Col) Astana Pro Team +5’ 16”
7) Michael Woods (Can) Cannondale-Drapac +6’ 33”
8) Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team +6’ 33”
9) Wout Poels (Ned) Team Sky +6’ 47”
10) Steven Kruijswijk (Ned) Team LottoNL-Jumbo +10’ 26”

Il racconto della tappa 19 vinta da De Gendt


  • 17:38

    È finalmente arrivato al traguardo anche il gruppo, con il Team Sky praticamente in parata davanti a tutti.

  • 17:35

    Ai -2,4 km Contador viene ripreso dal gruppo.

  • 17:32

    Soltanto 22" ora per Contador, quando mancano 5,7 km.

  • 17:29

    Intanto Contador ha 33" di vantaggio, con lui c'è Theuns, mentre il Team Sky guida senza problemi il gruppo Maglia Rossa.

  • 17:28

    De Gendt entra nel ristretto club dei corridori che hanno vinto almeno una tappa in ognuno dei tre grandi giri.

  • 17:26

    È THOMAS DE GENDT A VINCERE LA TAPPA 19!!!

  • 17:26

    Roche insiste davanti a tutti, ma Cortina attacca dalla destra, intanto arriva in rimonta De Gendt!

  • 17:26

    Jungels chiude il buco, sarà volatica tra sette uomini.

  • 17:25

    Navarro e De Gendt si riportano sulla ruota di Roche. Intanto Contador ritrova per strada il suo compagno Theuns, ex fuggitivo.

  • 17:24

    Roche prova ancora ad anticipare tutti.

  • 17:24

    In molti sono rientrati nel gruppo di testa lungo la discesa, quindi potrebbe esserci una volata a ranghi ridotti.

  • 17:23

    Per gli uomini di testa mancano meno di due chilometri e mezzo al traguardo.

  • 17:23

    Il gruppo di Froome riprende Zakarin, Contador scollina con circa 40" di vantaggio.

  • 17:21

    Contador ha già guadagnato un minuto rispetto al gruppo Maglia Rossa.

  • 17:19

    Intanto Roche prova ad attaccare nel gruppetto di testa.

  • 17:18

    Chris Froome ha con sé cinque uomini e stanno procedendo con il proprio passo. Contador attacca correndo sui pedali.

  • 17:18

    Contador ora è rimasto all'attacco da solo e c'è Ilnur Zakarin che prova a raggiungerlo, ma il Pistolero è davvero scatenato.

  • 17:16

    Attacca Contador, trainato da un compagno di squadra, Koen de Kort. I due hanno già guadagnato un bel vantaggio.

  • 17:12

    Cortina e Bardet sono insieme in testa con 14" di vantaggio su Roche e Rui Costa che sono i loro primi inseguitori. Il gruppo Maglia Rossa è a 14' 11".

  • 17:07

    Romain Bardet ora si lancia da solo all'inseguimento di Cortina.

  • 17:07

    Cortina ha 35" di vantaggio sui primi inseguitori che ora sono Bardet, Rui Costa e Roche.

  • 17:05

    Caduta nella coda del gruppo intanto, ha la peggio Matvey Mamykin della Katusha-Alpecin che è ancora a terra.

  • 17:05

    Roche prova ad attaccare, gli si incolla alla ruota Bardet.

  • 17:01

    All'inseguimento di Cortina si è lanciato Arroyo.

  • 16:59

    Ricordiamo che lo scollinamento è a poco più di 15 km dal termine, poi c'è una lunga discesa e gli ultimi 4 km pianeggianti. Garcia Cortina è proprio di Giqjón, la città di arrivo.

  • 16:57

    Per Cortina comincia ora l'ultima salita di giornata, siamo a 19,7 km dal termine.

  • 16:56

    Non c'è accordo tra i corridori del gruppo che inseguite Cortina, che ormai possiamo definire contrattaccanti e così il giovane della Bahrain-Merida vede salire il suo vantaggio oltre il minuto.

  • 16:53

    Intanto Rui Costa sta cercando di risolvere alcuni problemi meccanici.

  • 16:53

    Garcia Cortina ha guadagnato 57" di vantaggio sugli ex compagni di fuga. Siamo a 23 km dal traguardo. Il gruppo Maglia Rossa, invece, è a 14' 32".

  • 16:41

    Garcia Cortina della Bahrain-Merida sta attaccando in un tratto in discesa.

  • 16:38

    Il gruppo Maglia Rossa ha un ritardo di 16' 16" quando siamo ai -35 km.

  • 16:38

    Ripetiamo i nomi dei 21 battistrada, tra i quali c'è sicuramente quello del vincitore di giornata: Nicolas Roche (BMC), Romain Bardet (AG2R La Mondiale), Floris De Tier, Koen Bouwman, Juan Jose Lobato, Antwan Toelhoek (LottoNL-Jumbo), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Laurens De Vreese (Astana), Bob Jungels (Quick-Step), Daniel Navarro (Cofidis), Jose Joaquin Rojas, Antonio Pedrero (Movistar), David Arroyo (Caja Rural-Seguros RGA), Matteo Trentin (Quick-Step Floors), Davide Villella, Simon Clarke (Cannondale-Drapac), Rui Costa, Matej Mohoric (UAE Team Emirates), Ivan Garcia Cortina (Bahrain-Merida), Jarlinson Pantano (Trek-Segafredo), Emanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe).

  • 16:35

    Siamo a 36,5 km dal termine, l'ultimo gpm è a 20 km dall'arrivo. Trentin ha vinto lo sprint intermedio.

  • 16:27

    Adesso sono in 21 in testa, perché sono rientrati altri uomini, tra cui Davide Villella.

  • 16:21

    I 17 in fuga sono: De Gendt, Jungels, Rui Costa, Bardet, Tolhoek, Roche, Navarro, Rojas, Pedrero, De Tier, Mohoric, Trentin, Pantano, Buchmann, Arroyo, S. Clarke, Garcia Cortina.

  • 16:18

    Ora ci sono 18 uomini nel gruppo di testa.

  • 16:13

    I dieci battistrada sono in discesa, guidati da De Gendt.

  • 16:12

    Sale addirittura a 17' 11" il distacco tra il gruppo di testa, che ora è di una decina di uomini, e quello della Maglia Rossa.

  • 16:08

    Nel gruppo di testa stanno rientrando altri uomini. Il gruppo Maglia Rossa, invece, ha un ritardo di 16' 26" quando siamo a 56 km dal termine.

  • 16:01

    Thomas De Gendt ha scollinato per primo ottenendo 3 punti per la classifica degli scalatori.

  • 15:58

    Lungo la salita si è formato un gruppetto di testa con Roche, Bardet, Tolhoek, Rui Costa, Jungels, De Gendt, De Tier, Navarro.

  • 15:51

    I battistrada ora sono alle prese con il gpm dell'Alto de la Falla de Los Lobos/La Casilla, anch'esso di terza categoria.

  • 15:46

    Quando siamo a 69 km dal traguardo il distacco tra i 27 battistrada e il gruppo Maglia Rossa è di 14' 58".

  • 15:42

    I battistrada al momento sono nella zona del rifornimento fisso.

  • 15:36

    Il gruppo della Maglia Rossa ha un ritardo di ben 15' 41".

  • 15:32

    Villella non sta attaccando, perché ovviamente a lui interessavano solo i punti dei gpm, tra poco dovrebbe essere ripreso dagli altri battistrada, che sono: Bob Jungels, Matteo Trentin (Quick Step), Nicolas Roche (BMC), Emanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe), Julien Duval (AG2R La Mondiale), Floris De Tier, Juanjo Lobato (LottoNL-Jumbo), Rui Costa, Matej Mohoric (UAE Team Emirates), Laurens De Vreese (Astana), Edward Theuns, Jarlinson Pantano (Trek-Segafredo), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Ivan Garcia Cortina (Bahrain-Merida), Dani Navarro, Kenneth Vanbilsen (Cofidis), David Arroyo (Caja Rural-Seguros RGA), Juan Felipe Osorio (Manzana-Postobon), Romain Bardet, Alexis Gougeard (AG2R La Mondiale), José Joaquin Rojas (Movistar), Antonio Pedrero (Movistar), Koen, Bouwman, Antwan Toelhoek (LottoNL-Jumbo), Carlos Verona (Orica-Scott), Simon Clarke (Cannondale-Drapac).

  • 15:30

    Benvenuti alla diretta della diciannovesima tappa della Vuelta 2017. È in corso una fuga partita nei primi chilometri. Davide Villella della Cannondale Drapac, dopo aver conquistato 10 punti sul gpm dell’Alto de la Colladona (prima categoria), è andato in fuga da solo per conquistare anche gli altri 3 punti del gpm di terza categoria dell’Alto de Santo Emiliano. Dietro di lui ci sono 26 contrattaccanti.

Vuelta 2017: presentazione tappa 19


La Vuelta 2017 è ormai agli sgoccioli, oggi vi raccontiamo in diretta la diciannovesima tappa lunga 149,7 km da Caso/Parque Natural de Redes a Gijón. Sulla carta è un’altra di quelle frazioni che potrebbero favorire i fuggitivi, ma ormai abbiamo visto che anche nel caso di una “doppia corsa” il divertimento è assicurato e soprattutto oggi c’è una salita finale da un gran premio della montagna di terza categoria che potrebbe “ingolosire” Vincenzo Nibali, che ormai deve tentare il tutto per tutto per recuperare secondi per poi sferrare l’attacco finale sull’Angliru domani.

Data la brevità della tappa, oggi si parte tardi, alle 13:32 dal villaggio partenza, mentre alle 13:50 circa sarà dato il via ufficiale dal chilometro 0. Già al km 29 c’è lo scollinamento dal primo gpm di giornata che è prima categoria, l’Alto de Colladona, una salita di 7 km con una pendenza media del 6,8%. Il secondo gpm, invece, è l’Alto de Santo Emiliano, di terza categoria, si collina al km 64,8 dopo 6,8 km di ascesa a una pendenza media del 4,5%.

Abbastanza ravvicinato è anche il terzo gpm, l’Alto de la Falla de Los Lobos/La Casilla, di terza categoria, con scollinamento al km 84,6 al termine di 4,3 km di salita a una pendenza media dell’8,2%. Infine l’ultimo gpm è quello dell’Alto de San Martín de Huerces, sempre di terza categoria, lungo 4,5 km con una pendenza media del 7,2%. La salita dunque è abbastanza ripida, mentre la discesa è un po’ più lunga e si conclude a poco più di 4 km dal termine. Il finale è pianeggiante.

Si tratta dunque di una frazione che può regalare spettacolo fin dall’inizio con le salite e le discese dai quattro gpm e lascia spazio a numerose interpretazioni tattiche, sia per gli uomini di classifica sia per i cacciatori di tappe.

La corsa si può seguire in diretta tv su Eurosport e in live streaming tramite Eurosport Player o SkyGo, sempre con apposito abbonamento.

Vuelta 2017, tappa 19: altimetria, planimetria, salite


  • shares
  • Mail