US Open 2017: vince Sloane Stephens! Keys ko 6-3, 6-0

Vittoria netta della numero 83 del mondo che ora diventa la 17.

Aggiornamento ore 22:21 - È bastata un’ora e tre minuti a Sloane Stephens per battere nettamente Madison Keys e aggiudicarsi il suo primo Slam, quello di casa, gli US Open 2017. Colei che è considerata l’erede delle sorelle Williams ha concesso soltanto tre game all’avversaria, sua connazionale, e non ha mai ceduto il servizio. Keys ha avuto soltanto tre palle-break in tutto il match, ma tutte nel secondo set, quando Stephens era già avanti 6-3, 5-0, e comunque non è riuscita a concretizzarle e poi ha ceduto il servizio per la quinta volta nel match dopo aver annullato due palle-match, ai vantaggi.

Questo dunque il risultato finale: Stephens b. Keys 6-3, 6-0

Ricordiamo che Stephens non era neanche una delle teste di serie, ma la numero 83 del mondo, ma da domani salirà al numero 17. In tribuna c’erano anche Lindsay Davenport, l’ultima americana “non Williams” a vincere gli US Open prima di Stephens e Billie Jean King con al suo fianco Emma Stone, che la impersona nel film “Battle of the sexes”.

US Open 2017: la finale Stephens-Keys


Le finaliste Sloane Stephens e Madison Keys si affronteranno oggi nell’ultimo atto del torneo femminile degli US Open 2017 per regalare al pubblico newyorchese una finale tutta americana come non succedeva dal 2002 e questa volta non c’è neanche una delle sorelle Williams in campo. Infatti sia per Stephens sia per Keys non è solo la prima finale a Flushing Meadows, ma anche la prima in assoluto in uno Slam, visto che entrambe finora erano arrivate al massimo in semifinale. E un’altra caratteristica che hanno in comune è il fatto di essere reduci da gravi infortuni che le hanno bloccate nella scorsa stagione e di fatto sono tornate realmente competitive solo a metà di questo 2017.

Stephens era addirittura precipitata al numero 957 del ranking WTA, a causa di ben 11 mesi di stop, ma è riuscita a risalire fino al numero 83 grazie a 14 vittorie in 16 match ed è anche la 14esima non testa di serie a riuscire ad arrivare in finale di uno Slam nell’era Open, ma solo la quarta a riuscirci agli US Open, l’ultima era stata nel 2015 la nostra Roberta Vinci, poi sconfitta dalla connazionale Flavia Pennetta in finale.

Sia Stephens sia Keys hanno avuto anche una semifinale interamente a stelle e strisce: Stephens ha battuto Venus Williams in tre set, Keys ha fatto fuori più nettamente la beniamina dei newyorchesi Coco Vandeweghe.

Le vittime di Keys, che è testa di serie numero 15, sono state nell’ordine: la belga Elise Mertens battuta 6-3, 7-6(6) al primo turno, la tedesca Tatjana Maria al secondo per 6-3, 6-4, la russa Elena Vesnina per 2-6, 6-4, 6-1 al terzo turno, poi la testa di serie n. 4, l’ucraina Elina Svitolina per 7-6(2), 1-6, 6-4 agli ottavi, l’estone Kaia Kanepi con un doppio 6-3 ai quarti e l’americana Coco Vandeweghe in semifinale per 6-1, 6-2.

Sloane Stephens ha esordito proprio contro Roberta Vinci, battendola 7-5, 6-1, poi al secondo turno ha fatto fuori la testa di serie numero 11, la slovacca Dominika Cibulkova in tre set, 6-2, 5-7, 6-3, al terzo tutto ha eliminato l’australiana Ashleigh Barty 6-2, 6-4, agli ottavi ha vinto 6-3, 3-6, 6-1 contro la testa di serie numero 30, la tedesca Julia Goerges, ai quarti ha avuto la meglio 6-3, 3-6, 7-6(4) contro la lettone Anastasija Sevastova, testa di serie numero 16 nonché “giustiziera” di Maria Sharapova, infine in semifinale ecco il successo per 6-1, 0-6, 7-5 contro Venus Williams, testa di serie numero 9.

Prima di oggi Stephens e Keys si sono affrontate solo una volta, nei primi turni a Miami nel 2015 e Stephens si è imposta per 6-4, 6-2. Per le due finaliste sono arrivati i complimenti anche da parte di Serena Williams.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO