Vuelta 2017: a Matteo Trentin l’ultima tappa. Madrid in festa per Froome e Contador | Video

Poker dell’italiano che però non ottiene la Maglia Verde.

Aggiornamento ore 20:26 - Ultima tappa della Vuelta 2017 e quarta vittoria di Matteo Trentin, ottenuta come le altre, dominando la volata finale. L’italiano si è piazzato davanti a Lorrenzo Manzin della FDJ e Soren Kragh Andersen del Team Sunweb, ma con un bel distacco, perché non ha praticamente avuto rivali. Tuttavia l’italiano della Quick-Step Floors non ottiene la Maglia Verde, perché Chris Froome si aggiudica anche la classifica a punti.

Oggi, infatti, Trentin ha vinto il traguardo volante (posto al terzo passaggio sulla linea d’arrivo) davanti al suo compagno Julian Alaphilippe e Gianni Moscon, gregario di Froome che ha partecipato anche direttamente allo sprint, ma non è riuscito a prendere punti, poi però, nel finale, mentre l’italiano andava a vincere la tappa, il keniano bianco ha partecipato alla volata e si è piazzato all’undicesimo posto, riuscendo così a mantenere la Maglia Verde per 2 punti.

La tappa odierna è stata ovviamente una passerella, pedalata a ritmo cicloturistico fino all’ingresso a Madrid, dove il gruppo ha concesso ad Alberto Contador l’onore di passare da solo al primo passaggio sulla linea del traguardo, poi è toccato al Team Sky con la Maglia Rossa Chris Froome.

La gara è entrata nel vivo con lo sprint intermedio che si è aggiudicato Matteo Trentin, poi, dopo lo sprint intermedio, c’è stato un attacco di Alessandro De Marchi (BMC), Rui Costa (UAE Team Emirates) e Nicholas Schultz (Caja Rural-Seguros RGA).

Schultz non ha retto il ritmo degli altri due che sono rimasti davanti fino all’inizio dell’ultimo giro del circuito finale, quando è cominciato il lavoro della Quick-Step Floors per lanciare Trentin verso la sua quarta vittoria in questa Vuelta.

Matteo Trentin vince l'ultima tappa della Vuelta 2017

Ecco i primi classificati dell’ultima tappa:
Classifica ultima tappa della Vuelta 2017

Durante la fase di "festa" della gara, c'è stata anche una pausa caffè gentilmente offerta dalla Bahrain-Merida, ecco il video

Questo invece il brindisi di addio di Alberto Contador (che è astemio)

Ed ecco il primo passaggio sulla linea del traguardo con Contador che riceve gli applausi del pubblico di Madrid:

La presentazione dell'ultima tappa della Vuelta 2017


La Vuelta 2017 si chiude oggi con l’ultima tappa, la ventunesima, da Arroyomolinos a Madrid, dove ci sarà un circuito da ripetere fino a passare nove volte (incluso l’arrivo) dalla linea del traguardo. È la tappa più semplice e, come da tradizione, per metà del tempo e del percorso sarà soprattutto una festa per la Maglia Rossa Chris Froome e tutto il Team Sky, ma sicuramente anche per Alberto Contador, che questa sera appende definitivamente la bicicletta al chiodo, lasciando nel gruppo un vuoto incolmabile, ma prima si prende un’ultima dose di affetto del pubblico, il suo pubblico, quello della città in cui è nato.

Per tutta la Vuelta le strade spagnole si sono riempite di striscioni rivolti al Pistolero con su scritto “Grazie di tutto”, oggi ci sarà l’ultimo ringraziamento, poi per lui comincerà una nuova vita, vedremo quale sarà, nella speranza che sia sempre nel ciclismo. Ieri Contador ci ha regalato il suo ultimo capolavoro, con il dominio netto sull’Angliru, la salita più dura di queste tre settimane, che lui ha percorso con la sua solita danza sui pedali. Oggi, invece, sarà solo una passerella per lui e per Froome, ma ci sarà comunque una lotta per la vittoria di tappa e anche per la Maglia Verde perché Matteo Trentin della Quick-Step Floors è ancora in corsa, ma oggi deve darsi seriamente da fare: infatti, non basta vincere la tappa, per la quale peraltro è favorito, ma deve anche aggiudicarsi il traguardo volante.

Attualmente, infatti, la classifica a punti è guidata da Chris Froome con 153 punti, 26 in più di Trentin che è terzo con 127, mentre Vincenzo Nibali è secondo con 128, ma non è interessato a questa lotta, tanto più che, dopo la caduta di ieri, è dolorante, e non potrebbe disputare lo sprint che non è neanche una sua specialità. Trentin, dunque, per poter tornare al comando, deve cercare di raccogliere i punti della vittoria finale più quelli del traguardo intermedio, dove sono in palio 4 per chi passa per primo, 2 per il secondo e uno per il terzo.

Inoltre Trentin punta al poker in una delle sue ultime uscite con la maglia della squadra belga, visto che dalla prossima stagione indosserà quella dell’australiana Orica-Scott, dove sarà capitano per le classiche. Sarebbe la ciliegina sulla torta su una Vuelta straordinaria in cui ha già ottenuto tre vittorie di tappa e un secondo posto.

Per quanto riguarda il percorso, la tappa odierna è completamente piatta ed è anche una delle più brevi, ha solo 100 metri in più di quella di ieri che è stata la più breve in assoluto tra le frazioni in linea, ma anche la più faticosa per via delle difficoltà nelle scalate. Oggi, invece, non ci sono gpm. Il primo passaggio sulla linea del traguardo avverrà al km 72,8 e c’è lo sprint intermedio, a questo punto importantissimo, al terzo passaggio sul traguardo. La tappa oggi parte tardi, alle 16:48 dal villaggio di partenza e alle 17 dal km 0 e l'arrivo è previsto tra le 20 e le 20:30 a seconda della velocità media.

La corsa si potrà seguire in diretta tv su Eurosport e in streaming tramite SkyGo ed Eurosport Player, ammesso che funzioni, visto che negli giorni scorsi, incluso ieri con la tappa più importante, molti abbonati si sono ritrovati nell’impossibilità di usare il servizio per cui avevano pagato.

Vuelta 2017: altimetria e planimetria tappa 21


Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO