Italbasket, Gigi Datome si prende una pausa dalla nazionale

Il giorno dopo l’eliminazione dagli Europei.

Il giorno dopo la fine dell’avventura agli Europei 2017 per la nazionale italiana di basket è tempo di riflessioni e il primo a lanciarsi nell’impresa è il capitano azzurro Gigi Datome. In un lungo post su Facebook pubblicato pochi minuti fa, ossia poco prima di mezzogiorno, ha provato a ripensare alla competizione che per lui e i suoi compagni si è conclusa ieri, nel match dei quarti di finale contro la Serbia, perso per 67-83, ma giocato indubbiamente con tanto cuore.

Datome scrive:

“Il giorno dopo. Tanti messaggi. Di conoscenti, di tifosi, di semplici appassionati che ci ringraziano per averli fatti divertire e sognare. Sono messaggi che fanno sinceramente piacere perché mi ricordo anche quando questi messaggi non sono arrivati, o peggio, sono arrivati ma con tutt'altro contenuto. Insieme ai messaggi rimane addosso sicuramente un'altra estate intensa e al contempo gratificante, perché è stato gratificante lavorare con un gruppo di persone serio che si è preparato al meglio e ha cercato di andare oltre i propri limiti. A volte riuscendoci a volte no. Queste son cose che non sottovaluto e non do per scontate. Ma la sensazione più grande e più dolorosa è finire l'ennesima estate con niente in mano. E il tempo passa. Sarà che le ambizioni avute son state magari più alte delle reali potenzialità, ma ho sempre puntato lo sguardo lontano. È bello avere una lepre da rincorrere in ogni percorso”

Il capitano poi si pone qualche domanda e si dà anche le risposte:

“Ci sono squadre che sono arrivate in semifinale che hanno meritato meno di noi? Penso di no. Ci sono squadre che non sono arrivate ai quarti che erano più attrezzate di noi? Penso di sì. Può questo sillogismo farci dormire tranquilli? Purtroppo no, perché se si vuole ottenere di più si deve fare di più. Tenere a mente cosa si poteva fare meglio e lavorare per essere più pronti la prossima volta”

Ma “la prossima volta” per Datome a quanto pare non è molto vicina, perché annuncia:

“Ci sto pensando. Credo che la prossima estate me la prenderò libera. Ho già criticato la nuova formula Fiba e non voglio dilungarmi ulteriormente, ma lo farei principalmente perché so che mi farà bene, dopo un'altra stagione di 75 partite si spera, staccare per un'estate e lavorare sul mio corpo. In bocca al lupo a coach Sacchetti e ai ragazzi che parteciperanno alle qualificazioni d'inverno. Sarà comunque una bella occasione per tanti ragazzi che potranno vestire la maglia azzurra e vivere un'esperienza internazionale”

Le stagioni lunghe e pesanti per un giocatore come lui, impegnato in prima linea in campionato e in Eurolega, si fanno sentire e la prossima estate alla fine dei conti, è quella più adeguata per prendersi una pausa e staccare un po’ la spina, nella speranza di poter giocare i Mondiali nel 2019. Le nuove regole della FIBA, di fatto, impediranno ai giocatori di NBA ed Eurolega di prendere parte alle qualificazioni e i ct dovranno arrangiarsi con le seconde linee. Datome dà comunque il suo “in bocca al lupo” al nuovo ct degli azzurri Romeo Sacchetti e ai ragazzi che convocherà per le qualificazioni durante la stagione prossima.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail