Mondiali Ciclismo Bergen 2017: Peter Sagan fa tris! Trentin quarto | Video

Argento per Alexander Kristoff, bronzo per Michael Matthews.

Ancora una volta il campione del mondo è Peter Sagan! Lo slovacco trionfa per la terza volta consecutiva: dopo Richmond 2015 e Doha 2016 arriva la Maglia Iridata di Bergen 2017. L'Italia, dobbiamo dirlo, ha fatto una splendida corsa, sempre presente in tutti gli attacchi, alla fine raccoglie la medaglia di legno con Matteo Trentin, quarto e molto arrabbiato sul traguardo, dispiaciuto per i suoi compagni, che hanno lavorato tutti e bene, da Alessandro De Marchi che ha fatto parte di una fuga per molti chilometri a Diego Ulissi che ha chiuso molti buchi e Gianni Moscon che nel finale è andato via con Julian Alaphilippe e se il francese avesse collaborato probabilmente sarebbero anche potuti arrivare al traguardo (Moscon è stato poi squalificato per traino). Alla fine, però, si è risolto tutto in volata e Peter Sagan ha di nuovo dettato la sua legge bruciando al fotofinish l'idolo di casa, il norvegese e campione europeo Alexander Kristoff. Bronzo per l'australiano Michael Matthews.

Peter Sagan ha voluto dedicare la vittoria a Michele Scarponi, perché domani sarebbe stato il suo compleanno, poi ovviamente ai suoi compagni di nazionale, ma anche agli amici che ha in gruppo e alla moglie in dolce attesa del primogenito.

Queste le prime posizioni della classifica:
Classifica Mondiali Bergen 2017 - Vittoria di Sagan

Il racconto del terzo trionfo di Sagan


  • 16:41

    Argento per il norvegese Alexander Kristoff, bronzo per l'australiano Michael Matthews, il nostro Matteo Trentin è quarto.

  • 16:41

    Abbiamo finalmene il fotofinish: PETER SAGAN CAMPIONE DEL MONDO PER LA TERZA VOLTA CONSECUTIVA!!!

  • 16:39

    Non è ufficiale, ma dovrebbe essere ancora Sagan il campione del mondo.

  • 16:39

    C'è festa intorno a Sagan.

  • 16:38

    Aspettiamo il fotofinish!

  • 16:38

    Testa a testa tra SAGAN e KRISTOFF!!!

  • 16:37

    Christopher Juul-Jensen è il primo a spuntare dalla curva, ma il gruppo è lì, si va verso la volata!

  • 16:37

    Vediamo gli ultimi mille metri, spunta un danese!

  • 16:35

    Purtroppo non sappiamo più se Alaphilippe è ancora in fuga da solo, dov'è Moscon e dov'è il gruppetto con Trentin e Bettiol. Davvero un peccato, proprio gli ultimi chilometri della gara più importante rovinati alla fine di un Mondiale che per il resto è stato entusiasmante.

  • 16:35

    Sono incredibilmente saltate le immagini provenienti dai mezzi in movimento, ora la regia norvegese fa vedere soltanto l'arrivo con le telecamere fisse.

  • 16:34

    Tra poco cominciano gli ultimi 3 km.

  • 16:34

    Intanto nel gruppetto di inseguitori ci sono Bettiol e Trentin, ma ci sono anche Sagan e Gaviria.

  • 16:33

    Siamo a 4 km dal termine e Alaphilippe è riuscito a staccarsi per attaccare da solo, Moscon sembrerebbe non reggere il suo ritmo.

  • 16:33

    Vasil Kiryienka e Lukas Postlberger si sono staccati e si sono lanciati all'inseguimento di Alaphilippe e Moscon.

  • 16:31

    Nel gruppo di inseguitori c'è anche Peter Sagan.

  • 16:30

    Moscon non sta dando più cambi ad Alaphilippe. Intanto dietro i gruppetti si sono compattati e se ne è formato uno di una quindicina di uomini.

  • 16:30

    C'è più o meno un italiano in ogni gruppetto.

  • 16:29

    Dietor i due battistrada si sono formati diversi gruppetti di inseguitori di 3-4 uomini.

  • 16:29

    Mancano 8 km, il vantaggio di Alaphilippe e Moscon dovrebbe essere di pochi secondi, 6-7.

  • 16:28

    Siamo ora a 9 km dal termine. Per i due in testa è finita la discesa da Salmon Hill.

  • 16:28

    Il francese e l'italiano sembrerebbero decisi a collaborare.

  • 16:27

    In testa ora abbiamo Moscon e Alaphilippe.

  • 16:27

    Gianni Moscon riesce a raggiungere Alaphilippe!

  • 16:25

    Alaphilippe attacca da solo ora, è vicino allo scollinamento.

  • 16:25

    Si è formato un gruppetto con sette uomini, tra cui due azzurri, Viviani e Bettiol, due belgi, il francese Alaphilippe che attacca.

  • 16:24

    Attacca Greg Van Avermaet, risponde Michael Matthews.

  • 16:24

    Intanto c'è stata una caduta, sono rimasti a terra tre-quattro uomini, non dovrebbero esserci azzurri tra loro.

  • 16:23

    Comincia l'ultima salita di Salmon Hill.

  • 16:23

    Siamo a poco più di 12 km dal termine e il vantaggio di Gallopin è di pochisismi metri.

  • 16:22

    Diego Ulissi non si lancia alla ruota del francese, ma lo insegue pian piano procedendo con il proprio passo e portandosi a ruota il compagno Matteo Trentin.

  • 16:22

    Attacca in contropiede Tony Gallopin.

  • 16:22

    Langeveld e Martens si arrendono e si fanno riprendere dal gruppo.

  • 16:21

    Quando siamo a meno di 15 km dal termine Langeveld e Martens hanno una manciata di metri di vantaggio sul gruppo che è di una ottantina di uomini.

  • 16:18

    Su un breve strappetto di 500 km prova ad attaccare Sebastian Langeveld, subito raggiunto dal tedesco Paul Martens.

  • 16:16

    Per ora non ci sono altri attacchi.

  • 16:16

    Siamo ai -18 km, il gruppo è compatto. La buona notizia per l'Italia è che Gianni Moscon è nel gruppo principale, quindi il suo inseguimento è andato a buon fine, anche se ovviamente avrà sprecato molte energie.

  • 16:14

    Comincia l'ultimo giro del circuito.

  • 16:14

    Mas Bonet ci riprova ancora!

  • 16:12

    Siamo a 20 km dal termine.

  • 16:10

    Il belga Oliver Naesen chiude il buco creato da Bonet.

  • 16:09

    C'è un tentativo dello spagnolo Luis Mas Bonet.

  • 16:08

    Mancano 24 km al traguardo. Il gruppo, o comunque quello che resta del gruppo, è compatto.

  • 16:07

    L'azzurro Salvatore Puccio si occupa di chiudere il "buco".

  • 16:07

    Ai -25 km il gruppo ormai sta agganciando i battistrada, ma si sta separando in due tronconi.

  • 16:06

    Lutsenko aggancia i quattro ormai ex battistrada.

  • 16:06

    Solo una manciata di metri di vantaggio per i quattro battistrada.

  • 16:05

    Siamo a 28 km dal termine. In fuga sono rimasti:

      David De La Cruz (Spagna)
      Tim Wellens (Belgio)
      Odd Christian Eiking (Norvegia)
      Jack Haig (Australia)

  • 16:02

    Dal gruppo parte il francese Tony Gallopin, gli risponde il colombiano Rigoberto Uran. Si muove anche Greg Van Avermaet.

  • 16:00

    Davanti sono rimasti solo in quattro.

  • 16:00

    Siamo sulla salita di Salmon Hill, Tom Dumoulin ci riprova e aggancia Lars Boom e Alessandro De Marchi, che avevano perso contatto dagli altri fuggitivi su questa salita.

  • 15:58

    Dumoulin si arrende, Ulissi resta qualche metro avanti con il francese Warren Barguil e il belga Jens Keukeleire.

  • 15:57

    Prova ad attaccare Tom Dumoulin, gli va subito a ruota il nostro Diego Ulissi.

  • 15:57

    Gli azzurri sono tutti nel gruppo principale tranne De Marchi che è in fuga e Moscon che purtroppo insegue perché è stato coinvolto in una caduta.

  • 15:55

    Siamo a 33 dal termine e il gap è di 20".

  • 15:55

    Tejay Van Garderen è caduto, si è ritrovato sulla transenna, sono stati coinvolti anche alcuni uomini della Slovenia, tra cui Primoz Roglic, e il nostro Gianni Moscon.

  • 15:53

    Tra gli otto battistrada e il gruppo principale ci sono circa 23".

  • 15:53

    Nills è stato ripreso dal gruppo.

  • 15:51

    Politt non ce la fa a raggiungere i battistrada, ha sempre una ventina di secondi di ritardo, ma il gruppo principale si è avvicinato a meno di 10".

  • 15:48

    Gli otto battistrada hanno 20" di vantaggio su Politt e 37" sul gruppo.

  • 15:42

    Dal gruppo sta attaccando il tedesco Nils Politt.

  • 15:39

    Quando mancano 45 km al termine, il gap tra gli otto battistrada e il gruppo è di 37".

  • 15:31

    Ricordiamo i nomi e le nazionalità degli otto uomini al comando:

      Alessandro De Marchi (Italia)
      David De La Cruz (Spagna)
      Jarlinson Pantano (Colombia)
      Marco Haller (Austria)
      Tim Wellens (Belgio)
      Lars Boom (Olanda)
      Odd Christian Eiking (Norvegia)
      Jack Haig (Australia)

  • 15:29

    Complice il rifornimento fisso di borracce, che ha fatto rallentare un po' i battistrada, il gap è sceso ora a 28".

  • 15:27

    Sale a 41" il vantaggio degli otto battistrada quando siamo a 53 km dal termine.

  • 15:23

    La Francia e la Polonia, non essendo riuscite a inserire uomini in fuga, stanno lavorando di più in testa al gruppo per tenere a bada il gap.

  • 15:23

    La velocità media in questo giro è stata di 40,421 km/h.

  • 15:19

    Quando siamo a 59 km dal termine, il vantaggio degli otto battistrada è di soli 33".

  • 15:15

    Gli otto uomini al comando sono l’azzurro Alessandro De Marchi, lo spagnolo David De La Cruz, il colombiano Jarlinson Pantano, l’austriaco Marco Haller, il belga Tim Wellens, l’olandese Lars Boom, il norvegese Odd Christian Eiking e l’australiano Jack Haig.

  • 15:15

    Al momento un gruppetto di otto uomini sta provando a staccare il gruppo.

  • 15:01

    Al momento, cioè a quattro giri dalla fine e poco più di 70 km da percorrere, la situazione è in divenire e ci sono numerosi attacchi in testa al gruppo.

  • 15:00

    La mattinata è stata caratterizzata da una fuga di una decina di uomini, per lo più "lupi solitari" delle nazionali con un solo corridore o pochi di più. Le "big" hanno controllato la situazione e in particolare l'Olanda ha dato l'accelerata definitiva al gruppo per riprendere tutti i fuggitivi a -82 km dal traguardo.

  • 15:00

    Benvenuti alla diretta della fase decisiva della prova in linea degli uomini élite ai Mondiali di Ciclismo su Strada 2017 a Bergen.

Bergen 2017: la prova in linea dei pro


Si concludono oggi i Mondiali di Ciclismo su Strada 2017 a Bergen con la prova più attesa e spettacolare, quella in linea degli uomini élite. L’Italia è tra gli “squadroni”, ossia le nazionali che, per ranking, hanno diritto a nove corridori al via, ma non è favorita, essendoci team molto bene attrezzati come Belgio, Francia, Spagna, Colombia, Olanda, Australia, Gran Bretagna e i padroni di casa della Norvegia che possono imporre una corsa dura fin dall’inizio. Ognuna di queste “big” ha molte soluzioni e questo fattore, aggiunto alla lunghezza della corsa (ben 267,5 km) e al meteo, rende l’esito assolutamente incerto.

Finora nelle prove delle altre categorie abbiamo visto per lo più arrivi in solitaria, ma la corsa degli élite è molto più lunga e dura e potrebbe anche arrivare un gruppetto ristretto, a meno che non si riesca a vedere una volata di gruppo. Tutto è possibile, ma soprattutto di tutto può succedere lungo i 267,5 km del percorso, durante i quali mille imprevisti e insidie possono influire decisivamente sulla gara.

Si parte poco dopo le ore 10 e la corsa dovrebbe durare in tutto tra le sei e le sette ore a seconda della velocità media. Il via sarà dato a Rong, dopo 39,5 km pianeggianti, di cui gran parte lungo la costa, si arriva a Bergen dove c’è il circuito di 19,1 km da ripetere undici volte. Il circuito è caratterizzato dalla presenza di una salita, quella di Salmon Hill, che è abbastanza breve, di soli 1,5 km, ma ha una pendenza media del 6,4%, poi ci sono alcuni chilometri mossi, mentre gli ultimi 4,5 km sono pianeggianti. In totale ci sono 9 km dall’ultimo scollinamento al traguardo.

Potrebbe essere una sorta di gara a eliminazione e la corsa potrebbe esplodere negli ultimi due-tre giri. Tutto, ovviamente, dipenderà dalle soluzioni tattiche che metteranno in pratica le diverse squadre.

Qui su questa pagina di Blogo seguiremo in diretta, con il commento in tempo reale, le fasi decisive della corsa, dalle ore 15 fino all’arrivo. La diretta tv è garantita da RaiSport, dalle ore 10 su RaiSport+HD (il canale 57 del digitale terrestre), poi, dalle 15:30, su Raitre. In streaming si può vedere sul sito web ufficiale di RaiSport e su RaiPlay. Qui di seguito l’elenco ufficiale dei partecipanti.

Mondiali Bergen 2017: la start list ufficiale


Slovacchia

1 Sagan Peter
2 Baška Erik
3 Canecky Marek
4 Kolar Michael
5 Sagan Juraj
6 Tybor Patrik

Belgio
7 Benoot Tiesj
8 Gilbert Philippe
9 Keukeleire Jens
10 Naesen Oliver
11 Stuyven Jasper
12 Teuns Dylan
13 Van Avermaet Greg
14 Vermote Julien
15 Wellens Tim

Italia
16 Bennati Daniele
17 Bettiol Alberto
18 Colbrelli Sonny
19 De Marchi Alessandro
20 Moscon Gianni
21 Puccio Salvatore
22 Trentin Matteo
23 Ulissi Diego
24 Viviani Elia

Francia
25 Alaphilippe Julian
26 Barguil Warren
27 Calmejane Lilian
28 Gallopin Tony
29 Gautier Cyril
30 Gougeard Alexis
31 Le Gac Olivier
32 Roux Anthony
33 Simon Julien

Spagna
34 Castroviejo Jonathan
35 De La Cruz David
36 Erviti Imanol
37 Herrada Jesús
38 Izagirre Gorka
39 Mas Lluís Guillermo
40 Rojas José Joaquín
41 Sanchez Luis Leon
42 Soler Marc

Colombia
43 Gaviria Fernando
44 Henao Sebastián
45 Henao Sergio Luis
46 Molano Juan Sebastian
47 Pantano Jarlinson
48 Quintana Nairo
49 Restrepo Jhonatan
50 Soto Nelson Andres
51 Uran Rigoberto

Olanda
52 Boom Lars
53 De Kort Koen
54 Dumoulin Tom
55 Langeveld Sebastian
56 Mollema Bauke
57 Poels Wout
58 Terpstra Niki
59 Van Emden Jos
60 Van Poppel Danny

Australia
61 Clarke Simon
62 Docker Mitchell
63 Durbridge Luke
64 Haig Jack
65 Haussler Heinrich
66 Hayman Mathew
67 Matthews Michael
68 Mccarthy Jay
69 Sutherland Rory

Gran Bretagna
70 Blythe Adam
71 Christian Mark
72 Dibben Jonathan
73 Doull Owain
74 Geoghegan Hart Tao
75 Kennaugh Peter
76 Stannard Ian
77 Swift Ben
78 Thwaites Scott

Germania
79 Arndt Nikias
80 Burghardt Marcus
81 Fröhlinger Johannes
82 Geschke Simon
83 Martens Paul
84 Martin Tony
85 Politt Nils
86 Sütterlin Jasha
87 Zabel Rick

Norvegia
88 Eiking Odd Christian
89 Boasson Hagen Edvald
90 Hoelgaard Daniel
91 Jansen Amund Grondahl
92 Jensen August
93 Korsaeth Truls
94 Kristoff Alexander
95 Laengen Vegard Stake
96 Skjerping Kristoffer

Polonia
97 Bodnar Maciej
98 Golas Michal
99 Kwiatkowski Michal
100 Paterski Maciej
101 Poljanski Pawel
102 Wiśniowski Łukasz

Slovenia
103 Mezgec Luka
104 Mohoric Matej
105 Pibernik Luka
106 Polanc Jan
107 Roglic Primoz
108 Tratnik Jan

Irlanda
109 Dunne Conor
110 Martin Daniel
111 Mckenna Sean
112 Mullen Ryan
113 Roche Nicolas
114 Shaw Damien

Danimarca
115 Juul-Jensen Christopher
116 Andersen Søren Kragh
117 Mørkøv Michael
118 Cort Nielsen Magnus
119 Pedersen Mads
120 Valgren Michael

Svizzera
121 Albasini Michael
122 Dillier Silvan
123 Küng Stefan
124 Lienhard Fabian
125 Rast Gregory
126 Schar Michael

Russia
127 Belkov Maxim
128 Chernetckii Sergei
129 Kuznetsov Viacheslav
130 Porsev Alexander
131 Savitskiy Ivan
132 Zakarin Ilnur

Repubblica Ceca
133 Bárta Jan
134 Cerny Josef
135 Kreuziger Roman
136 Polnicky Jiri
137 Stybar Zdenek
138 Vakoc Petr

Stati Uniti
139 Brown Nathan
140 Howes Alex
141 Reijnen Kiel
142 Rosskopf Joey
143 Van Garderen Tejay
144 Vermeulen Alexey

Portogallo
145 Costa Rui
146 Gonçalves José
147 Guerreiro Ruben
148 Machado Tiago
149 Oliveira Nelson
150 Vilela Ricardo

Lussemburgo
151 Drucker Jean-Pierre
152 Jungels Bob
153 Kirsch Alex

Austria
154 Denifl Stefan
155 Haller Marco
156 Pöstlberger Lukas

Canada
157 Boivin Guillaume
158 Duchesne Antoine
159 Houle Hugo

Sudafrica
160 Impey Daryl
161 Janse Van Rensburg Reinardt
162 Smit Willie

Ucraina
163 Grivko Andrei
164 Rybaruk Kostyantyn

Bielorussia
165 Bazhkou Stanislau
166 Kiryienka Vasil
167 Sobal Yauhen

Kazakistan
168 Bizhigitov Zhandos
169 Gruzdev Dmitriy
170 Lutsenko Alexey

Nuova Zelanda
171 Bauer Jack
172 Bevin Patrick
173 Smith Dion

Eritrea
174 Berhane Natnael
175 Debesay Mekseb
176 Gebreigzabhier Amanuel

Estonia
177 Jakin Alo
178 Nömmela Aksel
179 Raim Mihkel

Lettonia
180 Neilands Krists
181 Saramotins Aleksejs

Marocco
182 Mraouni Salah Eddine

Romania
183 Tvetcov Serghei

Lituania
184 Konovalovas Ignatas

Argentina
185 Richeze Ariel Maximiliano
186 Sepúlveda Eduardo

Costa Rica
187 Amador Andrey

Giappone
188 Arashiro Yukiya

Ruanda
189 Ndayisenga Valens

Svezia
190 Ludvigsson Tobias
191 Magnusson Kim

Azerbaijan
192 Asadov Elchin

Grecia
193 Kastrantas Charalampos

Hong Kong
194 Cheung King Lok

Finlandia
195 Manninen Matti

Albania
196 Zhupa Eugert

  • shares
  • +1
  • Mail