Europei Volley femminile 2017: l’Italia ai quarti contro Olanda o Croazia

Si sono conclusi i gironi B e D.

Si sono concluse oggi le partite di due dei quattro gironi della prima fase degli Europei di pallavolo femminile in corso in Georgia e Azerbaijan. I primi verdetti riguardano proprio i due gruppi che interessano la nazionale italiana.

Le azzurre, infatti, hanno vinto il proprio girone, la Pool B, conquistando tre vittorie su tre partite giocate: 3-0 contro la Georgia, 3-1 contro la Bielorussia e 3-2 contro la Croazia. Essendo prime accedono direttamente ai quarti di finale, mentre la Georgia è eliminata e Bielorussia e Croazia devono disputare gli spareggi, che poi sarebbero degli ottavi di finale.

La Croazia, essendosi classificata terza nella Pool B, affronterà martedì 26 settembre l’Olanda, seconda nella Pool D, mentre la Bielorussia se la vedrà lo stesso giorno con la Repubblica Ceca. L’Italia ai quarti sfiderà proprio la vincente della sfida tra Olanda e Croazia, mentre la vincente tra Bielorussia e Repubblica Ceca se la vedrà con la Serbia, che ha vinto la Pool D con tre vittorie, tutte da 3 punti.

Domani si chiuderanno gli altri due gironi, A e C, che si incroceranno tra loro agli ottavi e ai quarti di finale. Domani sono in programma le ultime partite della fase a gironi, ossia Germania-Azerbaijan nella Pool A, Russia-Bulgaria e Turchia-Ucraina nella Pool C.

Questo il commento del ct azzurro Davide Mazzanti dopo Italia-Croazia:

“Siamo molto felici per la qualificazione diretta ai quarti di finale, è stato sempre il nostro obiettivo e quindi va bene così. Meno bene, invece, è andata la partita perché non siamo riusciti a esprimere il nostro gioco e la Croazia ci ha messo parecchio in difficoltà. Nei primi due set meglio, poi forse complice la qualificazione ottenuta c’è stata parecchia confusione. Nel tie-break, invece, siamo riusciti a ritrovaci. Ora avremo a disposizione tre giorni molto importanti per recuperare e farci trovare pronti per il quarto di finale sia dal punto di vista tecnico che mentale. In queste prime tre partite non abbiamo fatto vedere il livello di pallavolo che siamo capaci di esprimere e quindi bisognerà lavorare duro perché questa squadra può dare molto di più. Centrato l’obiettivo minimo, adesso abbiamo l’occasione di fare qualcosa di grande, ma tanto dipenderà da noi”

L’Italia tornerà in campo per i quarti il 28 settembre.

Foto © CEV

  • shares
  • Mail