Coppa Sabatini 2017: vittoria di Pasqualon davanti a Colbrelli e Gavazzi

Prima vittoria stagionale per l’italiano della Wanty-Groupe Gobert.

Coppa Sabatini 2017

Vittoria (con polemica) per Andrea Pasqualon alla Coppa Sabatini 2017. Il corridore della Wanty Groupe Gobert, squadra belga che ha vinto anche il Giro di Toscana ieri con Guillaume Martin, ha vinto la volata, ma ha sbandato andando di fatto a chiudere la traiettoria a Sonny Colbrelli della Bahrain-Merida, due volte vincitore di questa corsa. Il bresciano ha presentato ricorso, ma i giudici lo hanno respinto, ritenendo che il cambio di direzione di Pasqualon non fosse volontario. E così il 29enne di Bassano del Grappa ha potuto salire sul gradino più alto del podio per la prima volta in questa stagione.

Sonny Colbrelli ha rilasciato delle dichiarazioni da cui emerge tutta la sua frustrazione:

“Se faceva la volata pulita lo saltavo nettamente. Non siamo in pianura, qui l’arrivo tende a salire e se smetti di pedalare una volta o due, non riesci più a recuperare. I giudici comunque hanno giudicato pulita la volata di Pasqualon, va bene così… Lui lo sa che ha sbagliato, anche dopo l’arrivo, non mi ha neanche chiesto scusa. Io l’ho guardato subito, ma lui a testa bassa… Oggi sono arrabbiato non per la vittoria personale, ma perché la vittoria doveva premiare il lavoro di tutta la squadra, che ha lavorato sin dal primo chilometro. Una più o una meno, non cambia tanto, ma per la squadra era molto importante”

E in effetti la Bahrain-Merida è stata una delle squadre che si sono spese di più per riprendere la fuga odierna, animata da Eugert Zhupa della Wilier Triestina, Alessandro Tonelli della Bardiani CSF, Andrea Vendrame dell’Androni, Hideto Nakane della Nippo-Vini Fantini, Oscar Pelegri della Caja Rural, Mekseb Debesay della Dimension Data e Patrick Gamper della Tirol Cycling Team.

I sette battistrada hanno avuto un vantaggio massimo di sei minuti. Ci sono stati dei tentativi di evasione dal gruppo da parte di Jacopo Mosca della Wilier e di Manuel Bongiorno della Sangemini MGKvis, ma sono durati poco.

Tonelli e Vendrame sono stati gli ultimi a mollare, ma alla fine anche loro si sono dovuti arrendere all’avanzata del gruppo trainato dalle squadre World Tour, Team Sky, UAE Emirates e Bahrain-Merida, con quest’ultima particolarmente vivace nel finale per tirare la volata a Colbrelli che è stato però battuto da Pasqualon, mentre Francesco Gavazzi dell’Androni ha chiuso al terzo posto.

Questi i primi classificati, tutti con lo stesso tempo:
1) Andrea Pasqualon (Wanty-Groupe Gobert) 4h 44’ 04”
2) Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida)
3) Francesco Gavazzi (Androni Giocattoli-Sidermec)
4) Diego Ulissi (UAE Team Emirates)
5) Eduard Prades (Caja Rural RGA)
6) Elia Viviani (Team Sky)
7) Guillaume Martin (Wanty-Groupe Gobert)
8) Marco Canola (Nippo-Vini Fantini)
9) Nicola Gaffurini (Sangemini-MgKvis)
10) Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli-Sidermec)

Foto © Team Bahrain-Merida

  • shares
  • Mail