L’Igor Gorgonzola Novara ha vinto la Supercoppa Italia 2017 di volley femminile. Conegliano ko 3-2

Match spettacolare al PalaIgor. L’equilibrio rotto solo ai vantaggi del tie-break.

Il primo trofeo della stagione di pallavolo femminile se lo è aggiudicato l’Igor Gorgonzola Novara, squadra campione d’Italia in carica, al termine di un match avvincente fino all’ultimo pallone. Anche alla finalista sconfitta, infatti, l’Imoco Volley Conegliano, va riconosciuto un grande merito, perché la partita ha viaggiato sempre sul filo dell’equilibrio ed è la classica sfida che, giocata dieci volte, finisce in dieci modi diversi. La Supercoppa però poteva andare solo in una bacheca e Novara se la porta a casa meritatamente.

Nel primo set, dopo un breve equilibrio, Novara è riuscita a portarsi in vantaggio in più occasioni, dal +2 sul 9-7 al +4 sul 14-10. Conegliano è riuscita a riportarsi sotto più volte, ma le padrone di casa hanno allungato sul 21-17 e poi hanno ottenuto ben cinque palle-set, nessuna annullata dalle pantere prima del punto del 25-19 di Celeste Plak.

Anche nel secondo set Novara è partita meglio delle ospiti, è stata in vantaggio di due-tre punti fino al 14-11, poi Conegliano ha pareggiato sul 15-15, trascinata da Raphaela Folie, e si è portata in vantaggio sul 16-15 dopo un time-out di Barbolini. Le squadre hanno continuato a lottare punto a punto e il set si è risolto solo ai vantaggi. Conegliano è stata la prima a guadagnare un set-point con Folie, ma lei stessa lo ha annullato sbagliando il servizio, poi ne ha ottenuto uno Egonu per Novara e, come la sua compagna di nazionale se lo è annullata da sola al servizio, in seguito una diagonale perfetta di Robin De Krujif ha permesso a Conegliano di avere un altro-set point e, grazie a un errore in attacco di Francesca Piccinini, le pantere hanno chiuso sul 25-27, pareggiando i conti.

L’aver vinto il set ai vantaggi è stata la chiave di volta per Conegliano che nel terzo parziale ha trovato subito un buon vantaggio sul 5-8 e si è mantenuta costantemente avanti di 2-3 punti, fino ad allungare sul +6 (9-15). Novara ha provato a rifarsi sotto, ma senza successo, è arrivata al massimo fino al -2 sul 15-17, poi si è illusa con il possibile punto del 16-17, ma il video-check ha decretato il 15-18 per Conegliano che a quel punto si è involata verso la conquista del secondo set, anche se c’è da dire che Novara non ha mollato riportandosi fino al -2 (20-22 e 21-23). Egonu ha annullato un set-point, ma Fabris ha chiuso sul 22-25 portando Conegliano avanti per due set a uno.

All’inizio del quarto set le pantere hanno dato l’impressione di poter chiudere la partita e sono andate in vantaggio fino al +5 (sul 10-15), ma Novara ha recuperato tutto e, dopo un lungo inseguimento, ha pareggiato sul 19-19. Grazie a due ace consecutivi di Enright le igorine sono andate sul +2, poi Plak ha trovato tre set-point, due sono stati annullati, ma la stessa Plak ha poi chiuso sul 25-23.

Nel tie-break Novara ha trovato subito il +2 (3-1) e lo ha raggiunto in più occasioni (5-3, 6-4, 7-5), ma Conegliano si è sempre rifatta sotto e ha pareggiato sul 10-10, compiendo anche il sorpasso 10-11 con un ace di Hill. Le pantere sono riuscite a portarsi sul +2 sull’11-13 e poi a ottenere due match-point, ma Egonu ed Enright li hanno annullati e un muro di Chirichella su Folie ha regalato un match-point a Novara. Santarelli ha provato a chiedere il video-check, ma non gli è stato accordato, allora ha chiesto il time-out, ma al rientro in campo Enright ha messo a segno il punto del 16-14 che ha consegnato il trofeo a Novara.

Questo dunque il risultato finale:
Igor Gorgonzola Novara - Imoco Volley Conegliano 3-2 (25-19, 25-27, 22-25, 25-23, 16-14)

Foto © Rubin/LVF

  • shares
  • +1
  • Mail