Fabio Felline pensa al 2018: “Priorità alle classiche del Nord, poi vedremo quale grande giro fare”

Il campione piemontese ha le idee chiarissime sulla prossima stagione.

Fabio Felline mercoledì scorso è stato protagonista dell’ottava edizione de La Fellinata, un evento che lui stesso ha organizzato con la Ciclistica Rostese, la squadra in cui è cresciuto. Intervistato da Davide Mazzocco di Sport Folks, il campione piemontese si è prima di tutto dato un voto per la stagione 2017:

“Fino a maggio la stagione è stata soddisfacente, mi darei un 8, da maggio in poi, ovvio, non è colpa mia, perché quando ci si mette la salute viene difficile, però la seconda parte è stata disastrosa, non mi do neanche un voto, la parola giusta è proprio ‘disastrosa’”

Ricordiamo che Felline quest'anno è stato a lungo alle prese con la toxoplasmosi che lo ha debilitato e di fatto gli ha impedito di disputare al meglio la seconda parte della stagione, dopo che in primavera aveva ottenuti grandi risultati come la vittoria al Laigueglia e nel cronoprologo del Tour de Romandie più il 19° posto al Fiandre e il 16° alla Liegi-Bastogne-Liegi. Ma ormai il 2017 è passato e bisogna pensare al futuro e a tale proposito il corridore della Trek-Segafredo sembra molto determinato:

“Il prossimo anno la prima parte della stagione sarà incentrata sulle classiche, come quest’anno, ed è proprio per questo che non ho voluto decidere o parlare con la squadra di quello che farò dopo le classiche: a seconda di come andranno si deciderà per il prosieguo”

E per quanto riguarda la possibilità di prendere parte al Giro d’Italia, di cui si scoprirà il percorso ufficiale solo il 29 novembre, Felline ha detto:

“Dopo tutte le classiche fare il Giro è sempre difficile, perché c’è poco tempo per recuperare, ma se le classiche vanno benissimo e magari riesci anche a vincere, puoi dire ‘Ok, stacco prima e mi concentro sul Giro’, se invece non fosse così, si può pensare al Tour, però veramente, per ora so che le classiche sono l’obiettivo, poi quello che sarà dopo non lo so

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail