Parigi Bercy 2017: la finale è Krajinovic-Sock

Battuti in semifinale Isner e Benneteau.

La finale che non ti aspetti al Masters 1000 di Parigi Bercy: domani il trofeo se lo contenderanno il serbo Filip Krajinovic, numero 77 al mondo e proveniente dalle qualificazioni, e l’americano Jack Sock, numero 22 del mondo e testa di serie numero 16.

Tutti quelli che, visto il tabellone, pensavano a una finale tra il numero 1 Rafael Nadal e il numero 3 Marin Cilic, si sono dovuti ricredere ai quarti di finale, quando lo spagnolo si è ritirato prima di giocare contro Krajinovic e il croato ha perso in due set contro il sorprendete francese Julien Benneteau, la wild card numero 83 del mondo, che aveva già fatto fuori il canadese Denis Shapovalov (n. 49) con un doppio 6-4, la testa di serie numero 11, Jo-Wilfried Tsonga, in tre set, e la testa di serie numero 7, il belga David Goffin con un doppio 6-3.

La favola di Benneteau, beniamino del pubblico, si è conclusa oggi contro l’americano Jack Sock che si è imposto in un’ora e 20 minuti per 7-5, 6-2, dopo che Krajinovic aveva già conquistato il suo posto in finale vincendo una maratona di due ore e 31 minuti contro John Isner.

Lo statunitense numero 9 del mondo ha ceduto al serbo il primo set per 6-4, poi si è aggiudicato il secondo parziale al tie-break per 7-2, ma nel terzo, finito di nuovo al tie-break, è stato Krajinovic ad avere la meglio 7-5.

Krajinovic, prima del colpo di fortuna contro Nadal, arrivato dalle qualificazioni, ha eliminato il giapponese numero 38 Yuichi Sugita per 6-4, 6-2, poi ha avuto la meglio contro la testa di serie numero 10, Sam Qeurrey, con un doppio 6-4, e agli ottavi ha fatto fuori il francese Nicolas Mahut per 6-2, 3-6, 6-1.

Certamente la finale Krajinovic-Benneteau sarebbe stata ancora meno pronosticatile, tra un qualificato e una wild card, ma Sock lo ha impedito e arriva dunque in finale da favorito, viso che è pur sempre una testa di serie e se domani riuscirà a vincere entrerà in top-10 e questo significa che potrebbe preparare la trasferta a Londra per le ATP Finals. Domani, per il vincitore, chiunque esso sia, sarà il primo Masters 1000.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail