Bebe Vio si conferma campionessa del mondo di fioretto. Argento per Alessio Sarri nella spada

Le medaglie della seconda giornata dei Mondiali di Scherma Paralimpica a Roma.

Seconda giornata dei Mondiali di Scherma Paralimpica 2017 all’Hilton Rome Airport di Roma Fiumicino e altre due preziosissime medaglie per gli azzurri. Dopo l’argento di ieri nel fioretto maschile con Matteo Betti, oggi sono arrivati un altro argento e uno stupendo oro.

L’oro è firmato da Bebe Vio: era scontato che la campionessa olimpica si riconfermasse anche campionessa del mondo e lei non ha tradito le attese. Ha stravinto, come sempre, tutti gli assalti. Prima ha vinto in scioltezza tutte le sfide della fase a gironi, poi ha superato i quarti contro la georgiana Irma Khetsuriani con il punteggio di 15-5, in semifinale ha vinto per 15-1 contro la russa Irina Mishurova e in finale ha stracciato 15-3 l’altra russa, Viktoria Boykova. Il tifo per Bebe Vio è stato accesissimo, senza dubbio la beniamina del pubblico.

L’argento, invece, è arrivato dalla spada maschile categoria B grazie ad Alessio Sarri, che era al suo esordio con questa arma non convenzionale. L’azzurro ha perso soltanto la finale contro il plurititolato inglese Dimitri Coutya che ha rimontato dal 12-14 al 15-14, un po’ come è successo ieri a Betti. In semifinale Sarri ha vinto 15-12 contro il francese Yannick Ifebe, nei turni precedenti ha fatto fuori il tedesco Cheema per 10-9, il bielorusso Pranevich per 15-13 e il russo Konstantin Beych per 15-9.

Per quanto riguarda gli altri azzurri oggi in gara, nella stessa speciali di Bebe Vio, Alessia Biagini è uscita nella fase a gironi ottenendo una sola vittoria e quattro sconfitte. Nella gara di Sarri era impegnati anche Gabriele Leopizzi e Michele Vaglini: il primo è stato battuto dall’ungherese Istvan Tarjanui per 15-5 nel primo match del tabellone principale (sedicesimi di finale), il secondo non ha superato la fase a gironi.

Oggi sono state assegnate le medaglie di altre due armi: il fioretto femminile categoria A e la sciabola maschile categoria B. Nel fioretto il titolo è andato all’ungherese Zsuzsanna Krajnyak, che ha eliminato anche l’azzurra Andreea Mogos ai quarti per 15-12, mentre Loredana Trafilai è uscita agli ottavi e Sara Bortoletto ai sedicesimi.

Nella sciabola Edoardo Giordan ha sfiorato il podio, vendendo eliminato solo ai quarti dal russo Maxim Shaburov che si è poi aggiudicato il titolo. Il campione del mondo aveva eliminato anche un altro azzurro, Alberto Pellegrini, agli ottavi, mentre Pietro Mele è uscito dopo la fase a gironi.

Mondiali di Scherma Paralimpica Roma 2017: le medaglie dell'8 novembre


Bebe Vio campionessa del mondo

Fioretto femminile Categoria B
Oro: Vio (ITA)
Argento: Boykova (Rus)
Bronzo: Makrytskaya (Blr) e Mishurova (Rus)

Spada maschile Categoria B
Oro: Coutya (Gbr)
Argento: Sarri (ITA)
Bronzo: Ifebe (Fra) e Ali (Irq)

Fioretto femminile Categoria A
Oro: Krajnyak (Hun)
Argento: Hajmasi (Hun)
Bronzo: Evdokimova (Rus) e Yu (Hkg)

Sciabola maschile Categoria A
Oro: Shaburov (Rus)
Argento: Osvath (Hun)
Bronzo: Ntounis (Gre) e Gilliver (Gbr)

Foto © Bizzi/Federscherma

  • shares
  • +1
  • Mail