Rugby, Test Match 2017: l’Italia batte Fiji 19-10

Primo tempo finito in parità, 10-10, poi gli azzurri hanno fatto la differenza nel secondo.

Aggiornamento ore 16:57 - Allo Stadio Angelo Massimino di Catania l’Italia ha vinto 19-10 il primo test match contro Fiji. Gli azzurri sono andati in vantaggio al 4’ con un calcio di punizione di Canna, poi gli avversari hanno pareggiato al 21’ con un calcio di Volavola, l’Italia è di nuovo tornata avanti con una meta di Ferrari al 28’ con conseguente trasformazione di Canna, ma gli ospiti hanno ancora una volta trovato la parità con una meta di Nakarawa al 39’ e la trasformazione di Volavola. Il primo tempo si è così concluso sul 10-10, ma al rientro in campo la partita è completamente cambiata perché l’Italia ha trasformato tre calci di punizione, due Canna al 53’ e al 58’ e uno con McKinley all’80’, mentre gli avversari non sono più riusciti ad andare a segno e il match si è chiuso sul 19-10.

Test Match 2017: presentazione di Italia-Fiji


Prendono il via i Crédit Agricole Cariparma Test Match 2017 e l’Italia del rugby comincia la sua avventura in casa, allo Stadio Angelo Massimino di Catania, contro Fiji. Gli azzurri scendono in campo oggi, sabato 11 novembre, alle ore 15. La partita si può vedere in diretta tv su Dmax, canale 52 del digitale terrestre (in chiaro), ma si può guardare anche in live streaming, legale e gratuito, grazie alla piattaforma Dplay. In HD sarà trasmessa solo su Sky, canali 136, 137 e Tivùsat canale 28.

La diretta del match sarà preceduta su Dmax da Rugby Social Club, la trasmissione condotta da Daniele Piervincenzi, il giornalista che nei giorni scorsi è stato vittima di un’aggressione e dunque lo vedremo con il naso fasciato, ma non a causa di un incidente di rugby. Con lui ci sarà l’ex azzurro Paul Griffen e inoltre ci saranno collegamenti con lo stadio. La telecronaca è il commento tecnico sono affidati come sempre all’affiatata coppia composta da Vittorio Munari e Antonio Raimondi.

Il ct Conor O’Shea alla vigilia del match ha detto:

“Sicuramente vogliamo vincere, ma il nostro focus deve essere sulla prestazione, non sul risultato: non controlliamo il tabellone, ma dobbiamo avere chiaro in testa il nostro piano di gioco, quello che possiamo fare sul campo e come possiamo farlo. Se riusciremo a controllare il nostro rugby nel modo adeguato, forse potremo portare a casa la partita”

Il capitano Sergio Parisse ha sottolineato la pericolosità degli avversari:

“Fisicamente non hanno niente da invidiare agli All Blacks. E non sono d’accordo con chi dice che sono disorganizzati. Rispetto a quattro anni fa sono cresciuti molto, sanno essere dominanti in mischia e in touche. Per me è la partita più difficile della serie: Argentina e Sudafrica le conosciamo, sappiamo che rispettano il gioco in base alla zona del campo in cui sono. Loro sono liberi, se sei disattento possono colpirti dai loro 22. Bisognerà essere massimamente concentrati”

Questo sabato oltre alla sfida Italia-Fiji ci sono anche Inghilterra-Argentina a Twickhenam alle ore 16, Irlanda-Sudafrica a Dublino alle 18, Galles-Australia a Cardiff alle 18:15 e Francia-Nuova Zelanda a Parigi alle 20:45.

Italia-Fiji: tutti i convocati


Italia-Fiji sabato 11 novembre 2017 test match rugby

Qui di seguito i giocatori convocati dai due Ct:
Italia: 15 Jayden Hayward, 14 Leonardo Sarto, 13 Tommaso Boni, 12 Tommaso Castello, 11 Mattia Bellini, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Sergio Parisse, 7 Abraham Steyn, 6 Francesco Minto, 5 Dean Budd, 4 Marco Fuser, 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Andrea Lovotti

In panchina: 16 Leonardo Ghiraldini, 17 Federico Zani, 18 Dario Chistolini, 19 Marco Lazzaroni, 20 Giovanni Licara, 21 Edoardo Gori, 22 Ian McKinley, 23 Matteo Minozzi

Fiji: 15 Kini Murimurivalu, 14 Josua Tuisova, 13 Asaeli Tikoirotuma, 12 Jale Vatubua, 11 Timoci Nagusa, 10 Ben Volavola, 9 Frank Lomani, 8 Nemani Nagusa, 7 Akapusi Qera, 6 Semi Kunatani, 5 Leone Nakarawa, 4 Apisalome Ratuniyarawa, 3 Manasa Saulo, 2 Tuapati Talemaitoga, 1 Campese Ma'afu

In panchina: 16 Sunia Koto, 17 Peni Ravai, 18 Ropate Rinakama, 19 Sikeli Nabou, 20 Mosese Voka, 21 Henry Seniloli, 22 Levani Botia, 23 Vereniki Goneva

Arbitro: John Lacey (44 anni, irlandese).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail