Scherma, sciabolatrici d’oro a Sint Niklaas, spadisti d’argento a Legnano

La sciabola femminile sta diventando il nuovo Dream Team azzurro.

Le azzurre della sciabola femminile sono ormai inarrestabili. Campionesse d’Europa e del mondo in carica, oggi hanno trionfato nella seconda tappa della Coppa del Mondo a Sint Niklaas, dopo il furto posto ottenuto all’esordio stagionale a Orleans (dove però hanno dominato la gara individuale).

Rossella Gregorio (ieri argento), Irene Vecchi (bronzo nell’individuale), Loreta Gulotta e Martina Criscio oggi hanno dominato eliminando in sequenza il Canada per 45-26 agli ottavi, poi l’Ucraina per 45-43 ai quarti, la Russia per 45-38 in semifinale e la Francia per 45-40 in finale. Con la vittoria contro le russe le azzurre si sono vendicate della sconfitta subita a Orleans a fine ottobre. Il bronzo è andato alla Corea del Sud che ha sconfitto la Russia per 45-34.

Questa è già la quinta medaglia raccolta dalle sciabolatrici azzurre guidate dal ct Giovanni Sirovich: dopo l’oro e argento individuali di Orleans con Rossella Gregorio e Loreta Gulotta sono arrivati ieri l’argento di Gregorio e il bronzo di Vecchi nella prova individuale e oggi questo bellissimo oro a squadre.

Anche gli azzurri della spada sono andati a medaglia oggi nella prova a squadre del Trofeo Carroccio a Legnano, seconda tappa della loro specialità. Sono partiti dagli ottavi facendo fuori il Canada per 43-31, poi hanno battuto gli Stati Uniti ai quarti per 36-35 e in semifinale hanno fatto fuori la Francia per 44-43. In finale Paolo Pizzo, Enrico Garozzo, Marco Fichera e Andrea Santarelli hanno poi ceduto 45-35 contro la Russia. Il bronzo è andato alla Corea del Sud che ha sconfitto la Francia per 43-42 nella finalina per il terzo posto.

Per ora gli spadisti non hanno ancora raccolto medaglie individuali e l’argento di oggi a squadre è la prima medaglia stagionale. A Berna a fine ottobre, nella tappa inaugurale, avevano concluso al quarto posto, sconfitti in semifinale dalla Russia e nella finale per il bronzo dal Giappone.

Foto © Bizzi/FIE

  • shares
  • +1
  • Mail